ALL RUSSIAN ATHLETICS, E LA LYSENKO FA SUBITO IL RECORD DEL MONDO!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Programma completo e due giorni di gare a Soci, sulle sponde del Mar Nero per il meeting “All Russian Athletics”. Era la seconda gara della stagione russa e nonostante mancassero gli atleti e le atlete del Luch di Mosca impegnati nella coppa dei campioni per club, i risultati del sono stati decisamente di qualità.

Su tutti ovviamente la martellista Tatyana Lysenko che ha migliorato il già suo record del mondo nel martello con la misura di 78 metri e 61. Dietro di lei altri eccellenti risultati con Gulfiya Khanafeyeva seconda con il personale a 77.36, terza si è classificata Yelena Konevtseva con un lancio a 76.21 mentre quarta è stata Yekaterina Khoroshikh, 74 metri e 87 per lei e infine quinta piazza per Yekaterina Priyma con 71 metri e 75. Impressionante per qualità e quantità il parco atlete russo in questa specialità. Tutte queste atlete saranno presenti il 9 giugno al memorial Znamensky dove sfideranno la polacca Skolimowska, la francese Montebrun e la forte cubana Yipsy Moreno.

Martello a parte da segnalare nel salto in lungo l’ottimo 7,21 della campionessa europea Lyudmila Kolchanova ottenuto con 1,9 metri di vento a favore, seconda in questa gara è stata Irina Symagina, 7 e 11 per lei e terza Natalya Lebusova con 6 e 89. Nel lungo maschile primato personale per Ruslan Gataullin con 8 e 29 (+2,0). Sui 400 ostacoli la campionessa mondiale Yulia Pechonkina Nosova è andata subito facilmente sotto I 55 secondi (54”41) seguita dalla campionessa europea Isakova a 54”91. Subito sotto la barriera dei 2 minuti anche Svetlana Klyuka negli 800 (1’59”69) davanti alla più quotata Soboleva a 2’00”54. da segnalare infine I 100 vinti da Yevganya Polyakova con un buon 11”20, I 400 vinti dalla esperta Svetlana Pospelova con un normale 51”13 e il salto con l’asta vinto da Yuliya Golubchikova con 4,60.

A livello maschile da segnalare il 13”47 di Igor Peremota nei 110 ostacoli, il 17,08 di Aleksandr Petrenko nel triplo, mentre nell’alto normale amministrazione per Andrei Silnov a 2,27. Prossima tappa in Russia il 9 giugno a Zhukowskiy per il memorial Znamensky dove oltre ai russi, scenderanno in pista anche molti altri big dal resto d’Europa.

fonte: Rusathletics, foto Rusathletics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *