A RIETI CI SARÀ SALADINO PER FESTEGGIARE ANDREW

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Domenica 9 settembre, il classico appuntamento con il meeting internazionale sarà l’occasione per rivedere in azione il panamense Irving Saladino ed allo stesso tempo festeggiare l’argento mondiale di Andrew Howe. Sui 100 scontro Powell-Atkins

Lo scorso anno furono fuochi di artificio, con risultati straordinari che catapultarono il meeting di Rieti al settimo posto della classifica mondiale dei meeting IAAF.
Quest’anno le premesse ci sono tutte, a cominciare dalla presenza del campione mondiale di salto in lungo Irving Saladino, uno dei massimi talenti in circolazione dell’atletica contemporanea. Non potrà mancare all’abbraccio con la sua Rieti l’argento mondiale e neo primatista italiano Andrew Howe, per il quale è pronta un’accoglienza tutta particolare da parte della sua città.
Tra i grandi atleti che hanno già aderito al meeting sono da segnalare i “cugini” dello sprint, Asafa Powell e Derrick Atkins, con il primo desideroso di cancellare la sconfitta di Osaka, magari con un gran tempo. Ed in effetti potrebbe cadere lo stesso record del meeting, fermo al 9”99 targato John Drummond e Aziz Zakari. Tutto dipenderà dalle condizioni climatiche che se favorevoli fanno della pista di Rieti una delle più veloci in circolazione in Italia.
Altra partecipazione illustre sarà quella del fresco campione mondiale di lancio del martello Ivan Tikhon, uno degli atleti più continui degli ultimi anni.
Ottime premesse dunque per l’appuntamento domenicale pomeridiano con il secondo meeting più importante della penisola.

fonte: www.rietimeeting.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *