MONDIALI: LE PRIME DUE GIORNATE SEGNATE DAL MALTEMPO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Le prime due giornate di gare dei Campionati Mondiali Master erano dedicate alle prove multiple, al cross country e alla marcia su pista. Il vero protagonista è stato il maltempo, con la prima giornata pregiudicata da pioggia e vento incessanti, che sono in misura minore hanno condizionato anche il pomeriggio di ieri. Stoicamente gli atleti delle prove multiple hanno portato a termine le competizioni; mentre quasi tutte le batterie del cross country sono state spostate a sabato prossimo. Per gli azzurri il consuntivo parziale è stato di 3 ori, 1 argento e 1 bronzo.

Nel decathlon Bruno SOBRERO s’è aggiudicato il titolo degli M85 sopportando eroicamente (non è abusato il termine in questo) una prima giornata trascorsa sotto la pioggia ed esposto ad una temperatura di 10-12 gradi. Gli ha fatto compagnia il giapponese Fumiyasu YAMAKAWA, ma i risultati hanno inevitabilmente scontato le avverse condizioni meteo. Non ostante ciò SOBRERO ha trovato le risorse per correre i 100mt. in 17”17 controvento.

(Nella foto la novantenne messicana Maria RAMIREZ BAUTISTA, vincitrice dei 5.000 m. di marcia W90 – di R.Marchi)

E’ andata male invece al nostro fenomenale Hubert INDRA impegnato nel decathlon degli M50. Dopo 25 anni dall’ultima volta è incappato in tre nulli d’entrata nel salto con l’asta, con il vento e il freddo che hanno contribuito alla controprestazione. Il meranese fin lì era nettamente in vantaggio sulla concorrenza, con belle prestazioni nei 100 ostacoli (15”37), peso (12,30), disco (41,29) e giavellotto (44,40). E’ finito 6° con 6.152 punti rinunciando anche a terminare i 1.500 mt. Sempre nel decathlon buone prestazioni per: Francesco ONOFRI ad un passo dal podio degli M40, 4° con 6.166 pt.; Giorgo SPAGNOLI 10° tra gli M45 con 6.114 pt.; Roberto MANCINI 6° con 5.546 pt. Tra gli M55; Mario GASPARI 9° con 5.925 pt. tra gli M65; Sergio VERONESI 5° con 5.579 pt. E Franco REBONATO 6° con 5.134 pt. tra gli M70; Giosafatte CAPRA 5° con 5.373 pt. Tra gli M75.

Nell’eptathlon femminile non ci sono state medaglie per l’Italia però meritano di essere citate le prestazioni di Rossella ZANNI 5° con 4.196 pt. tra le W40 e soprattutto di Ingeborg ZORZI 7° tra le W55 con 4.796 pt. Quest’ultimo punteggio costituisce la nuova miglior prestazione italiana di categoria con queste prestazioni parziali: 200mt. 33”89 – lungo 3,50 – 800mt. 3’14”31 – 80 ostacoli 15”74w – alto 1,33 – peso 8,09 – giavellotto 23,11.

Gli altri 2 titoli e altre le 2 medaglie dei piazzati sono stati conquistati dall’Italia della marcia. L’80enne Severino ROSSETTI ha vinto i 5.000 metri su pista con il ragguardevole tempo di 30’25”85, che diventa anche la nuova miglior prestazione italiana di categoria, con un progresso di quasi due minuti sulla precedente. Nella categoria M85 Lino TADEI (40’13”10 nuova m.p.i.) e Carletto BOMBA sono finiti rispettivamente 2° e 3° battuti dal messicano Armando ESTANOL-DORANTES. Maura MARCHIORI invece ha messo tutte dietro tra le W45 con il bel tempo 26’50”70 e s’è candidata per i titoli delle gare di marcia dei prossimi giorni. Inoltre nelle specialità vicini al podio, classificati 4°, sono stati Vincenzo MENAFRO tra gli M70 con 29’06”50 e Natali MARCENCO 4° tra le W50 con 27’54”40.

Per il resto protagonista di queste difficili prime giornate è stata innanzi tutto la statunitense Phil RASCHKER, che incurante delle avverse condizioni ha vinto la gara dell’eptathlon W60 con 6.742 punti, non lontana dal suo record mondiale, con questi parziali: 200mt. 29”36 – 800mt. 3’08”99 – 100 ostacoli 13”29 – alto 1,36 – lungo 4,64 – peso 7,08 – giavellotto 25,43. Alla faccia dell’età e di Giove Pluvio! Nel decathlon il punteggio più alto è stato registrato (come in altre occasioni nelle gare dei master) dal tedesco Rolf GEESE che ha terminato con 8.264 punti.

Le medaglia assegnate nelle prime due giornate

DECATHLON

M35
1° Patrick VALETTE (Fra) pt.6.460
2° Torsten WELSCH (Ger) pt.6.415
3° Laurent CLAUDE (Fra) pt.6.042
M40
1° Alexander KRUGER (Gbr) pt.6.747
2° Guido GANS (Ger) pt.6.666
3° Nikolaos ARVANITIS (Gre) pt.6.350
M45
1° Martin VOGEL (Ger) pt.6.748
2° Uwe TUERK-NOACK (Ger) pt.6.653
3° Lutz NASCHKE (Ger) pt.6.510
M50
1° Jim RUSS (Usa) pt.7.268
2° Brian SLAUTHER (Gbr) pt.7.087
3° Peter SLADEK (Svk) pt.6.737
M55
1° Glenn GENTLE (Ned) pt.6.970
2° John HAWKINGS (Can) pt.6.900
3° Stefan HALLGRIMSSON (Isl) pt.6.840
M60
1° Rolf GEESE (Ger) pt.8.264
2° John CHARLTON (Gbr) pt.7.555
3° Voldemar KANGILASKI (Est) pt.6.709
M65
1° Emil PAWLIK (Usa) pt.7.671
2° Willi KLAUS (Ger) pt.7.153
3° Albert GAY (Aus) pt.6.898
M70
1° Knut SKRAMSTAD (Nor) pt.7.644
2° Kjartan SOLVBERG (Nor) pt.7.124
3° Tor TRONDSET (Swe) pt.7.035
M75
1° Ronald JOHNSON (Nzl) pt.6.439
2° Jaakko YLI-SUOMU (Fin) pt.6.076
3° Hikmet KANDEYDI (Tur) pt.6.056
M80
1° Edmund SEIB (Ger) pt.6.089
2° Karri WICHMANN (Fin) pt.5.383
3° Karl POREP (Ger) pt.5.089
M85
1° Bruno SOBRERO (Ita) pt.3.912
2° Fumiyasu YAMAKAWA (Jpn) pt.2.967

MARCIA Mt.5.000

M70
1° Arthur THOMSON (Gbr) 27’10”90
2° Dari RAMIREZ-CASTELLANOS (Col) 27’57”75
3° Gerd WEIDNER (Ger) 28’52”90
M75
1° Mieczyslaw RUTYNA (Pol) 29’37”35
2° Douglas FOTHERINGHAM (Gbr) 29’40”60
3° John STARR (Usa) 29’45”90
M80
1° Severino ROSSETTI (Ita) 30’25”85
2° Alois BALCARIK (Cze) 32’43”00
3° Kohsoh AMANO (Jpn) 33’25”35
M85
1° Armando ESTANOL-DORANTES (Mex) 39’51”50
2° Lino TADEI (Ita) 40’13”10
3° Carlo BOMBA (Ita) 43’16”90

EPTATHLON

W35
1° Carolina SANZ (Chi) pt.4.431
2° Amanda WALE (Gbr) pt.4.188
3° Alena SHIMAN (Rus) pt.4.030
W40
1° Geraldine FINNEGAN (Gbr) pt.4.886
2° Zuzana MOKRASOVA (Svk) pt.4.724
3° Charmaine JOHSON (Gbr) pt.4.494
W45
1° Marie KAY (Aus) pt.5.860
2° Zsuzsanna PETO (Aut) pt.5.097
3° Susanne HEDEAGER (Den) pt.4.767
W50
1° Conceicao GEREMIAS (Bra) pt.5.788
2° Rita HANSCOM (Usa) pt.5.099
3° Henny WOERING (Ned) pt.4.230
W55
1° Karin SCHMITT (Ger) pt.5.510
2° Wilma PERKINS (Aus) pt.5.400
3° Ulrike HILTSCHER (Ger) pt.5.276
W60
1° Phil RASCHKER (Usa) pt.6.742
2° Marinane MAIER (Aut) pt.6.138
3° Tehri KOKKONEN (Fin) pt.5.815
W65
1° Friderun KUEMMERLE-VALK (Ger) pt.5.562
2° Renate SCHADEN (Ger) pt.4.932
3° Jackie CHARLES (Gbr) pt.4.733
W70
1° Corista DONLEY (Usa) pt.5.426
2° Monica TANG-WING (Tri) pt.4.813
3° Ragnhild HANSTVEDT (Nor) pt.3.236
W75
nobody
W80
1° Chieko MINAMI (Bra) pt.3.979
2° Johnnye VALIEN (Usa) pt.3.362

MARCIA Mt.5.000

W35
1° Hanne LILAND (Nor) 25’57”74
2° Jenny ACUNA-LEAL (Ven) 28’07”35
3° Jolanta MORAWCZYNSKA (Pol) 29’22”65
W40
1° Christ SAREMBE-STEGMAIER (Ger) 26’11”35
2° Hendrietta SCHOEMAN (Rsa) 28’02”85
3° Christine CELANT (Sui) 28’18”20
W45
1° Maura MARCHIORI (Ita) 26’50”70
2° Katherine CASHMAN (Can) 27’10”30
3° Marie-Francoise PICARD (Fra) 27’13”45
W50
1° Barbara NELL (Rsa) 26’38”85
2° Tetyana KRYVOKYZHA (Ukr) 26’49”90
3° Lidia OJEDA (Arg) 27’35”55
W55
1° Maria SILA-FERNANDES (Por) 27’46”10
2° Heather CARR (Aus) 28’07”40
3° Marinane MARTINO (Usa) 28’11”90
W60
1° Heidi MAEDER (Sui) 29’03”75
2° Suzanne (LOYER (Fra) 29’55”65
3° Panseluta GEER (Usa) 29’58”60
W65
1° Wamtraud SEILER (Ger) 30’50”25
2° Kathleen BALSER (Usa) 31’26”55
3° Janet ROBINSON (Usa) 31’36”10
W70
1° Maureen SPELMAN (Gbr) 33’08”80
2° Janina FIJALKOWSKA (Pol) 33’40”80
3° Shirley DOCKSTADER (Usa) 34’04”10
W75
1° Eva VOGELSANG (Can) 37’48”15
2° Ruth CARRIER (Can) 41’13”55
3° Grace MOREMEN (Usa) 42’59”85
W80
1° Miriam GORDON (Usa) 39’33”10
2° Elena PAGU (Rom) 41’16”70
3° Olena CHUB (Ukr) 47’01”65
W90
1° Maira RAMIREZ BAUTISTA (Mex) 49'25″20

COUNTRY CROSS

W60
1° Els RAPP (Ned) 32’16”
2° Roswitha SCHAEFFLER (Ger) 32’31”
3° Mizue MATSUDA (Jpn) 33’29”
W65
1° Jaoquina FLORES (Por) 35’13”
2° Riitta RASIMUS (Fin) 35’48”
3° Hermine STAUBERMANN (Ger) 36’44”
W70
1° Asta SEVERINKANGAS (Fin) 37’15”
2° Nadezda KAVTASKINA (Lat) 37’19”
3° Pamela JONES (Gbr) 38’25”
W75
1° Velta VITOLA (Lat) 45’35”
2° Ruth HELFENSTEIN (Sui) 51’02”
3° Eleonore GUTSCHE (Aut) 55’36”
W80
1° Nina NAUMENKO (Rus) 48’47”
2° Shirley BRASHER (Aus) 58’55”
3° Tomico SAITO (Bra) 59’31”

fonte: W.M.A.-Atleticanet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *