MONDIALI OSAKA-COLORE AZZURRO: 31 AGOSTO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domani sveglia in piena notte (ora italiana) per gli appassionati della marcia perché il via della 20km sarà dato alle 8.00 (1.00 in Italia) e Elisa Rigaudo sarà della partita. Con lei altro esordio mondiale molto atteso è quello di Antonietta Di Martino nell’alto e quello del quartetto veloce nella 4×100.

h.8.00 (1.00 ora italiana) MARCIA 20KM
ELISA RIGAUDO.
Questa 27enne di Boves (Cuneo), sposata lo scorso settembre, si allena gran parte dell’anno a Saluzzo sotto la guida di Sandro Damilano; gareggia per le Fiamme Gialle dall’inizio del 2003 (prima aveva vestito i colori del glorioso Cus Torino). Questa di Osaka è la sua 12 presenza in nazionale, la terza ad un Mondiale dopo Parigi ’03 (10a classificata) e Helsinki ’05 (6a). In carriera ha vinto due medaglie importanti, l’oro europeo U23 di Amsterdam nel 2001 e il bronzo europeo assoluto dello scorso anno a Goteborg. Ha un record personale di 1:27’49 marciato a Naumburg nel 2004; quest’anno è della Copppa Europa di Leamington la sua migliore performance (1:29’15). Sicuramente vorrà migliorare il risultato del 2005 per confermare così di aver raggiunto quella maturità agonistica che l’ha portata sul podio lo scorso anno.

h.9.30 (2.30 ora italiana) LANCIO DEL GIAVELLOTTO uomini, qual.A
h.10.00 (3.00 ora italiana) DECATHLON: 100 uomini

h.10.10 (3.10 ora italiana) SALTO IN ALTO donne, qual.
ANTONIETTA DI MARTINO.
29enne da Cava dei Tirreni, allenata da Davide Sessa vanta 14 presenze in nazionale; ex eptatleta convertita all’alto dopo numerosi infortuni, aveva già saltato 1,98m nel ’98 in occasione dei Campionati Italiani Assoluti; successivamente, l’ingresso nelle Fiamme Gialle e altri infortuni fino all’operazione alla caviglia del 2004; la riscossa è avvenuta questo inverno quanto in Slovenia ha battuto il vecchio record indoor di Sara Simeoni, saltando 2,00m e successivamente, a marzo, cogliendo l’argento europeo indoor a Birmingham. All’aperto, quest’anno, ha già siglato due record italiani (scavalcando ancora una volta l’annoso 2,01m di Sara Simeoni), prima con 2,02 al Meeting Nebiolo di Torino e poi con il 2,03m in occasione della Coppa Europa di Milano. Nel 2001 è stata finalista ai mondiali di Edmonton.
E’ una delle speranze azzurre di medaglie, sebbene sia partita per il Giappone con qualche problema al piede di stacco che ha compromesso leggermente l’ultima fase della preparazione.

h.11.00 (4.00 ora italiana) DECATHLON: salto in lungo uomini
h.11.00 (4.00 ora italiana) LANCIO DEL GIAVELLOTTO uomini, qual.B
h.13.00 (6.00 ora italiana) DECATHLON: lancio del peso uomini

Pomeriggio

h.18.30 (11.30 ora italiana) DECATHLON: salto in alto uomini
h.19.30 (12.30 ora italiana) 1500 donne, semi-finale

h.19.30 (12.30 ora italiana) SALTO TRIPLO donne, FINALE
Magdelin Martinez.
Dopo la bella prova convincente delle qualificazioni di ieri, quando ha portato lo stagionale a 14,62m l’atleta italo-cubana va serena a giocarsi qualcosa d’importante.

h.20.05 (13.05 ora italiana) 800 uomini, semi-finale
h.20.40 (13.40 ora italiana) LANCIO DEL GIAVELLOTTO donne, FINALE

h.20.40 (13.40 ora italiana) 4×100 uomini, batt.
MAURIZIO CHECCUCCI.
Fiorentino di Tavarnelle, si allena al campo degli Assi a Firenze, sotto la guida di Paolo Piccini. Dal 1994 fa parte delle Fiamme Oro di Padova, dopo che l’anno prima era riuscito a salire sul podio dei 200 agli Europei Junior (terzo). Ha primati personali di 10”27 (2001) e 20”81 (2001), ma qui gareggerà solo nella staffetta, con la quale peraltro ha già partecipato ad altre due edizioni dei mondiali: a Siviglia nel 1999 (eliminato in batteria) e a Edmonton nel 2001 (semifinalista). Questa di Osaka è la sua 15 maglia azzurra.
SIMONE COLLIO. Dopo la deludente, per lui, prova sui 100m, è in cerca di rivincite; è il titolare n.1 del quartetto veloce.
ROSARIO LA MASTRA. 23anni per il giovanissimo siciliano di Raddusa (CT) che veste i colori dei Carabinieri dopo aver militato a lungo nello Sport Club Catania. E’ allenato dal tecnico catanese, ex responsabile del settore velocità della nazionale, Filippo di Mulo (tra i suoi compagni di allenamento ricordiamo Cavallaro, Scuderi e Anita Pistone); ha un primato personale di 10”27 corso proprio qui a Osaka, nelle batterie dei 100m. Questo di Osaka è il suo primo mondiale e il suo esordio con i colori azzurri.
KOURA KABA FANTONI. Congolese di nascita ma italiano di adozione dopo il suo arrivo in Italia con il padre e l’incontro a Mondovì con il tecnico Fantoni (che poi l’ha regolarmente adottato), fin dalle categorie giovanili si è messo subito in evidenza, soprattutto nei 200m ; è proprio su questa distanza che ha il personale più importante, il 20”58 corso a Bressanone nel 2005 (che gli è valso il titolo italiano assoluto). Quel tempo gli regalò anche la sua prima convocazione mondiale, a Helsinki 2005, dove però non andò oltre un quinto posto (21”10) in batteria. Quest’anno ha uno stagionale di 10”47 sui 100 (PB 10”28 datato 2004) ed è stato selezionato per la staffetta mondiale sulla base del titolo italiano conquistato a Padova (10”57).
JACQUES RIPARELLI. Padre italiano e madre camerunese per questo ragazzo di 24anni che vive e si allena a Padova sotto la guida di Adriano Benedetti. Corre per l’Aeronautica, con i cui colori è arrivato alla ribalta quest’anno con il 10”25 corso a Ginevra in giugno (nell’occasione si sfidavano quasi tutti i migliori velocisti italiani del momento). Questo di Osaka è l’esordio mondiale e la seconda maglia azzurra dopo quella della Coppa Europa.
FABIO CERUTTI. 22 anni e stessa classe, 1985, di Andrew Howe, con il quale si è divertito da matti ai raduni giovanili della nazionale, questo ragazzo, cresciuto a Borgaretto, si allena al Ruffini con Alessandro Nocera (tecnico di Daniela Graglia). E' salito alla ribalta internazionale questo inverno, quando è stato finalista agli europei indoor di Birmingham; risultato che poi ha confermato a Debrecem, in luglio, quando è stato quarto con record personale (10″29) agli europei U23. Questo di Osaka è il suo esordio ad un Campionato del Mondo.

h.21.15 (14.15 ora italiana) 200 donne, FINALE
h.21.35 (14.35 ora italiana) DECATHLON: 400 uomini
h.22.05 (15.05 ora italiana) 400 uomini, FINALE
h.22.20 (15.20 ora italiana) 110H uomini, FINALE

Diretta televisiva h.0.55(30/8)-6.45, 11.30-12.55, 13.30-15.45 RAI 2.

fonte: Redazione-Giulia Scatena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *