MUBARAK SHAMI VINCE LA 31° MARATONA DI PARIGI IN 2:07:19

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Semplicemente grandioso! Mubarak Hassan Shami del Qatar ha superato persino le proibitive condizioni atmosferiche di Parigi – temperatura di 20° C e umidità del 68% – chiudendo la maratona in 2 ore, 7 minuti e 19 secondi, il miglior tempo del 2007 a livello mondiale! Tra le donne ha vinto in solitudine l’Etiope Magarsa Assale Tafa che ha raggiunto il traguardo in 2:25:07, ben 3 minuti prima della russa Gulnara Vygovskaya.
La maratona di Parigi, una delle gare più belle e famose d' Europa, si è disputata ieri nel cuore della città in una cornice fantastica: oltre 35.000 partecipanti provenienti da 87 paesi diversi (72% francesi, circa 3000 inglesi e oltre 1000 italiani) e ben 200.000 spettatori sempre pronti ad incitare tutti i maratoneti. Uno spettacolo unico vedere il fiume umano dei 35.000 sugli Champs Elysees.
Fin dall’inizio della gara i pacemakers hanno tenuto un passo velocissimo; basti pensare che al terzo chilometro il gruppetto di testa, che includeva Shami e il vincitore della edizione 2006 l’etiope Gashaw Malese, è transitato in 8:46. E a metà percorso il gruppo di testa è passato in 1:02:50, ben 14 secondi prima del passo tenuto da Paul Tergat durante il suo record del Mondo di tre anni fa di 2:04:55.
Shami è andato in fuga dopo il 25 chilometro seguito dall’esordiente in Maratona Deribe Merga; ma, nonostante la temperatura crescesse, il ventiseienne del Qatar ha continuato ad accelerare distaccando Merga dopo pochi chilometri. E così Mubarak Hassan Shami è rimasto al comando della corsa solitario fino alla fine in Avenue Foch dove ha vinto precedendo Gashaw Malese di 2 minuti e 34 secondi.
La gara femminile è stata invece dominata dalle etiopi Asha Gigi e Magarsa Tafa partite molto veloci dando subito 30 secondi di distacco alle dirette inseguitrici già al quinto chilometro e passate poi alla mezza in 1:10:12. Magasha Tafa è rimasta poi sola al comando dal 30° chilometro e ha chiuso in 2:25:07, migliorando il suo personale di ben 2 minuti e 50 secondi.
Al secondo posto la russa Gulnara Vygovskaya in 2:28:22 seguita dalla debuttante in maratona la francese Christelle Dauney che ha chiuso quindi in terza posizione con il tempo di 2:28:54.
Di seguito i primi dieci classificati nelle categorie maschile e femminile.
UOMINI
1) Mubarak Shami (QAT) 2:07:19, WL, NR
2) Gashaw Melese (ETH) 2:09:53
3) Daniel Rono (KEN) 2:10:28
4) Elias Kemboi (KEN) 2:10:33
5) Omar Jimila (MAR) 2:10:44 PB, debut
6) Francis Kipketer (KEN) 2:10:47 PB
7) Samson Barmao (KEN) 2:11:14
8) Ahmed Ezzobayry (FRA) 2:11:18, PB
9) Julio Rey (ESP) 2:11:36
10) Andrew Limo (KEN) 2:11:47, PB
DONNE –
1) Magarsa Tafa (ETH) 2:25:07, PB
2) Gulnara Vygovskaya (RUS) 2:28:22, PB
3) Christelle Dauney (FRA) 2:28:54, PB, debut
4) Asha Gigi (ETH) 2:29:11
5) Irene Jerotich (KEN) 2:31:12, PB
6) Susanne Hahn (GER) 2:33:25
7) Zahia Dahmani (FRA) 2:35:12
8) Maria Abel (ESP) 2:35:47
9) Mina Ogawa (JAP) 2:38:05
10) Elena Fetizon (FRA) 2:38:38

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *