RISULTATI DEL 23° GRAN PREMIO DEL BRASILE (IAAF GRAN PRIX)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il brasiliano Jadel Gregório ha saltato nel triplo 17.90m, il risultato più significativo di tutto il “23˚ Grande Prêmio Brasil/Caixa de Atletismo”, importante evento del IAAF World Tour 2007 tenutosi per la sesta volta consecutiva a Belem, ieri Domenica 20 maggio.
Anche se a Belem non si è ripetuto il record di pubblico del 2004, quando oltre 42.000 tifosi assistettero al Gran Premio Brasiliano, Gregòrio ha ottenuto il suo primato di fronte a ben oltre 20.000 spettatori; la miglior performance mondiale del 2007 e nuovo record del Sud America. Il record precedente apparteneva a João Carlos de Oliveira, che saltò in Mexico 17.89m il lontano 15 Ottobre 1975.
Con questo fantastico risultato il ventiseienne brasiliano è tra i migliori nella storia del salto triplo, dal momento che solo 6 atleti hanno saltato più di 17.90m; il record mondiale resta comunque all’inglese Jonathan Edwards (18.29m) ottenuto a Göteborg il 7 Agosto 1995.
Adesso l’obiettivo principale di Gregório è di vincere una medaglia in una competizione importante outdoor visto che, fino ad ora, le uniche due le ha ottenute in gare indoor.

Altro importante risultato lo ha ottenuto la brasiliana Keila Costa; l’atleta locale ha saltato nel lungo ben 6.88m, il miglior risultato al mondo nel 2007; con questo salto la ventitreenne brasiliana è la seconda saltatrice di tutti i tempi in Sud America dopo Maurren Maggi (7.26m)
Costa ha dichiarato che :“La barriera dei 7m è molto vicina e credo proprio di poterla superare prima dei Pan-Am Games e dei Campionati del Mondo” .

Nel giavellotto l’americana Kim Kreiner ha vinto con 60.56m, lontana comunque dalla sua miglior performance che è di 64.19m ottenuta a Fortaleza il 16 maggio scorso. Seconda la brasiliana Alessandra Resende con 59.46m

Bellissima la gara dei 400m ostacoli femminile dove l’atleta Sheena Johnson ha vinto in 54.60. Tiffany Ross-Williams, la primatista mondiale del 2007, si è classificata soltanto seconda con 54.81 e Sandra Glover terza con 55.01.

Visto il clima caldo e umido di Belem (36.5˚C – 89%), il tempo realizzato dalla vincitrice dei 3000m s., l’americana Lisa Aguilera-Galaviz di 9:47.57, è certamente un tempo degno di nota. Seconda classificata l’irlandese Roisin McGettigan (9:48.53) e terza ancora una atleta locale, la brasiliana Zenaide Vieira, che con il tempo di 9:52.09, ha migliorato il suo precedente record sud americano di 9:53.40 ottenuto a São Paulo il 7 Aprile 2006.

La Giamaicana Sheri-Ann Brooks ha invece ottenuto una impressionante doppia vittoria nei 100/200m con i tempi rispettivamenti di: 11.21 e 22.87 andando molto vicina ai suoi tempi personali di 11.19 (2006) e 22.80 (2005).

Nel salto in alto l’americano Jesse Williams ha confermato il suo buon stato di forma, vincendo con 2.30m al secondo tentativo battendo l’inglese Germaine Mason (2.28m) e il cubano Víctor Moya (2.28m).

Un altro atleta cubano è salito sul podio, questa volta nei 110m ostacoli: il ventinoveenne Yoel Hernández, che ha vinto in 13.48 superando il brasiliano Anselmo Gomes da Silva (13.56), e il campione dei giochi del Commonwealth 2006, il giamaicano Maurice Wignall (13.65).

Così come nelle 100m e 200m f. anche tra gli uomini si affermano i Giamaicani: nei 100m vince Nesta Carter con 10.20, mentre nei 200m Ricardo Williams che, con il tempo di 20.35 è arrivato a soli 2/100 dal suo miglior tempo realizzato nel 2000. Al secondo posto si è piazzato il brasiliano Vicente Lenílson de Lima con 20.56 e ancora un giamaicano secondo nei 100m, Ainsley Waugh, con 10.28.

fonte: IAAF / Foto: gazetaonline.globo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *