WEEK-END INDOOR: ANCORA RECORD DI ANNA PAGNOTTA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La stagione indoor con questo week-end ha consumato la parte per così dire d'avvio. Molti master ancora non sono scesi in pista e lo faranno nelle prossime settimane, in particolare a Genova il 16-17 per i campionati liguri open e ad Ancona il 23 24 febbraio per il meeting nazionale master. Ad ogni modo da numerose sedi sono venuti numerosi risultati master interessanti realizzati nel week-end passato. Tra tutti la nuova eccellente prestazione record di Anna PAGNOTTA che con 1'05″60 ha tolto un secondo alla m.p.i. “pre” MF50 sui 400 metri.

A FIRENZE venerdì
in evidenza i marciatori ed in particolare Milena MEGLI (1966/Sen-F40) nettamente vincitrice della prova femminile su Km.3 con 14'27″80, non lontana dalla sua m.p.i. di categoria. Nella gara maschile sulla distanza di Km.5 buoni tempi per Gianni SIRAGUSA (1968+MM40) con 24'25″33 e per Gabriele CALDARELLI (1959-MM45) con 24'43″30.

A MODENA sabato
nei 60 metri Ferido FORNESI (1962-Sen/M45) s'è migliorato con 7″39 ed ha avvicinato il tempo record di D'ORO della scorsa settimana. In progresso stagionale anche l'ostacolista Mauro ROSSI (1973-Sen/M35) sceso a 8″22. Sempre nei 60 ostacoli Alessandro PETRONCINI (1965-MM40) si riconferma sui tempi di due settimane fa con 8″70. Marco SEGATEL per la terza volta ha saltato 1,95 (record europeo indoor M45 eguagliato) fallendo l'attacco ai 2 metri. Tra le donne sui 60 metri la cesenate Barbara VALDIFIORI (1971-Sen/F35) registra per il momento un interessante crono cdi 8″18 imitata dalla over-40 Susanna TELLINI (1966-MF40) con 8″37.

A MACOLIN in Svizzera sabato,
ha gareggiato la varesina Emanuela BAGGIOLINI (1972-Sen/F35) ed ha corso molto bene i 400 metri in 57″80, avvicinando la m.p.i. di categoria di Carla BARBARINO (57″31 nel 2004).
In gara anche l'ineffabile Pino “Stakhanov” PILOTTO (1952-M55, nella foto) che in Svizzera gareggia per la L.C. Luzern mentre in Italia è tesserato per la Forti e Liberi Monza. Qui ha sfogato la sua nota bulimia agonistica cimentandosi nei 60 mt. in 8″63 nei 60 metri, nei 200 metri in 28″23 , nei 400 metri in 1'04″86 e nel salto in lungo con la misura di 4,49 .

Ad ANCONA domenica
è tornata in pista Anna PAGNOTTA (1958-MF50) e ha demolito di un secondo il suo fresco record indoor “pre” di categoria sui 400 metri correndo in 1'05″60. Il crono di ieri è nettamente migliore anche del record “pre” all'aperto di Umbertina CONTINI che nel 2000 ha corso in 1'06″74. Per comprendere il valore della prestazione va detto che con 1'05″60 Anna PAGNOTTA avrebbe preso parte alla finale dei 400 mt. W50 dei recenti Campionati Mondiali Master. Sarà interessante vederla presto in azione anche negli 800 metri, dove con la condizione attuale minaccia altri tempi record.
La prestazione dell'abruzzese ha messo un poco in ombra quella del più famoso corregionale Enrico SARACENI (1964-Sen/M45) sceso già 49″95 nei 400 mt., a dimostrazione di un buon stato di forma in un periodo insolito per lui. In un'altra serie ha fatto bene anche Massimiliano POETA (1972-Sen/M35) con 50″73. Per il resto sono da citare gli over-35 Marco DE ANGELIS (1971-Sen/M35) con 1,80 nel salto in alto e Primo CAPPONI (1969-Sen/M35) con 13,69 nel getto del peso.

A RIETI domenica
nella riunione regionale giovanile le gare di contorno hanno offerto alcuni risultati interessanti degli over-35: Renato DE ANGELIS (1971-MM35) sui 60 mt. ha corso in 7″21 e 7″13 – Marco MASTROLORENZI (1960-MM45) ha salto in alto 1,76 seguito da Alessandro PISTONO (1965-MM40) con 1,73; nel salto in lungo Cristian SALVADORI (1971-Sen/M35) ha ottenuto la misura di 6,42.

A BRA domenica
altra riunione regionale da cui segnalare: nei 60 metri Gustavo CUSIMANO (1973-MM35) con 7″28, Roberto AMERIO (1965-MM40) con 7″67 e Ivano TOSATTI (1938-MM70) con 9″69; nei 60 ostacoli Giuseppe DEMILANO (1951-MM55) con 10″86.

A CASTENEDOLO domenica
s'è rivisto in gara l'ex-nazionale Fausto FRIGERIO (1966-Sen-M40), grande talento in larga parte incompiuto nei suoi anni migliori. La nostalgia della pista l'ha portato a gareggiare nei 60 ostacoli (h.1,06) dove ha ottenuto un apprezzabile 8″87, forse il segnale di una volontà per cominciare una nuova carriera da master.

Non sono ancora disponibili i risultati di AOSTA.

fonte: Comitati Regionali
fonte foto: Werter Corbelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *