LE PROTAGONISTE DI MILANO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Milano sono state viste in azione gran parte delle nostre opzioni femminili per le medaglie dei Mondiali di settembre. Non c’è stata una protagonista a sovrastare tutte le altre. Piuttosto sono tante le atlete che sono evidentemente cresciute di livello prestazionale, grazie agli stimoli di quest’annata per molte irripetibile. E comunque sono state numerose anche le defezioni, quasi che alcune abbiamo scelto di sparare tutto nell’evento mondiale a settembre.
(Nell’immagine il podio del triplo MF40: da sinistra S. Tellini, E. Neviani, S. Magalini – foto di M. Bellantoni)

Come per le gare maschili esaminiamo le tre giornate milanesi al femminile raggruppandole per settori di specialità.

VELOCITA’ E OSTACOLI

Anna MICHELETTI (MF55) sembra proprio aver preso sul serio come poche altre quest’annata mondiale. Già alle indoor era apparsa in spolvero e a Milano ha fatto un ulteriore passo avanti verso una forma che potrebbe consentirle di agguantare una medaglia a settembre. Per il momento ha limato ancora i records di categoria dei 200 e 400 metri con 30”69 e 1’10”29. La sicula Marta ROCCAMO (MF40) ha riconfermato di essere la più combattiva e grintosa nel settore della velocità vincendo 100 e 200 metri. In particolare sulla distanza doppia s’è presa il lusso di battere la talentuosa Barbara FERRARINI. La lombarda era reduce da un infortunio e a Milano ha affrontato solo i 200 e i 400 metri (qui 1° con 60”64), rinunciando a gareggiare nei 400 ostacoli e nel salto in lungo di cui ha stabilito recentemente i records nazionali. In buona forma è apparsa anche Pasqualina CECOTTI (MF65) che ha segnato i tempi di 15”87 sui 100mt. e di 33”87 sui 200mt. Altre atlete che hanno mostrato di aver recuperato la forma degli anni fa sono: Umbertina CONTINI con crono di 14”85 – 31”06 – 1’12”82; e Rosanna FRANCHI (MF65) arrivata al record di categoria degli 80 ostacoli con l’interessante 16”06. In quanto alle assenze hanno pesato quelle di Emma MAZZENGA, di Rosa MARCHI e di Giusy SANGERMANO. In particolare per quest’ultima s’è verificata la preoccupante coincidenza della mancata assegnazione del titolo nella categoria MF60 per 100, 200 e 400 metri.

MEZZOFONDO E MARCIA

Ancor dippiù nel mezzofondo sono mancate tante atlete in età master che hanno un’intensa attività agonistica e che invece si spera siano presenti ai Mondiali. Le cose migliori sono state ottenute nei 1.500 metri da: Roberta BOTTURA (MF) a 4’42”71; Laura AVIGO (MF40) con 4’47”02; Gabriella MORGANELLA (MF45) con 4’56”80; Maria LORENZONI (MF50) con 5’07”89, Waltraud EGGER (MF55) con 5’12”84. A Milano la tirolese EGGER s’è sottoposta ad un tour de force correndo con tempi di valore mondiale anche i 5.000mt. (il venerdì in 19’27”30) e gli 800mt. (domenica in 2’38”92). Nei 2000 siepi MF40 l’aostana Samia SOLTANE ha sfiorato il record di categoria con il promettente 7’23”68.
La gara di marcia è stata disertata da varie tra le nostre migliori marciatrici, con l’eccezione di Mariagrazia COGOLI (MF45) arrivata nel discreto tempo di 26’12”50.

SALTI ED EPTATHLON

Il salto in alto ha offerto tre protagoniste, nell’ordine di categoria: Tiziana PICONESE (MF40) a 1,59 e poi alle prese con i tentativi di record; Lina COSTENARO (MF) che invece ha centrato il record con 1,51; la sammarinese Giuseppiana GRASSI (MF35) su fino a 1,35 anche se ha dimostrato nelle sue possibilità misure molto superiori. Ancora la GRASSI è stata protagonista sfortunata del salto in lungo: dopo aver ottenuto 4,37 e il nuovo record di categoria ha rinunciato ai salti restanti; ma la velocista Lorenza NOLLI ha piazzato nel finale di gara la stessa misura, vincendo grazie alla seconda prova più lunga. Ancora nel lungo con un discreto 5,10 Susanna TELLINI tra le MF40. Il salto triplo è stato monopolizzato dalla campionessa mondiale uscente Elisa NEVIANI (MF40) che ha saltato in assenza di stimoli 11,90; il che fa credere possa ambire a ben altre misure. Nel salto con l’asta, assente la regina Carla FORCELLINI, una sola partecipante…
Sicuramente è stata migliore la novità dell’eptathlon con otto partecipanti (si sperava qualcosa in più) che non sono state spaventate dal supplemento di due gare. Le migliori alla fine: Ingeborg ZONZI (MF55) a 4.490 punti, Rossella ZANNI (MF40) a 3.658 pt. e Angela BELLOMI (MF50) a 3.568 pt. Per tutte la nuova miglior prestazione italiana di categoria.

LANCI

In questo settore una protagonista assoluta c’è stata, Maria TRANCHINA (1968-MF35). L’ex campionessa italiana assoluta del martello ha colto a Milano tre titoli master con prestazioni significative: peso a 13,54 – martello a 50,44 – martellone a 15,17. A settembre il podio mondiale l’aspetta. La palermitata è stata imitata dalla leccese Anna MELOTTI nella categoria MF50, con il corredo di due records “pre”: peso a 12,00 (m.p.i.) – martello a 35,19 – martellone a 12,63 (m.p.i.). Ancora nel martellone nuovi records da parte di: Brunella DEL GIUDICE (MF) con 14,56 misura da podio mondiale; Maria Letizia BARTOLOZZI (MF40) a 12,61; Rossella BARDI (MF55) a 9,72. Un altro record (“pre”) è stato messo a segno nel disco delle MF55 da Rosanna GRUFI che ha allungato a 28,40. Nel giavellotto è spiccata la presenza dell’azzurra Veronica BECUZZI (1971-MF35) che ha lanciato alla ragguardevole distanza di 48,19. Infine onore e merito alle due ultramaster Gabre GABRIC (1917-MF90) e Ottavina PELLEGRINI (1921-MF85) per la loro voglia di andare ancora in pedana.

Nuove migliori prestazioni femminili ottenute a Milano

200mt. – F55: Anna MICHELETTI 30”69
400mt. – F55: Anna MICHELETTI 1’10”29
80ost – F65: Rosanna FRANCHI 16”06
Alto – F45: Lina COSTENARO 1,51
Lungo – F50: Lorenza NOLLI 4,37
Lungo – F50: Giuseppina GRASSI 4,37
Peso – F50: Paola MELOTTI 12,00 (“pre”)
Peso – F90: Gabre GABRIC 4,59 (“pre”)
Disco – F55: Rosanna GRUFI 28,40 (“pre”)
M.C. – F40: M. Letizia BARTOLOZZI 12,61
M.C. – F50: Paola MELOTTI 12,63 (“pre”)
M.C. – F55: Rossella BARDI 9,72
M.C. – F60: Brunella DEL GIUDICE 14,56
Giav. – F85: Ottavina PELLEGRINI 10,17
Giav. – F90: Gabre GABRIC 8,74 (“pre”)
Epta. – F40: Rossella ZANNI pt. 3.658
Epta. – F50: Angela BELLOMI pt. 3.568
Epta. – F55: Ingebog ZORZI pt. 4.490

RISULTATI
Link diretto alla pagina del Sito Fidal con tutti i risultati [clicca qui]

fonte: Fidal-Atleticanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *