MARATONA DI PADOVA 2007 – PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Sono 4.000 gli atleti iscritti all'ottava edizione della Maratona di S. Antonio, al via domenica 22 aprile sul pianeggiante tracciato che parte da Vedelago, in provincia di Treviso, e giunge nel centro di Padova, nella caratteristica piazza di Prato della Valle (la più grande d'Europa) a pochi metri dalla basilica di S. Antonio. Qualche centinaio di partecipanti in meno rispetto allo scorso anno, quando la manifestazione era valida anche come Campionato Italiano, ma le alte temperature dell'edizione 2006 e lo spostamento della data della maratona di Treviso (svoltasi quest'anno alla fine di marzo), sono le proabili cause dell'inversione di tendenza sul numero delle iscrizioni a questa maratona.

Bisogna comunque riconoscere che il percorso pianeggiante, il caloroso sostegno del pubblico, l'ottima organizzazione, il totale blocco del traffico per tutte le 8 ore del tempo massimo e la speciale protezione del “Santo” (considerato il più famoso e popolare al mondo), fanno di questa manifestazione una delle più amate dal popolo dei maratoneti.

I Big
I top runner annunciati sono il keniano Michael Kosgey Rotich (che vanta un personale di 2h6'33 stabilito a Parigi nel 2004), l'azzurro Alberico Di Cecco (personale di 2h8'02” stabilito a Roma nel 2005) e il keniano Benjamin Korir Kiprotich, già noto al pubblico padovano perché vinse l'edizione del 2004 nel tempo di 2h10'43.
Tra gli outsider vengono inoltre annunciati Vincenzo Modica, i keniani Elkana Machuka e Paul Gaitho Njoroge e l’etiope Tesfaye Badada Dirba. Forfait invece per Francesco Bennici, bloccato da un infortunio.
In campo femminile le “primedonne” saranno Lucilla Andreucci (personale di 2h29'43″), Vincenza Sicari (2h34'56” lo scorso anno a Firenze) e la brasiliana Marily dos Santos.
I record della manifestazione da battere sono: 2h10'38” per gli uomini (David Trfe – 2003) e 2h30'20” per le donne (Franca Fiacconi – 2000)

Le gare nella gara
In ambito paralimpico la maratona S.Antonio ripropone il “Grand Prix Mondiale disabili” con una partecipazione record di quasi 200 atleti. Molti i grandi campioni presenti come il primatista mondiale Thomas Geierspichler (tetraplegici T52) e gli atleti di casa Alvise De Vidi (tetraplegici T51, con un palmares di 13 medaglie olimpiche) e Antonella Munaro.
Per la categoria “non udenti” la maratona S. Antonio sarà una vera e propria novità: viene infatti disputato il primo Campionato Italiano, con 22 partecipanti al via.
Per quanto riguarda gli “over35” anche quest'anno la maratona varrà come Campionato Europeo Veterani, ma per la prima volta verranno assegnati i titoli italiani UNSV (Unione Nazionale Veterani dello Sport).

Le manifestazioni collaterali
Le stracittadine non competitive (di 1,2,5 e 12 km), l'Expo con gli stand gastronomici e il grande concerto gratuito di musica italiana che si svolgerà alla sera in Prato della Valle coinvolgeranno un'intera città che, anche se domenica dovrà lasciare le auto in garage (è giornata ecologica), potrà comunque respirare aria di sport e festa.

Sito ufficiale della manifestazione
www.maratonasantantonio.it

fonte: maratonasantantonio.it – Redazione Atleticanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *