C.D.S. MASTER LAZIO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La pista e le pedane dell’impianto “P. Giannattasio” di Ostia, dopo la finale nazionale del 2006, sono tornate, lo scorso finesettimana, ad ospitare la competizione master più sentita nella regione: il Campionato di Società in pista. Foltissima la partecipazione nei due pomeriggi di caldo estivo, solo leggermente mitigato dalle sensibili folate di vento che hanno accompagnato tutte le prove. 140 le presenze-gara per le donne e 349 per gli uomini (+14% rispetto al 2006); 40 in tutto le staffette scese in pista; ben 6 le società femminili a punteggio pieno e 9 quelle maschili. (Nella foto di Claudio Petrucci in azione Anna Micheletti)

Si può intuire da questi numeri che il programma orario nei due giorni di gare non sia stato del tutto rispettato, ed è anche comprensibile che giudici ed organizzatori abbiano incontrato qualche minima difficoltà. Al momento dobbiamo ancora attendere per le classifiche definitive; per cui al momento il risultato ufficioso vede tra gli uomini l’affermazione dell‘ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO, che totalizza più di 10.000 punti e si mostra in ulteriore crescita rispetto l’anno passato. Seguono, quasi appaiate le formazioni del CUS ROMA e LIBERATLETICA ARIS ROMA.

La classifica di società maschile
1° ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO pt. 10.188 (13)
2° CUS ROMA pt. 9.374 (13)
3° LIBERATLETICA ARIS ROMA pt. 9.327 (13)
4° GIOVANNI SCAVO 2000 pt. 8.498 (13)
5° ALTO LAZIO A.S.D. pt. 8.405 (13)
6° ATL. ROMA ACQUACETOSA pt. 7.817 (13)
7° ATL. VILLA GUGLIELMI pt. 7.502 (13)
8° POL. ROMA XIII pt. 6.959 (13)
9° ATL. TRAINING RM pt. 6.529 (13)

Tra le donne l’ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO (che proprio qui a Ostia aveva conquistato il titolo italiano lo scorso anno a settembre) recupera nella seconda giornata e si piazza con un vantaggio minimo avanti alla LIBERATLETICA ARIS ROMA entrambe queste squadre superano la soglia dei 9000 punti e di sicuro saranno tra le protagoniste nella corsa allo scudetto tricolore 2007. In classifica, segue l’ASD ALTO LAZIO (8.146 punti), squadra di Civitavecchia che rispetto allo scorso anno modifica la denominazione (la conoscevamo, infatti, come Tirreno Atletica) e raggiunge per la prima volta il terzo posto in regione. Quarta una rivelazione nel panorama laziale, l'ATLETICA ROMA ACQUACETOSA, alla sua prima stagione di gare, davanti alla G. SCAVO2000 ATL. e alla POLISPORTIVA ROMA XIII.

La classifica di società femminile
1° ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO pt. 9.283 (13)
2° LIBERATLETICA ARIS ROMA pt. 9.026 (13)
3° ALTO LAZIO A.S.D. pt. 8146 (13)
4° ATL. ROMA ACQUACETOSA pt. 7.327 (13)
5° GIOVANNI SCAVO 2000 ATL. pt. 7.168 (13)
6° POL. ROMA XIII pt. 5.291 (13)

Risultati di prestigio ce ne sono stati un pò in tutte le specialità, ma e doveroso segnalare innanzitutto le nuove migliori prestazioni italiane “pre” della categoria MF55 siglate da Anna MICHELETTI (27/06/1952) sui 200mt. con 30”5m (954 pt.) e sui 400mt. con 1’10”8m (938 pt.).

Con le loro prestazioni hanno superato i 900 punti anche: Sergio MANGANELLI (MM65) peso a 11,49 (956 pt., lo score più alto di tutte le gare di Ostia); Fabio DIOTALLEVI (MM55) giavellotto 48,28 (955 pt.); Massimiliano SCARPONI (MM40) 200mt. in 22”9mt. (927 pt.); Giuliano VANNINI (MM65) peso a 11.00 (922 pt.); Alfonso DEFEO (MM40) 100mt. in 10”9m (920 pt.); Marco CACCIAMANI 3.000mt. in 9’05”7m (905 pt.); Jocelyne FARRUGGIA (MF45) 1.500mt. in 4’56”9m (951 pt.); Elvia DI GIULIO (MF60) peso a 8,72 (929 pt.).

Decisamente elevato il livello della prima serie dei 3.000 maschili, con Giuseppe DeGIACOMO (MM35, ACSI Campidoglio) che vince in 9’01”8m superando e staccando solo negli ultimi 150 metri “il vecchietto” Marco CACCIAMNI (MM45, Atl.Villa Guglielmi) in 9’05”7m. Seguono 7 atleti al di sotto di 9’31”, con una media di 751 punti per i primi 9 atleti al traguardo. Grandi valori anche nel 1.500 femminile, con le migliori del mezzofondo laziale in gara. Per le prime posizioni duello in casa tra le due polacche, portacolori del Running Club Futura: dopo un avvio piuttosto lento, Ewa KEPA (MF40, che vedremo ai Mondiali di Riccione con la maglia azzurra!) vince con il tempo di 4’48”8m, precedendo Ewa WOJCIESZEK (MF35, in 4’50”5m), quindi leggermente staccate Jocelyne FARRUGGIA (MF45, in 4’56”9m) e Lorella PGLIACCI (MF35, in 5’01”8m).

Due fulmini in prima serie nei 100 maschili, con Renato DeANGELIS (MM35, Atl Roma Acquacetosa) che solo con un formidabile 10.8m riesce ad avere la meglio sul più esperto Alfonso DeFEO in 10.9m (MM40, ACSI Campidoglio).
Massimiliano SCARPONI (MM40, Atl.Villa Guglielmi) domina poi le altre specialità veloci, vincendo in solitaria sia i 200m che i 400m e sfoggiando già un’eccellente condizione che lascia ben sperare per i prossimi campionati nazionali ed internazionali.

Nelle pedane dei lanci, come da tradizione, sono gli uomini del Cus Roma a mettersi in luce, con una tripletta al peso (DERHEMI, DiFOGGIA e MANGANELLI), un primo e secondo posto nel giavellotto (DIOTALLEVI e CACCIATORI, entrambi MM55), ed ancora un secondo posto per DERHEMI nel lancio del disco. Grandi nomi anche al lancio del giavellotto femminile e battaglia sul filo dei centimetri, con Eleonora BEGANI (MF45, CUS Roma) che vince con 32,64, davanti ad Ambra GIACCHETTI con 32,44 (MF45, Atl. Roma Acquacetosa), terza Elvia DiGIULIO (MF60, Liberatletica Aris) a 21,65.

I migliori risultati maschili
100m: Renato DE ANGELIS (M35) 10”8m
100m: Alfonso DE FEO (M40) 10”9m
100m: Paolo LEONI (M45) 11”6m
200m: Massimiliano SCARPONI (M40) 22”9m
200m: Paolo LEONI (M45) 24”9m
200m: Claudio RAPACCIONI (M50) 25”9m
200m: Sergio PALMA (M80) 34”0m
400m: Massimiliano SCARPONI (M40) 51”6m
400m: Fabio SCARFO’ (M40) 52”6m
400m: Claudio RAPACCIONI (M50) 57”8m
800m: Emilio DE BONIS (M35) 1’55”7m
1500m: Giuseppe DE GIACOMO (M35) 4’11”2m
1500m: Marco CACCIAMANI (M45) 4’18”6m
1500m: Riccardo FIORANI (M60) 5’07”3m
3000m: Marco CACCIAMANI (M45) 9’05”7m
3000m: Lamberto MOROSINI (M45) 9’30”2m
3000m: Sergio COCOZZA (M45) 9’30”4m
3000m: Antonio TRABUCCO (M55) 10’00”7m
Alto: Marco MASTROLORENZI (M45) 1,78
Lungo: Giorgio TIBERI (M50) 5,00
Peso: Xhavit DERHEMI (M55) 12,00
Peso: Benito DI FOGGIA (M50) 11,59
Peso: Sergio MANGANELLI (M65) 11,49
Peso: Giuliano VANNINI (M65) 11,00
Peso: Mario PICCOLO (M65) 9,90
Disco: Bruno ARTICO (M50) 40,28
Disco: Xhavit DERHEMI (M55) 38,52
Disco: Giuliano VANNINI (M65) 36,22
Disco: Piero MACRINO (M65) 35,85
Giavell: Fabio DIOTALLEVI (M55) 48,28
Giavell: Francesco CACCIATORE (M55) 41,69
Giavell: Vincenzo NORMANDO (M75) 29,30
4×100: ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO (M35) 45”4m
4×100: CUS ROMA (M40) 46”5m
4×100: LIBERATLETICA ARIS ROMA (M50) 49”1m
4×400: GIOVANNI SCAVO 2000 ATL. (M40) 3’43”7m
4×400: ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO (M40) 3’47”5m
4×400: LIBERATLETICA ARIS ROMA (M50) 3’54”7m

I migliori risultati femminili
100m: M. Grazia RAFTI (F55) 14”8m
200m: Anna MICHELETTI (F55) 30”5m m.p.i. “pre”
400m: Germana DE RENZI (F35) 1’02”9m
400m: Anna MICHELETTI (F55) 1’10”8m m.p.i. “pre”
800m: Ewa KEPA (F40) 2’20”5m
800m: Germana DE RENZI (F35) 2’22”1m
1500m: Ewa KEPA (F40) 4’48”8m
1500m: Ewa MARZENA (F35) 4’50”5m
1500m: Jocelyne FARRUGGIA (F45) 4’56”9m
1500m: Donatella PICONE (F45) 5’25”2m
3000m: Ewa WOJCIESZEK (F35) 10’10”9m
3000m: Francesca RAGNETTI (F40) 11’27”6m
3000m: Cinzia BARLETTA (F50) 12’33”5m
3000m: Elena SNAPE-GATTI (F60) 13’40”1m
Lungo: Francesca SANCIN (F35) 5,28
Lungo: Ersilia DE ANGELIS (F45) 4,40
Peso: M. Luisa ALFONSI (F50) 9,59
Peso: Elvia DI GIULIO (F60) 8,72
Peso: Daniela SAVELLONI (F50) 8,64
Disco: M. Luisa ALFONSI (F50) 26,60
Disco: Rossella DE APOLIS (F50) 26,45
Giavell: Eleonra BEGANI (F45) 32,64
Giavell: Ambra GIACCHEETI (F45) 32,44
4×100: ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO (F45) 59”2m

– Tutti i risultati [Risultati]

– News di Atleticanet con la classifica nazionale provvisoria ufficiosa [clicca qui]

fonte: Fidal Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *