SPAR EUROPEAN CUP: VINCONO FRANCIA E RUSSIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Testa a testa ferratissimo tra francesi e tedeschi per l'aggiudicazione del titolo maschile mentre la russia, tra le donne, si aggiudicava la sua undicesima vittoria consecutiva in questa manifestazione.

Partendo dagli uomini i risultati più interessanti sono arrivati dalla gara dei 200m con un Marlon Devonish in grande spolvero; il britannico ha vinto in 20”33, portandosi a casa la miglior prestazione europea dell’anno e trascinando al primato personale anche il secondo e terzo classificato, il francese David Alert (20”34) e il greco Anastasios Gousis (20”43).

Bella gara anche quella del triplo la cui vittoria se l’è aggiudicata a suon di primato personale il russo Aleksandr Petrenko con 17,29: di buon spessore anche il 13”35 nei 110H del francese Ladji Doucourè che si va a piazzare al secondo posto nelle liste europee stagionali (dietro il tedesco Blashek, solo terzo oggi in 13”51).

Appassionante il finale di giornata con la 4×400 maschile che ha visto prevalere per 7centesimi la Polonia sulla Germania e ha deciso definitivamente l’esito della Coppa: 3’01”70 per i vincitori contro 3’01”77 per i tedeschi che si sono così visti sfuggire la Coppa Europa 2007.

Tra le donne ottimi risultati sono arrivati dalle pedane dei lanci con le martellate della primatista mondiale Lysenko (che ha vinto con 75,86m e più di 2m di vantaggio sulla seconda, la tedesca Heidler) e con le bordate dell’altra russa, la 26enne Anna Omarova che ha vinto la gara del peso con la misura di 19.69 (nuovo primato personale) sull’altra tedesca Petra Lambert (19,47).

Brava anche la Slesarenko nell’alto che eguaglia il suo stagionale con 2,02m davanti alla spagnola Ruth Beita ferma a 1,98m. Nel lungo donne si rivede l’eptatleta francese Barber che porta a casa la vittoria con 6,73m (stessa misura della seconda classificata, la russa Kotova). Altra vittoria francese, quella dei 200m, a opera di Muriel Hurtis; la ex campionessa europea si aggiudica la gara con 22”83; quarta in questa gara, con il tempo di 23”30, la greca Fani Halkia che in questi due giorni ha “sacrificato” la sua specialità per esigenze di squadra (sacrificio vano, visto il risultato finale che vede la Grecia settima classificata e retrocessa in First League per il 2008).

Il finale, con la staffetta 4×400, ha regalato l’unico record della giornata, quello nazionale delle bielorusse che si sono aggiudicate la gara con 3’27”67; in questa gara la Russia è stata squalificata ma questo non ha impedito alla squadra di ottenere la sua 11ma Coppa Europa.
Retrocedono in First League 2008 Ucraina e Belgio tra gli uomini e Grecia e Spagna tra le donne.

Queste le classifiche finali:

UOMINI
1. Francia, 116 pt
2. Germania, 116pt
3, Polonia, 110pt
4. Gran Bretagna, 101pt
5. Russia, 93pt
6. Grecia, 70pt
7. Ucraina, 58.5pt
8. Belgio, 53.5pt

DONNE
1. Russia, 127pt2. France, 107
3. Germania, 94.5pt
4. Polonia, 89pt
3. Ucraina, 81pt
6, Bielorussia, 80pt
7, Grecia, 75pt
8. Spagna, 64.5pt

fonte: EAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *