MONDIALI OSAKA-COLORE AZZURRO: 26 AGOSTO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Dopo la prima giornata di gare di oggi, domani ancora tanti gli atleti italiani che scenderanno in campo per le fasi eliminatorie (qualificazioni e batterie), ma soprattutto ben 2 finali dove potremmo vedere colori azzurri: si parte subito di buona mattina (l’una ora italiana) con la 20km di marcia che assegna il titolo di campione mondiale (alla cui lotta parteciparenna anche i nostri, l’olimpionico sulla distanza Brugnetti, il bronzo mondiale di Helsinki Schwarz e Giorgio Rubino); poi sarà la volta del peso femminile (qualificazioni la mattina e finale alla sera, h.3.30/19.45 ora italiana) dove, a meno di clamorose eliminazioni, dovrebbero essere impegnate la neo primatista italiana Chiara Rosa e Assunta Legnante.

h.8.00 (1.00 ora italiana) MARCIA 20Km uomini
IVANO BRUGNETTI.
Già campione mondiale nel’99 in terra spagnola (anche se sul campo si era conquistato l’argento, poi divenuto oro dopo la squalifica per doping del russo Skurygin che aveva tagliato per primo il traguardo) sulla 50km, il finanziere milanese, classe 1976, è il campione olimpico in carica (Atene 2004) della 20km, distanza sulla quale ha ripiegato per superare alcuni problemi psico-fisici e di approccio alla distanza più lunga. Allenato da sempre da Antonio La Torre, è in cerca di riscatto dopo gli ultimi 2 anni di delusioni (ritirato ai Mondiali di Helsinki ’05 e 17esimo posto ai Campionati Europei dello scorso anno) e di una medaglia da dedicare alla piccola figlia Vittoria (5 mesi di vita). Quest’anno ha marciato a Leamington, in occasione della Coppa Europa di Marcia, in 1:19’36” nuovo primato personale che è andato a migliorare di 4” il precedente realizzato alle Olimpiadi di Atene.
GIORGIO RUBINO. Questo 21enne romano nasce, atleticamente parlando, nel vivaio delle Fiamme Gialle sotto le cure di Patrizio Parcesepe, che lo segue tutt’ora; diventato finanziere a fine 2004, ha stupito tutti lo scorso anno, quando è arrivato ottavo a Goteborg nella gara che assegnava il titolo europeo assoluto. Questa di Osaka è la sua 4° presenza in nazionale e la prima partecipazione ai Mondiali. Anche lui, come il compagno di società e di nazionale Brugnetti, ha siglato il nuovo record personale a Leamington fermando i cronometri a 1:21’17” (il precedente era 1:22’05” realizzato a La Coruna lo scorso anno.
ALEX SCHWAZER. E’ stato l’unico azzurro a portare a casa una medaglia agli ultimi Campionati del Mondo di Helsinki, con il bronzo sulla distanza più lunga, quella dei 50km. anni, originario di Racines, una frazione di Calice (Bz) si allena sotto la guida di Sandro Damilano a Saluzzo e gareggia per i Carabinieri di Bologna. E’ alla sua sesta maglia con la nazionale azzurra e alla sua seconda partecipazione mondiale: ma quest’anno il suo, sarà un doppio impegno dato che prenderà parte sia alla 20km che alla 50km (il suo obiettivo resta la distanza più lunga e approfitterà della 20km per testare condizione e terreno di gara). Ha un personale di 1:21’38” che risale allo scorso anno: quest’anno ha fatto una sola uscita sulla distanza, in marzo, quando ha fermato il cronometro a 1:23’21” (a Milano, in pista).

h.9.30 (2.30 ora italiana) LANCIO DEL DISCO uomini, qual.A

h.10.30 (3.30 ora italiana) GETTO DEL PESO donne, qual.
CHIARA ROSA.
Guardia penitenziaria di Camposampietro (Pd), classe 1983 è allenata da Enzo Agostini ed ha all’attivo 12 presenze azzurre. Negli ultimi anni è stata scudiera della campionessa europea indoor 2007, Assunta Legnante; quest’anno ha migliorato il 18,71m fatto nel 2005 a Bressanone lanciando fino al 19,15 del nuovo record italiano (fatto sempre in Coppa Europa a Milano. Divertente e divertita è uno dei personaggi più caratteristici e colorati della squadra azzurra, sempre pronta a scherzi ma anche a parole di conforto per i compagni. Ha partecipato anche ai Campionati Mondiali di Helsinki, dove però si è fermata alle qualificazioni.
ASSUNTA LEGNANTE. Neo ex-primatista italiana, l’atleta napoletana della Camelot è seguita a Ascoli Piceno dal tecnico azzurro Nicola Silvaggi; 29 anni compiuti in maggio è alla ventesima partecipazione in nazionale e quest’anno è diventata campionessa europea indoor a Birmingham. Ha un personale (che quando è stato ottenuto, lo scorso anno a fine settembre in occasione della finale Oro dei CdS Assoluti, era il nuovo record italiano) di 19,04m. E’ alla terza partecipazione mondiale, dopo l’ottavo posto di Parigi ’03 e il dodicesimo di Helsinki ’05.

h.10.50 (3.50 ora italiana) 400 donne, batt.
DANIELA REINA.
(5a batteria) E’ la primatista italiana della distanza con il 51”18 ottenuto lo scorso anno al Meeting di Rieti, alla fine di una stagione in crescendo che ne ha consacrato la maturità a livelli internazionali; nel 2006 ha siglato ben 10 record personali, partendo dal 52”97 della fase regionale dei societari fino al record di Rieti (e migliorandosi due volte anche ai Campionati Europei di Goteborg!). Marchigiana di Camerino, arruolata nella Polizia Penitenziaria dal 2004, questa di Osaka è la sua prima esperienza mondiale e la 15esima maglia azzurra.
Quest’anno vanta come migliore prestazione il 52”14 di inizio stagione ottenuto a Rieti e altri 3 tempi sotto i 53” (compreso il 52”31 degli assoluti di Padova); tempi discreti che sicuramente non la soddisfano e che sicuramente cercherà di migliorare proprio in Giappone.

11.10 (4.10 ora italiana) LANCIO DEL DISCO uomini, qual.B
HANNES KIRCHLER.
Bolzanino di Merano, questo carabiniere 29enne si allena sotto la guida del tecnico federale Silvano Simeon. E’ alla sua 8a presenza con la nazionale ma all’esordio ad un Campionato del Mondo. Quest’anno sembra aver fatto il salto di qualità portando il personale a 65,01m e incrementando il precedente di quasi 2,80m (62,27m era il vecchio record!) e lanciando altre 10 volte sopra i 60mt.

h.11.40 (4.40 ora italiana) 100 donne, batt.

Pomeriggio

h.17.15 (10.15 ora italiana) EPTATHLON: salto in lungo donne
h.18.45/19.50 (11.45/12.50 ora italiana) EPTATHLON: lancio del giavellotto donne
h.19.35 (12.35 ora italiana) 800 donne, semi-finale
Elisa Cusma. (1a semifinale)
Dopo aver rischiato in batteria a causa di una leggerezza tatticha sul filo di lana, è stata comunque ripescata con il tempo di 2’00”54 (il 5o su 6). Dovrà almeno scendere sotto i 2’ per passare il turno.
h.19.45 (12.45 ora italiana) GETTO DEL PESO donne, FINALE
ev. Rosa/Legnante

h.20.00 (13.00 ora italiana) SALTO CON L’ALSTA donne, qual.
h.20.10 (13.10 ora italiana) 100 uomini, semi-finale
h. 20.35 (13.35 ora italiana) 100 donne, quarti
h.21.15 (14.15 ora italiana) EPTATHLON: 800 donne
h.21.45 (14.45 ora italiana) 400H uomini, semi-finale
Gianni Carabelli. (3a semifinale)
Abbastanza agevole il terzo posto con 49”84 della batteria, anche se con qualche problema di appoggi; tenterà l’assalto alla finale.
h.22.20 (15.20 ora italiana) 100 uomini, FINALE

Diretta televisiva h.0.55-6.30, 11.30-11.55, 13.30-15.30 RAI 2.

fonte: Redazione-Giulia Scatena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *