FESTA KENIANA ALLA BOCLASSIC

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

I corridori del Kenia hanno dominato alla 33esima edizione della BOCLASSIC, la corsa internazionale di San Silvestro a Bolzano. Edwin Soi e Sylvia Kibet davanti a oltre 10.000 spettatori lungo il percorso hanno festeggiato la prima doppietta keniana dal 1996. I migliori azzurri: la sorprendente Agnes Tschurtschenthaler (7°) e Cosimo Calandro (8°).

I concorrenti africani si sono rivelati troppo forti per i corridori europei. Aniko Kalovics, vincitrice l’anno scorso, non è riuscita a ripetere una gara in solitaria. In campo maschile Sergey Lebid, già cinque volte vincitore a Bolzano, ha pagato il fatto, che il giorno prima ha corso un’altra gara sui 10 km a Parigi dove è finito secondo. Il campione europeo di cross si è dovuto accontentare del quarto posto.

D’altro canto i keniani sono stati superlativi, specialmente i due fuoriclasse quali Kibet e Soi. La 23enne qualche mese fa ai Mondiali di Osaka aveva perso la medaglia di bronzo nei 5000 per soli 4 centesimi. Kibet ha fatto una gara intelligente. Nei primi tre giri ha lasciato contendersi la leadership della gara Kalovics e la giovane etiope Bedada. All’ultimo giro è riuscita a chiudere il buco e sul lungo rettilineo finale (400 m) è stata impeccabile, trionfando davanti a Bedada e Kalovics. La migliore delle azzurre è stata a sorpresa Agnes Tschurtschenthaler. La 25enne di Sesto Pusteria (BZ) è arrivata settima, precedendo Valentina Belotti e Renate Rungger. Solo 11esima l’azzurra di punta Silvia Weissteiner, al rientro dopo uno stop di due settimane per un’influenza.

Cast di primissimo livello anche nei 10 km maschili, nonostante la defezione dell’ultimo momento di Abderrahim Goumri. Decisivo è stato il quarto giro, dove Soi e l’etiope Awash (terzo L’anno scorso) sono riusciti a staccarsi dal gruppo. Dopo un testa a testa per quasi 10 km, Soi ha infilato una volata di grandissima classe. Terzo è arrivato l’altro keniano Paul Kimugul Kimaiyo, già vincitore della Stramilano.

Soi, 21enne di Kericho ha vinto quest’anno la gare dei 3000 e 5000 alla World Athletics Final, battendo il campione del mondo Bernard Lagat. Inoltre è stato eletto miglior road runner al mondo nel 2007. Soi è un candidato al podio ai Giochi Olimpici di Pechino. Il migliore degli azzurri è stato Cosimo Caliandro, arrivando ottavo davanti a Daniele Caimmi e Ruggero Pertile. Del tutto contento il presidente del C.O. Thomas Vonmetz: „Oggi hanno vinto due fuoriclasse dei quali sentiremo ancora tanto in futuro. Per noi come organizzatori non poteva finire meglio.“

I risultati:

Uomini (10 km): 1. Edwin Soi (Kenya) 28:50; 2. Habtamu Fikadu Awash (Etiopia) 28:54; 3. Paul Kimugul Kimaiyo (Kenya) 29:04; 4. Sergey Lebid (Ucraina) 29:08; 5. Mubarak Hassan Shami (Qatar) 29:18; 6. Benhari Mokhtar (Francia) 29:30; 7. Wilson Busienei (Uganda) 29:47; 8. Cosimo Caliandro (Italia) 29:53; 9. Daniele Caimmi (Italia) 29:58; 10. Ruggero Pertile (Italia) 30:09.

Donne (5 km): 1. Sylvia Kibet (Kenya) 16:01; 2. Etea Emebet Bedada (Etiopia) 16:05; 3. Aniko Kalvocis (Ungheria) 16:08; 4. Catherine Kurui (Kenya) 16:11; 5. Sonja Roman (Slovenia) 16:16; 6. Tetyana Holovchenko (Ucraina) 16:19; 7. Agnes Tschurtschenthaler (Italia) 16:22; 8. Valentina Belotti (Italia) 16:23; 9. Renate Rungger (Italia) 16:28; 10. Samira Mezeghrane (Francia) 16:39; 11. Silvia Weissteiner (Italia) 16:49; 12. Marzena Michalska (Italia) 16:49; 13. Vicenza Sicari (Italia) 16:52; 14. Bruna Genovese (Italia) 17:01.

Ulteriori informazioni: www.boclassic.it

fonte: Markus Kaserer – Foto: BOCLASSIC/Live-Style
fonte foto: Foto: BOCLASSIC/Live-Style

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_completi_1.1.2008.zip (4 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *