MEETING INTERNAZIONALE TERRA SARDA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

E' andato in scena ieri ad Olbia il meeting internazionale “Terra Sarda” che ha visto tra i partecipanti alcuni atleti azzurri su cui c'era particolare curiosità. Tra tutti il velocista Collio e Howe, entrambi impegnati nei 100 metri.

La gara in questione non ha rispettato molto le aspettative fornite alla vigilia. Un Collio fresco di personale (10”19 al Golden Gala) e un Howe tutto da scoprire nella gara di corsa, offrivano motivi di curiosità in abbondanza. Purtroppo il responso cronometrico e qualche pasticcio dell'italoamericano hanno consegnato alle statistiche una gara vinta in 10”22 da Michael Rodgers per gli Stati Uniti seguito da Simone Collio in 10”32 e dall'altro americano in gara, Chris Johnson che ha terminato la prova in 10”35. Per Howe medaglia di legno e un 10”37 di nessuna utilità.

Gara nettamente più bella, e tripletta per i colori azzurri, quella degli 800 uomini dove un Obrist in forma smagliante da diverse settimane ha messo il suo sigillo sui due giri di pista fermando gli orologi ad 1'46”65. Alle sue spalle Mohamed Moro (1'47”89) e Maurizio Bobbato (1'48”08). Gli 800 femminili vendono invece la vittoria di un'atleta non italiana, la cubana Caballero Santiusti che chiude in 2'06”93. Con lo stesso tempo ma al secondo posto, a guidare il trio delle italiane, giunge Elisabetta Artuso seguita a ruota da Sara Palmas e Claudia Salvarani.
Sempre nel mezzofondo ritroviamo il campione europeo indoor dei 3000 Cosimo Caliandro che sulla stessa distanza sigla un dignitoso 7'56”86 giungendo sesto nella classica gara sovrappopolata da atleti africani in cerca di uno spicchio di gloria, denaro e visibilità. Stesso clichè per la gara al femminile, vince Saleh Jasmin Kereema in 9'16”01 davanti all'italiana Claudia Pinna attardata di un solo secondo. Si rivede anche Gloria Marconi che chiude quarta in 9'19”63.

Nei 100hs femminili bella prova di Micol Cattaneo che mette un solo centesimo tra se e la seconda classificata. Tempo di arrivo: 13”28. Terza Marta Tomassetti che chiude in 13”80. Ancora vittoria azzurra nel peso donne con Assunta Legnante che nella sfida a distanza con l'amica/avversaria Chiara Rosa, lancia la palla di ferro fino alla misura di 18,53mt. Chiara (Rosa) non dorma sonni troppo tranquilli! Altra sfida a distanza quella corsa da Cascella nei 400hs chiusi in 50”83. Buon tempo anche se non più paragonabile al “nuovo” Carabelli finalmente sceso con disinvoltura sotto i 50” in un meeting greco alcuni giorni fa.

Nei 400 piani uomini niente di particolare da segnalare se non il 47”57 di Galletti che gli vale la seconda piazza. Di buon livello invece la gara femminile vinta in 50”94 dalla senegalese Thiam Amy Mbacke; assente la primatista italiana in carica Daniela Reina che quest'anno appare un po' meno performante della strabiliante stagione 2006.

fonte: Fidal Sardegna

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_21.7.2007.zip (23 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *