OTTAGONALE INDOOR E DI LANCI PER RAPPRESENTATIVE MODENA 2008

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Le squadre provenivano da Bolzano, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino e Veneto.

Nelle varie batterie molti atleti sono andati a siglare i loro personali, sintomo che meeting di questo spessore servono per dare un’ottima possibilità a tanti atleti delle categorie giovanili di migliorarsi.

Le gare sono state per la maggior parte appannaggio degli atleti della Lombardia che alla fine sì è aggiudicata il meeting con al secondo posto per l’Emilia Romagna ed al terzo la Toscana.

Nei 60 ostacoli sì è sfiorato il record di categoria con Ivan Mach Di Palmstein che dopo aver siglato un 8” e 27 in batteria ha vinto la finale con il crono di 8”09, contro gli 8”02 del limite italiano di categoria. L’atleta Toscano, della Libertas Runners Livorno, ci ha dichiarato che è ancora indeciso se rimanere nella velocità o passare al salto in alto, dove detiene un personale di 1 metro e 98 ed è per questo che non sì allena al massimo nella velocità. Al secondo posto sì è classificato Giacomo Del Prato della Lombardia, portacolori dell’Atletica Interflumina con il crono di 8”23.

Nel salto in alto sempre nella categoria allieve, l’atleta lombarda, Chiara Vitobello ha vinto la gara stabilendo il suo nuovo limite nella specialità con la misura di 1 metro e 80, migliorandosi di oltre sette centimetri dal suo precedente limite (1.73) e fallendo di poco la quota di 1 e 82, un buon viatico per il record italiano datato 1980 e detenuto da Alessandra Fossati con 1 metro e 87; dietro di lei sì è classificata seconda l’atleta emiliana portacolori del Mollificio Modenese, Miriam Galli che non al meglio di se ha siglato un 1 e 59.

Tra gli atleti di casa da citare il velocista della Fratellanza Modena, Tommaso Lazzarini, che nei 60 piani sì è classificato al quarto posto, migliorando per ben due volte il suo precedente limite correndo in 7”15 e 7”16, nella gara vinta dall’atleta toscano Massimo Marsili con il crono di 7”09. Nei 60 ostacoli Davide Malpighi, Fratellanza 1874 sì è classificato solo al terzo posto con 8”29, con una partenza che gli ha pregiudicato la gara nella gara vinta da Di Palmstein.

I 60 piani Juniores sono andati a Emmanuele Gelmi con 7”06; i 60 ostacoli sono stati vinti dal toscano Giacomo Dalpra 8”21; il salto con l’asta è stato vinto dall’atleta della Lombardia, Matteo Costanzi con la misura di 4 metri e 60; anche il salto in lungo è stato dominato da un atleta lombardo con la vittoria di Gabriele Buttafuoco con la misura di 6 metri e 74; Il lancio del martello Juniores è stato vinto da Alessandro Drena che ha scagliato l’attrezzo a 57 metri e 89 centimetri; nel salto in lungo allievi, la vittoria ha arriso il lombardo Camillo Kaborè con la misura di 6 metri e 83; Il lancio del martello allievi è andato all’atleta veneto Andrea Cracco che ha scagliato l’attrezzo a 54 metri e 28 centimetri.

Nei 60 ostacoli la veneta Silvia Zuin della categoria allieve è andata a siglare il suo personale per ben due volte, sia nella batteria che nella finale, vincendo la gara con il tempo di 8”70, al secondo posto l’atleta della Lombardia Alessandra Feudatari con 8”85 terza l’atleta di casa portacolori del Mollificio Modenese Lara Giovanelli con 9”09.

Nella foto Chiara Vitobello

fonte: Fratellanza 1874
fonte foto: Gino Esposito

ALLEGATO: ANet_news_Risultati_Ottagonale_2.3.2008.htm (621 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *