MUTOLA E BEKELE I PROTAGONISTI IN TERRA SPAGNOLA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Zaragoza, terra di Spagna, è andato in scena ieri sera il IV Gran Premio Internacional de Atletismo “Gobierno de Aragon”.
Il principale protagonista della manifestazione è stato il primatista mondiale dei 5000m e 10000m, l’etiope Kenenisa Bekele che ha regalato al pubblico spagnolo un’autentica esibizione nei 5000m correndo la distanza in 12’49”53, miglior prestazione mondiale dell’anno e miglior tempo mai corso in terra spagnola. L’altro gran risultato della serata è stato quello della intramontabile mozambicana Maria Mutola (atleta che cammina verso le 35 primavere) che ha fermato i cronometri a 1’58”21 sugli 800m, tempo che migliora la già sua miglior prestazione mondiale 2007.
Interessante anche la prova dei 100m maschili con ben sei atleti al di sotto del muro dei 10”, anche se aiutati da un po’ troppo vento a favore (3,7m/s); la vittoria è andata la jamaicano Steve Mullings con 9”92, solo sesto il campione europeo Francis Obikwelu in 9”99.
Nei 1500m uomini la vittoria è andata al marocchino Yassine Bensghir: 3’36”94 il tempo del giovane 24enne davanti al 20enne atleta di casa Alvaro Rodriguez Melero.
Il lungo ha visto la vittoria dell’americano Dwight Phillips con la misura ventosa di 8,37m (+2,4m/s) davanti al connazionale Quinley con 8,26m (+2,8m/s).
Tra le donne si rivede nel triplo la cubana naturalizzata dal Sudan Yamile Al dama che porta a casa la vittoria con la misura di 14,33m (vento regolare 1,9m/s) davanti alla padrona di casa Castrejana che ottiene un 14,17m ventoso.
Nel disco maschile altra presenza importante quella del lituano Virgilius Alekna che vince con la misura di 67,63m (due metri esatti in più del secondo classificato, lo spagnolo Pestano).

fonte: http://www.rfea.es/competi/zaragozameeting/default.htm – Foto: estaticos01.cache.el-mundo.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *