CAMPIONATI EUROPEI MASTER NON-STADIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Da giovedì 17 a domenica 20 maggio sono stati disputati a Regensburg (Ratisbona) in Germania i 10° Campionati Europei Master Non-Stadia in condizioni meteorologiche decisamente inclementi (pioggia e vento incessanti). Gli italiani in gara hanno concluso la manifestazione con un bottino di 23 medaglie (6 ori, 9 argenti, 8 bronzi; di cui in 10 a squadre). (Nella foto dell’organizzazione Rossano ALTINI

La lista delle medaglie italiane

ORO
W55 – 10 Km. su Strada: Waltraud EGGER 39’16”
W55 – Mezzamaratona: Rosalia ZANONER 1°28’40”
M80 – Mezzamaratona: Segio AGNOLI 2°00’49”
M55 – Mezzamaratona: Albert RUNGGER 1°13’10”
M45/50 Mezzamaratona a Squadre: ALTINI-HABICHER-TORRESANI
M35 – Mezzamaratona: Riccardo BAGGIA 1°09’24”

ARGENTO
W40 – Mezzamaratona a Squadre: VINCI-EGGER-DEIDDA
M55/60 – Marcia Km.10 a Squadre: FASSANO-FORTUNATI-PERNICARO
M45 – Marcia Km.10: Gabriele CALDARELLI 49’41”
M45/50 – Marcia Km.10 a Squadre: CALDARELLI-CERVI-VENTURI
M45 – Marcia Km.30: Gabriele CALDARELLI 2°47’58”
M45/50 – Marcia Km.30 a Squadre: CALDARELLI- VENTURI-TAMBURINI
M45 – Mezzamaratona: Rossano ALTINI 1°10’48”
M35/40 – Mezzamaratona a Squadre: BAGGIA-NEGRINI-ECCHELI
M35/40 – Marcia Km.30 a Squadre: FASANO-FORTUNATI-PERNICARO

BRONZO
W55 – Marcia Km.10: Maura LUPPI 1°08’18”
W55 – Marcia Km.20: Maura LUPPI 2°22’28”
W45/50 – Mezzamaratona a Squadre: MOIOLA-AISSOUI-GRUNDIN
W40 – Mezzamaratona: Donatella VINCI 1°21’57”
M50 – Staffetta Cross: CALENDRA-GINANNESCHI-LOMBARDO
M45 – Mezzamaratona: Othmar HABICHER 1°12’33”
M35 – Marcia Km.10: Bernardo CARTONI 46’55”
M35/40 – Marcia Km.10 a Squadre: CARTONI-SIRAGUSA-RUBINO

Va detto che questa forma di manifestazione (“Non-Stadia”) negli anni non è riuscita a decollare per dimensioni di partecipazione e qualità dei risultati. Le gare su strada risentono eccessivamente dei fitti calendari che in ogni nazione richiamano con grande successo gli agonisti delle corse “non-stadia”. In sostanza questo tipo di campionati stanno mostrando grossi limiti e perdita di significato. Tant’è che dopo l’edizione del 2004 i Campionati Mondiali Non-Stadia sono stati soppressi e altrettanto si prospetta per quelli Europei.

fonte: EVAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *