COPPA EUROPA FIRST LEAGUE PREVIEW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domani e domenica la Coppa Europa Bruno Zauli torna in Italia, dopo la poca fortunata edizione del 2005 (Firenze) con la retrocessione della squadra femminile; in campo, sulla rinnovata pista della storica Arena di Milano. Quest’anno però, a differenza del 2005 quando ad andare in scena in Toscana, fu la massima serie della manifestazione (Super League), Milano ospita la serie inferiore, la First League che si svolge in due gironi: la finale di Milano e quella di Vaasa (FIN). Le squadre prime classificate, maschile e femminile, di entrambi i gironi otterranno la promozione, per l’edizione 2008, alla finale di Super League.
Le ragazze vengono dal secondo posto, dietro la Bielorussia, a Praga 2006, mentre i ragazzi si portano ancora dietro il 7° posto che è costato la prima retrocessione nella serie inferiore da quando è stata istituita la Coppa.

Ogni squadra nazionale, e saranno otto per ogni serie e girone, potrà schierare un atleta-gara; verranno assegnati 8 punti al primo e a scalare, un punto all’ultimo di ogni gara. L’obiettivo è naturalmente fare più punti possibile, visto che la speranza del DT Selvaggi è quella di ritornare alla massima serie con entrambe le formazioni.
A contendersi la promozione in Super League 2008, a Milano ci saranno:
per le donne Italia, Cipro, Bulgaria, Ungheria, Portogallo, Romania, Serbia e Slovenia; per gli uomini Italia, Bulgaria, Bielorussia, Ungheria, Portogallo, Romania, Serbia e Slovenia.

Per l’Italia diversi medagliati di Birmingam, come la Di Martino, la Weissteiner, Howe e poi ancora altri come Vizzoni, Barberi, Gibilisco, la Reina, Cusma, Ceccarelli e Martinez e qualcuno di loro saranno richiesti gli straordinari (doppio impegno per Weissteiner, Cusma, Reina e forse anche Howe).

Tra i big di altre nazione, spicca la doppia presenza nei 100m e 200m del portoghese, campione europeo, Francis Obikwelu (quest’anno 10”06 nei 100m e 20”93 nei 200m, dove il miglior accredito è per l’italiano Torrieri con 20”79) e nell’asta la presenza del giovane bulgaro Bukhalov, quest’anno miglioratosi fino a 5,83. Tra le donne di rilevo la presenza, sempre nei 100m, della bulgara Ivet Lalova (quest’anno accreditata di 11”26 ma con un PB di 10”77) e negli 800m della slovena Ceplak, quest’anno però non ancora scesa sotto i 2’; nel lungo attesa anche la portoghese Naide Gomes (6,72 di personale), mentre nel martello scendera in pedana la ex primatista mondiale, la rumena Mihaela Melinte.

Queste le formazioni uomini e donne della squadra italiana:
100 mt Jacques Riparelli / Anita Pistone
200 mt Marco Torrieri / Daniela Reina
400 mt Andrea Barberi / Daniela Reina
800 mt Livio Sciandra / Elisa Cusma Piccione
1500 mt Christian Obrist / Elisa Cusma Piccione
3000 mt Stefano La Rosa / Silvia Weissteiner
5000 mt Daniele Meucci / Silvia Weissteiner
3000 sp Matteo Villani / Elena Romagnolo
110hs Emanuele Abate / Micol Cattaneo
400 hs Gianni Carabelli / Benedetta Ceccarelli
Alto Andrea Bettinelli / Antonietta Di Martino
Asta Giuseppe Gibilisco / Anna Giordano Bruno
Lungo Andrew Howe / Valeria Canella
Triplo Fabrizio Schembri / Magdelin Martinez
Peso Paolo Capponi / Chiara Rosa
Disco Hannes Kirchler / Cristiana Checchi
Giavellotto Francesco Pignata / Zara Bani
Martello Nicola Vizzoni / Clarissa Claretti
4×100 Fabio Cerutti, Rosario La Mastra, Luca Verdecchia, Jacques Riparelli, Marco Torrieri
M. Aurora Salvano, Giulia Arcioni, Elena Bordelli, Manuela Grillo, Manuela Lavorato, Anita Pistone
4×400 Luca Galletti, Jacopo Marin, Marco Moraglio, Marco Salvucci, Teo Turchi, Andrea Barberi
Tiziana Grasso, Antonella Riva, Eleonora Sistoli, Benedetta Ceccarelli, Daniela Reina

E’ prevista la diretta Tv su Rai Sport Sat, sabato dalle 16.50 alle 19 e domenica dalle 17 alle 19.30; su Rai Tre sabato dalle 16.30 alle 18.45 e domenica dalle 18 alle 19.20.

fonte: http://www.milano2007.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *