CUSMA TRA LE GRANDI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ancora Elisa Cusma, ancora una gara tra le migliori al mondo, ad Atene la giovane atleta di Castelfranco Emilia si piazza al terzo posto in una gara che ha visto raccolte in una manciata di decimi la russa Svetlana Cherkasova 1:59.03, la keniana Janeth Jepkosgei 1:59.14,la nostra Elisa Cusma 1:59.22, la bulgara Teodora Kolarova 1:59.36, l’australiana Tamsyn Lewis 1:59.45 e l’inglese Marilyn Okoro 1:59.63.

Tra le atlete rimaste fuori dal gruppo di testa, sintomo forse di un ricambio generazionale, figurano la slovena medaglia di bronzo alle olimpiadi di Atene 2004 e detentrice del record del mondo indoor Jolanda Ceplak, solo dodicesima con 2:01.40, ed al nono posto la marocchina medaglia d’argento sia alle olimpiadi d’Atene che ai campionati del mondo di Helsinki 2005 Hasna Benhassi.

Una gara ricca d’atlete di spessore orfana solo della mozambicana Maria Mutola, dove forse, se la piccola atleta emiliana avesse osato avrebbe potuto regalare qualcosa di più.
A questo punto cosa può ancora mancare all’atleta emiliana? Tra tattiche e teorie ha saputo dimostrare di essere divenuta un punto di riferimento valido per il mezzofondo italiano, lo dimostra la doppia presenza con due terzi posti, sia negli 800 metri e sia nei 1500 metri nella passata Coppa Europa.
Quella d’Atene si può senz’altro definire una finale di un Mondiale, e forse, dalle sue parole, se fosse uscita prima nell’ultima curva, prima di affrontare il rettilineo finale, avrebbe guadagnato quel mezzo metro che le avrebbe regalato la vittoria, per ora, di sicuro, con il suo tecnico Claudio Guizzardi, passerà a rivedere la gara per definire cosa ha sbagliato, cosa poteva fare meglio, per poter regalare a se stessa e al suo paese quel mezzo metro che ancora le manca.

fonte: Redazione. foto Gino Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *