NESSUN LIMITE PER LE GIOVANI CINESI…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Alla rassegna di Wuhan, di cui sono già state descritte le gesta dei giovanissimi eroi, mancano all’appello la gara dei 10000m femminili, quella dei 3000sp sempre femminili e qualche altro risultato di spessore mondiale.

Cominciamo dai 10000m, dove veramente si sono viste cose (alias tempi) ai limiti del reale. L’ormai familiare Zhang Yingying (la prima a sinistra nella foto iaaf.org), 17 anni e quindi allieva, dopo aver corso la maratona di Pechino in 2h27’20 e i 5000m in questa rassegna in 15’06”08, si è imposta nei 10000m con il tempo di 31’17”30, terza prestazione mondiale all-time Under 18 e ottava Under 20 (il record resta della mitica Huina Xing con il 30’31”55 del settimo posto di Parigi 2003). Teniamo a precisare che i diecimila sono stati corsi due giorni dopo i 5000m, tre giorni dopo la batteria dei 5000m e 11 giorni dopo la maratona. La seconda classificata, Xie Fang, per un gioco del destino è nata 8 giorni prima (26.12.1989) della suddetta Yingying e appartiene perciò alla categoria juniores. Il suo tempo, 31’21”25, si va così a posizionare al nono posto all-time Under 20. Anche la Fang aveva corso i 5000m, in 15’03”95. La terza classificata è la sesta dei 5000m, e praticamente avanzando sullo stesso passo (15’29) della gara più breve, ha chiuso in 31’23”07, decima prestazione
all-time Under 20. Veniamo alla quarta classificata, Bai Xue, altra juniores che con 31’32”49 non ha neanche ottenuto il primato personale, che risale al 2005, quando era allieva, di 31’28”88. La quinta, Song Xiaoxue, finalmente non è juniores ma primo anno promessa e il suo 31’39”84 passa quasi inosservato. Bisogna giungere al settimo posto per trovare la vincitrice della maratona di Pechino, la junior Chen Rong, che, nonostante il personale di 32’16”83 è stata preceduta da un’altra juniores, Liu Lijuan, capace di 32’00”05.

E’ il turno dei 3000m siepi femminili, dove il botto mondiale è stato esploso dalla junior Liu Nian, capace con 9’26”25 di stabilire il nuovo record asiatico assoluto, quello juniores (ovviamente) e la seconda prestazione mondiale juniores all-time dietro al 9’24 della keniana Bisibori ottenuto al recente meeting coreano di Daegu. Con questa prestazione, oltretutto, si colloca all’ottavo posto delle liste mondiali stagionali. Seconda classificata, a questo punto con un modesto 9’53”45, l’altra juniores Jin Yuan.

Nei 10000m maschili riecco il famoso Ren Longyun (classe 1987), capace di un altro record nazionale assoluto (dopo quello della maratona) con 28’08”67, ottenuto due giorni dopo il personale dei 5000m (13’44”81).

Tra le altre gare scoviamo un record nazionale cinese juniores dei secondi classificati nella 4×100 maschile, con 39”73, i 59.89m con cui l’allieva Song Dan si è imposta nel giavellotto e infine…i tempi dei 20km di marcia su pista.
Proprio da questa gara infatti (sebbene abbastanza insolita), è arrivato il nuovo primato mondiale juniores grazie a Li Gaobo, che ha marciato in 1h20’11”72. Il dodicesimo di questa gara ha ottenuto 1h24’55”09.

fonte: tilastopaja.net – Diego Avon / Foto: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *