COPPA EUROPA MONACO: PIOGGIA DI RISULTATI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La SPAR European Cup ha aperto oggi i battenti a Monaco di Baviera e ha regalato subito grandi risultati; su tutti il Record Europeo nel lancio del giavellotto da parte della 26enne tedesca Christina Obergfoll con la misura di 70,20. La giovane vantava un personale di 70,05m risalente al 2005 che le era valso la medaglia d’argento ai mondiali di Helsinki.
Ma non solo lei è esplosa; altro grande risultato è stato il record nazionale della francese Theresa N’Zola che si è portata a casa la vittoria nel triplo con 14,69m davanti alla super favorita greca Devetzi (che migliora il suo stagionale fino a 14,58m).

Hanno aperto la giornata i martellisti: la vittoria è andata al campione olimpico di Sidney 2000 nonché campione mondiale di Edmonton 2001, il polacco Szymon Ziolkowski con la misura di 77,99. In contemporanea erano impegnati i saltatori in alto: il tedesco Onnen e il russo Tereshin hanno dato vita ad un bel testa a testa che a portato la vittoria a pari misura, con 2,30m, al padrone di casa. All’altro lato dello stadio erano impegnate le astiste, la migliore delle quali è stata la polacca Monica Pyrek che migliora il suo stagionale saltando 4,65m.

Belle gare anche quelle dei 400H: tra le donne ha vinto la ritrovata russa Yuliya Pechenkina con 54”04 (migliore prestazione mondiale dell’anno) che sembre aver risolto alcuni problemi di salute che la avevano bloccata nelle ultime stagioni; giallo nella gara maschile: la vittoria sul campo se l’era aggiudicata, a sorpresa, il greco Periklis Iakovakis in 48”35 (migliore prestazione europea stagionale) davanti al polacco Plawgo e al francese Keità, secondo e terzo con lo stesso tempo (48”90); subito dopo la gara, il greco era stato squalificato per passaggio irregolare di una barriera ma il ricorso della sua federazione è stato accolto ed è stato ristabilito l’ordine di arrivo ottenuto sul campo.
Nei 100m uomini, piace il giovane britannico Craig Pickering, preferito dai tecnici della nazionale inglese ad atleti più esperti quali Lewis Francis e Devonish, che non ha tradito le attese ed è andato a cogliere la vittoria e il primato personale (correndo in prima corsia!!) in 10”15.

Negli 800 donne bene la benebielorussa Usovich che vince con il tempo di 2’00”71; crolla nel finale la campionessa europea indoor 2007, la russa Zbrozhek, terza.
Nei 1500m uomini vita facile con un ultimo 300m alla morte per l’ottocentista francese Medhi Baala, che porta a casa la vittoria con un poco significativo 3’47”36. Altra gara tattica, quella dei 3000m donne; per metà gara hanno passeggiato, poi a rompere gli indugi ci ha pensato la russa Gulnara Gallina Samitova, che ha corso la restante metà gara da sola ed è stata premiata dalla vittoria e dal nuovo PB fissato a 8’47”92. Seconda la campionessa europea indoor di Birmingam, la polacca Lidia Chojecka in 8’54”72, mentre solo quinta la campionessa europea di cross, l’ucraina Holovchenko.

Nei 400m piani donne la vittoria è andata alla campionessa olimpica dei 400H, la greca Fanì Halkia con il tempo di 51”85; tra gli uomini i primi tre sono scesi sotto i 46”: la vittoria al francese Djhone in 45”54, secondo il britannico Benjamin (45”67) e terzo il tedesco Swillims (45”95).
Nel lungo uomini altra vittoria greca, quella del leader stagionale Louis Tsatoumas con 8,16m e -0,9 di vento.

Chiudono la giornata le staffette 4×100, dominate dalla Russia tra le donne con il tempo di 42”78 davanti alle francesi (che schieravano Muriel Hurtis e Christine Arron); tra le donne portano a casa la vittoria e la miglior prestazione europea 2007 i britannici con il quartetto formato da Edgar, Pickering, Devonish e Lewis-Francis, con 38”30; vicinissimi i francesi, secondi con 38”40.
In testa come nazioni, la Germania padrone di casa tra gli uomini e la formazione russa tra le donne.
Questa la classifica dopo la prima giornata:

UOMINI:
1 GERMANIA 69pt
2 FRANCIA 59pt
3 POLONIA 55pt
4 GRAN BRETAGNA 47pt
5 RUSSIA 47pt
6 GRECIA 39pt
7 UCRAINA 27,5pt
8 BELGIO 24,5pt

DONNE
1 RUSSIA 71pt
2 FRANCIA 54pt
3 GERMANIA 53,5
4 POLONIA 53pt
5 UCRAINA 47pt
6 GRECIA 43pt
7 BIELORUSSIA 40pt
8 SPAGNA 33,5pt

fonte: EAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *