A MONTECARLO I MIGLIORI SONO GAY E LA DEFAR

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si sono svolte domenica le celebrazioni del Gala dell’Atletica Mondiale nella Salle des Etoils dello Sporting Club d’Eté di Montecarlo, sotto gli occhi del Presidente Onorario della Fondazione Internazionale di Atletica, il Principe Alberto II di Monaco, e del Presidente della IAAF, il senegalese Lamine Diak.

Durante la manifestazione sono stati premiati quali atleti dell’anno 2007, il 25enne americano Tyson Gay e la 23enne etiope Meseret Defar.
Entrambi Campioni del Mondo ad osaka 2007, commentano così questo riconoscimento:
Gay: “Seguire le orme di Carl Lewis, il primo vincitore di questo riconoscimento, è un grande onore. Quest’anno con il titolo mondiale sono stato il più veloce al mondo ma per sentirmi veramente tale ho bisogno di siglare anche il record mondiale, come i più grandi sprinter (Lewis, Greene) hanno fatto.”
Defar:”Non ho parole per descrivere la mia felicità; questo riconoscimento è molto speciale per me, per una donna etiope. Servirà da stimolo per chi lavora sodo e non ha molte opportunità per raggiungere gli alti livelli. E io dedico a loro questo titolo.
Oltre a loro, sono stati premiati anche le migliori Prestazioni dell’Anno; questo riconoscimento è andato, in campo maschile ad Asafa Powell grazie al record mondiale sui 100m stabilito a Rieti con il tempo di 9”74. Tra le donne ha vinto la croata Blanka Vlasic per il salto a 2,07m ottenuto a Stoccolma.

Di seguito i premiati di Montecarlo:

2007 World Athletics Gala Awards

World Athletes of the Year
Uomini: Tyson Gay USA
Donne: Meseret Defar ETH

Performances of the Year
Uomini: Asafa Powell JAM
Donne: Blanka Vlasic CRO

Hero of Athletics Award
Carl Lewis USA

Inspirational Award
Paula Radcliffe GBR
Haile Gebrselassie ETH

Newcomer of the Year
Donald Thomas BAH

Rising Star Award
Ruth Bisibori Nyangau KEN

Coaches’ Award
Vitaly Petrov UKR

fonte: www.iaaf.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *