GLI JUNIORES AZZURRI ALLA CONQUISTA DELLA COPPA DEL MEDITERRANEO OVEST

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è svolta questa mattina alle ore 12 nel salone delle cerimonie dello Stadio Ridolfi di Firenze, la preannunciata conferenza stampa alla vigilia del maggior evento atletico dell’anno organizzato nel capoluogo toscano.
La Coppa del Mediterraneo Ovest, riservata alla categoria juniores, alla quale prenderanno parte le formazioni, maschili e femminili, under 20 di Francia, Spagna, Tunisia e Italia, è così entrata nel vivo del suo svolgimento.
Alla conferenza stampa, gratificata dalla presenza di una qualificata partecipazione di tutte le più importanti testate nazionali e regionali, e dagli operatori della televisione, hanno partecipato Eugenio Giani, Presidente della F.A.E. (Firenze per l’Atletica Europea), società organizzatrice, presente anche nella veste di Assessore allo Sport del Comune di Firenze, Marcello Bindi, Presidente della Fidal Toscana, Riccardo Ingallina e Giovanni Carniani rispettivamente Direttore e Segretario Generale della F.A.E.
Per la Fidal era presente, gradito ospite, il prof. Francesco Uguagliati, responsabile tecnico del settore giovanile.
Nel corso dei vari interventi è stato sottolineato l’interesse dimostrato da sempre dalla Federatletica toscana, dal Comune di Firenze, dalla Regione Toscana e dalla A.P.T. di Firenze, nei confronti dell’atletica giovanile. Il tutto sotto l’occhio compiaciuto e consenziente di sponsor di grande livello quali: Mondo, Banca Monte dei Paschi di Siena, Findomestic, Citti, Copyworld, Asics, Radio Toscana e Aams-Gioco Sicuro.
Il programma si articola in due giorni: venerdi 3 e sabato 4 agosto, entrambi con inizio alle ore 18 e conclusione attorno alle 22,00. L’ingresso per il pubblico è gratuito.
A ciascuna gara – tranne le staffette a squadre – prenderanno parte due atleti per nazione. A ogni atleta vincitore nelle varie specialità verranno assegnati 9 punti, 7 al secondo, 6 al terzo, 5 al quarto e così via fino all’ottavo che guadagnerà un punto. Nelle staffette (4×100 e 4×400) verranno invece assegnati 5 punti alla squadra vincitrice, 3 alla seconda, 2 alla terza e 1 alla quarta.
Saranno stilate tre classifiche distinte: una per gli uomini, una per le donne e una generale, comprendente i punteggi dei maschi e delle femmine. La classifica per Rappresentative vedrà al primo posto la nazione che avrà totalizzato il maggior punteggio.
L’evento si preannuncia di notevole spessore tecnico stante la presenza nelle quattro formazioni, di atleti di buon valore e grandi prospettive.
Fra questi ve ne sono alcuni che sono stati protagonisti ai recenti campionati europei di Hengelo (Olanda). Per la Francia saranno in gara: Yannick Lesourd, argento sui 100 metri, Yannick Fonsat, oro sui 400 metri, Rachid Amrane, ore sui 5000 metri. I transalpini schiereranno inoltre le due staffette che a Hengelo hanno conquistato la medaglia di bronzo.
Mohamed Elbendir, argento sui 500 metri in Olanda, sarà l’uomo di punta della formazione iberica. Al suo fianco due bronzi di Hengelo: Carlos Alonso, 3000 siepi, e Luis Torla, marcia 10 km.
L’Italia schiererà il velocista Giuseppe Aita, bronzo sui 100 metri, Merihum Crespi, bronzo sui 1500 metri, Silvano Chesani, 5° nell’alto con m. 2.21, Matteo Gipponi, argento nella 10 km di marcia, Tamara Apostolico, bronzo nel disco e Federica Ferraro, 6° mella marcia.
Presente nelle file azzurre anche Matteo Galvan, bronzo ai mondiali allievi 2005 sui 200 metri e Mark John Balocca, primatista italiano sui 110 ostacoli.
Nella giornata di venerdì, si terrà anche un importante test in vista dei Mondiali di Osaka. Alla prova sulla 4×100, infatti prenderà parte anche la rappresentativa azzurra maschile, selezionata per Osaka (in gara anche la staffetta assoluta femminile). Il DT Nicola Silvaggi ha convocato per l'appuntamento fiorentino Simone Collio, Fabio Cerutti, Rosario Lamastra, Koura Kaba Fantoni, Maurizio Checcucci; per la gara femminile: Aurora Salvagno, Giulia Arcioni, Anita Pistone, Manuela Levorato, Chiara Gervasi.
L’idea di organizzare una manifestazione destinata a durare nel tempo, riservata agli atleti della categoria juniores (under 20), maturò in Francia nell’inverno del 2005.
L’esigenza era quella di ottenere la partecipazione di quelle nazioni che si affacciavano sul bacino ovest del Mediterraneo, ovviando alla organizzazione di eventi occasionali fra Paesi di etnie diverse.
La manifestazione, che ancora non si fregiava della denominazione di “Coppa del Mediterraneo Ovest”, vide la luce a Marsiglia il 7 agosto del 2005 con la partecipazione di cinque nazioni: Francia, Italia, Spagna, Tunisia e Algeria; una in meno di quelle previste dagli organizzatori.
Vennero stilate due classifiche separate fra maschi e femmine.
Nella categoria maschile vinsero i padroni di casa che nell’unica giornata di gara totalizzarono 310,5 punti contro i 243 della Spagna e i 226 dell’Italia; l’ Algeria (p. 160,5) e la Tunisia (p. 78,5) terminarono lontane dalle nazioni di più antica tradizione atletica.
I francesi si imposero anche fra le femmine superando l’Italia (301 contro 268), mentre al terzo posto di classificava la Spagna con 235 punti. Anche in questo settore lontane l’Algeria (p. 147.5) e la Tunisia (p. 79,5).
A questa prima edizione di quella che sarebbe poi divenuta la “Coppa del Mediterraneo” parteciparono anche alcuni atleti toscani quali il martellista Lorenzo Rocchi dell’Assi Banca Toscana, il lunghista Simone Maestrellidella Toscana Atletica. Tre ragazze toscane: Claudia Pacini, Carlotta Batacchi e Audrey Allohcomposero la sfortunata staffetta 4 x100 azzurra, costretta al ritiro per infortunio.
Nel 2006 la “Coppa” si spostò in terra d’Africa e l’organizzazione spettò alla Tunisia.
Nella città di Tunisi si incontrarono sei nazioni in quanto alle cinque dell’esordio si aggiunge il Marocco, solo nominalmente però in quanto poi nessun atleta di questa nazione scese in pista.
Il programma venne diluito in due giornate: 5 e 6 agosto, e venne istituita anche una classifica combinata.
Fra i maschi si impose la Spagna con 262 punti, sopravanzando la Francia (255) e l’Italia (218). Seguivano la Tunisia (184) e l’Algeria (143).
Le ragazze azzurre si classificarono al secondo posto con 246,5 punti dietro alle fortissime francesi (308), mentre la Spagna giunse terza (221,5), davanti a Tunisia (168) e Algeria (124).
Nella classifica combinata successo scontato della Francia (563 punti) su Spagna (483,5) con l’Italia al terzo posto (464,5).
Un solo toscano gareggiò nella categoria maschile: Giacomo Puccini, giavellottista dell’Atletica C.R. Virtus Lucca, mentre fra le femmine si distinsero la martellista versiliese Micaela Mariani, in forza alla Jaky-Tech Apuana, prima nella sua specialità, e l’astista di Carrara, Amalia Cinini, tesserata per la Toscana Atletica Empoli.
La terza edizione, quella 2007, alla quale mancheranno Algeria e Marocco, varca di nuovo il Mediterraneo e approda in riva d’Arno.

fonte: F.A.E. – Firenze per l’Atletica Europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *