MONDIALI DI OSAKA – PRIMO CASO DI DOPING

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

E’ il quattrocentista francese Naman Keita, l’atleta risultato non-negativo, al centro del caso annunciato dal presidente della Iaaf, Lamine Diak, domenica sera alla fine del Campionato del Mondo, andato in scena a Osaka.

Dopo un primo momento in cui si era cautelato il nome, ieri è stato reso noto che le prime analisi effettuate durante i mondiali hanno rivelato la posività al testosterone del 29enne parigino.
L’atleta francese, già bronzo olimpico ad Atene 2004 e quarto nella finale degli Europei di Goteborg dello scorso anno nei 400H, ad Osaka non ha comunque brillato, uscendo nelle semifinali.

Le sue prime parole, in attesa della conferma delle controanalisi, sono state: “Ho fatto una sciocchezza!”.
La Federazione Francese di Atletica, per il momento, non ha invece voluto commentare.

fonte: it.eurosport.yahoo.com/ foto:www.rfi.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *