OSIMO PORTA BENE ALLE PIEMONTESI: CONFERME PER ROMAGNOLO E COSTANZA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Come da pronostico è stata Elena Romagnolo a farla da padrona questa mattina ad Osimo, prima edizione del Cross Val Musone. E dietro di lei si trova a suo agio anche l’altra biellese, Valentina Costanza.

L’evento, organizzato al meglio grazie al gioco di squadra tra la società locale Atl.Amatori Osimo e i Comuni della Val Musone (Castelfidardo, Filottrano, Loreto, Montefano e Recanati) ha raccolto grandi consensi e buoni risultati da parte dei migliori specialisti italiani di cross che erano presenti per partecipare alla prima tappa delle selezioni per i prossimi Campionati Europei di Cross, in scena a Toro (Esp)a dicembre.

E sui prati adiacenti il Campo Scuola della Vescovara, in una mattinata scaldata da un tiepido sole autunnale, proprio la piemontese Romagnolo, in forza da un paio di stagioni al C.S. Esercito ha dato dimostrazione di un buono stato di forma grazie ad un’allungo a metà gara che è alla fine risultato vincente: 24’56” il tempo finale per coprire i 7km del percorso e staccare di una trentina di secondi la seconda classificata, l’altoatesina Agnes Tschurtschenthaler (Sterzing VB Latella – 25’25”), compagna di allenamento della punta della nazionale italiana (oggi assente) Silvia Weissteiner. Terza Marzena Michalska, 30enne in forza alle Fiamme Oro, in cerca di una nuova identità dopo le due ultime stagioni opache, con il tempo di 25’51”. Bene, sesta assoluta, la marchigiana Simona Santini (26’09”), mentre solo ottava Federica Dal Ri (Esercito, 26’29”).

Tra le promesse, vittoria di Valentina Costanza, anche lei la favorita della vigilia; e questa è solo una delle cose che ha in comune con la Romagnolo, visto che entrambe gareggiano per l’Esercito ed entrambe sono seguite tecnicamente a Biella da Tiziano Bozzo. Per lei anche un quinto posto assoluto con il tempo di 27’07”. Seconda sempre tra le promesse Giorgia Vasari (Running Club Futura, 26’21”) e terza Martina Rocco (Atletica Gran Sasso, 26’31”).

A livello juniores, vittoria per l’italo-marocchina dell’atletica Gran Sasso Asmae Ghizlane (13’13” sui 4km), davanti alla campionessa italiana del 2007 Maria Sgarbanti (Atl.Estense, 13’22”), mentre terza è la piemontese Laura Costa (13’31”); in buona mostra anche l’allieva Jessica Pulina: per la sarda un bel quarto posto a paritempo con la terza. Opaca la prestazione della veneta Giovanna Epis, solo nona con 14’11.

A livello maschile, ennesima tripletta keniana sui 9km del percorso: nell’ordine sono finiti Eric Kipkemei Chirchir (Atl Virtus Lucca, 25’56), Isack Kiprotich Tanui (Bruni Pubbl. Atl. Vomano, 26’04) e Kipkor Erastus Chirchir (Atl. Futura Roma, 26’19). Primo degli italiani l’aviere Francesco Bona, quarto con 26’29 seguito dal calabrese Maurizio Leone (Carabinieri, 26’35”). Relegati al settimo e ottavo posta i due finanzieri Stefano Scaini (26’41”, stesso tempo del toscano) e Giovanni Gualdi (26’43”).

Tra le promesse vittoria per il carabiniere grossetano Stefano La Rosa (26’41”) davanti a Gilio Iannone (12esimo posto assoluto per il portacolori dell’Esercito), mentre terzo è il piemontese Vincenzo Stola (Runners Team, 27’22”).

La gara degli juniores maschile, che si svolgeva su 6 km, orfana del Campione Europeo in carica Andrea Lalli ma anche dei lombardi della Bovisio Masciago, Merihun Crespi e Paolo Pedotti Massaoud, ha salutato la vittoria di Alessadnro Turroni (Cover, 18’29”), davanti al siciliano di Scicli Giovanni Fortino (18’39”) e al friulano Andrea Seppi (18’40”).

fonte: www.fidalmarche.com;foto:www.dorabaltea.it

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_del_Cross_12.11.2007.zip (10 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *