OSAKA REGALA L’ENNESIMA VITTORIA A JEREMY WARINER

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Sabato scorso, 5 maggio, Jeremy Wariner ha vinto con una discreta facilità la gara dei 400m in programma al Gran Prix IAAF di Osaka. Nonostante abbia rallentato negli ultimi metri, il tempo è stato un ottimo 44.02.

Wariner ha dominato la gara sin dalle fasi iniziali, lasciando al compagno di allenamenti Darold Williamson il secondo posto, con 44.68. Dopo l'arrivo, l'atleta statunitense ha espresso i propri apprezzamenti per l'ottima superficie con cui è stata ricoperta la pista di Nagai, che tra l'altro ospiterà i Campionati del Mondo tra il 25 agosto e il 2 settembre. Sembra che il materiale utilizzato sia particolarmente elastico e permette velocità maggiori rispetto alle piste tradizionali, lasciando ben sperare Wariner riguardo la possibilità di far segnare un nuovo record mondiale durante i Campionati.

La gara maschile dei 400m ostacoli ha visto un podio composto esattamente alla stessa maniera dei Mondiali 2005, con gli americani Bershawn Jackson e James Carter sui gradini più alti e il giapponese Dai Tamesue terzo. Jackson ha dovuto combattere con un problema muscolare sorto al terzo ostacolo, tuttavia ha tenuto duro fino all'arrivo, dove ha fatto segnare un tempo di 48.13, solo 0.09 secondi davanti al 48.22 di Carter. Per Tamesue questa gara ha rapresentato un rientro alla disciplina degli ostacoli dopo che l'anno scorso si è dedicato solamente alla velocità; perciò i suoi commenti sulla gara hanno avuto toni piuttosto ottimisti riguardo al futuro ed in particolare alle sue opportunità ai Mondiali.

Restando in tema di ostacoli maschili, i 110m sono stati vinti dal Campione Olimpico e detentore del record mondiale Liu Xiang, che ha fermato il cronometro sui 13.14, record stagionale del mondo: ai giornalisti ha poi affermato di essere soddisfatto con il proprio tempo. Il secondo posto è stato ottenuto da Shi Dongpeng, cinese come Xiang, che ha migliorato il suo personale portandolo da 13.28 a 13.24. Shi ha dalla sua una giovanissima età, 23 anni, ed alle spalle un argento ai Mondiali Junior.

La giovanissima (20 anni per lei) Sally McLellan si è aggiudicata la gara sui 100m ostacoli. Con il tempo di 12.71 ha migliorato il proprio personale di ben due decimi, facendo anche segnare il record australiano. Per lei il 2007 sembra promettere ancora grandi sorprese, dopo la vittoria ai Campionati Australiani disputati a marzo e dopo la prova di sabato. Le Americane Lolo Jones (12.86) e Danielle Carruthers (12.90) hanno poi occupato seconda e terza posizione della graduatoria.

I 100m femminili sono stati vinti dall'atleta delle Isole Cayman Cydonie Mothersill in 11.33, davanti alla Campionessa del Mondo Lauryn Williams. Dal canto maschile il giapponese Shingo Suetsugu si è imposto con 10.23 sull'australiano Joshua Ross (10.37) che quest'anno è ancora detentore della migliore prestazione.

Nella gara del salto con l'asta l'attesa sfida tra Daichi Sawano e Brad Walker non ha regalato grandi emozioni, pendendo velocemente dalla parte di Sawano. Walker ha cominciato la gara saltando 5.50m, mentre Sawano ha tentato con successo i 5.60m. In seguito Walker ha sbagliato due volte i 5.70m, concludendo con la misura di 5.75m, non superata anch'essa. Anche Sawano si è bloccato a 5.75, ma la gara è andata a lui.

La prossima tappa dell'Athletics Tour 2007 della IAAF sarà in Qatar, più precisamente a Doha, il prossimo venerdì 11 maggio.

fonte: IAAF – Foto: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *