CAMPIONATO MONDIALE DI 24 ORE DI CORSA 2007

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Mercoledì 25 luglio parte la rappresentativa italiana che parteciperà al Campionato Mondiale di 24 ore che avrà luogo a Drummondville nel Quebec del CANADA nei giorni di sabato 28 e domenica 29 luglio.

La squadra femminile è composta (in ordine alfabetico) da Monica CASIRAGHI, Lorena DI VITO, Monika MOLING, Virginia OLIVERI, Nunzia PATRUNO e Stefania TONINI.

La squadra maschile italiana è formata da Gastone BARICHELLO, Enrico BARTOLINI, Antonio MAZZEO, Sergio ORSI, Mario PIROTTA e Luca SALA.

I nostri atleti selezionati in accordo dalla Commissione tecnica Iuta e dal Coordinatore Tecnico Fidal partecipano a questo mondiale molto “caricati” dopo i buoni risultati ottenuti al recente Campionato Europeo di Madrid e un’importante medaglia d’argento individuale conquistata da Monica Casiraghi.

Ricordiamo le migliori prestazioni italiane della specialità della 24 ore su strada.

Nel settore maschile la miglior prestazione appartiene al fiorentino Sergio Orsi con 249,876 km riportati a Worschach in Austria nel 2005; questa è inoltre la miglior prestazione italiana assoluta, tenendo conto anche delle prove su pista.

In campo femminile la miglior prestazione italiana su strada è stata migliorata nel dicembre dello scorso anno da Monica Casiraghi con 215,550 km a Vallauris in Francia, mentre quella assoluta è stata ottenuta su pista quest’anno sempre dalla Casiraghi con 217,989 km in occasione dell’Europeo di Madrid.

La capitana delle donne sarà la comasca Stefania Tonini, mentre il capitano della squadra maschile sarà il bergamasco Antonio Mazzeo.

Oltre al sottoscritto, in qualità di Coordinatore Tecnico federale, la delegazione italiana sarà guidata dal tecnico milanese Giorgio Marchesi, dal Promoter trentino Franco Bini e dai massaggiatori Francesco Damiani e Roberto Ciurleo.

fonte: Stefano Scevaroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *