RISULTATI MASTER IN GIRO PER L’ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La stagione all'aperto è ormai avviata e non manca quasi riunione dove qualche master si metta in luce con prestazioni di rilievo relativamente alla propria categoria di appartenenza. Qui segnaliamo un collage di risultati delle ultime due settimane, per cominciare ritornando al Meeting di Novara di domenica scorsa (27 aprile) dove ci è sfuggito (e ce ne scusiamo) il doppio record della straordinaria veneta Emma MAZZENGA (01/08/1933, S.E.F. Macerata) ora entrata nella categoria MF75, che in quella occasione ha corso con rilevazione manuale i 100 metri in 17″0 e i 200 metri in 36″3 entrambe migliori prestazioni italiane “pre”. Un grande rientro per SuperEmma (nella foto) dopo problemi muscolari che l'anno limitata nell'ultimo anno. A queste vanno aggiunte altre nuove m.p.i. di categoria realizzate nei giorni passati.

Il 24 aprile a Mantova il vicentino Dario RAPPO (04/05/1948-MM60) ha corso in compagnia di atleti ben più giovani una gara di 3.000 metri finendo in 10'03″22 ovvero la m.p.i. “pre” di categoria: Quella ad età compiuta appartiene ad un certo ACQUARONE con 10'12″0m, il che spiega il valore della sua performance. Proprio domani RAPPO compie 60 anni e con gli auguri di compleanno gli auspichiamo nuovi record M60.

A Catania il 24 aprile riunione con buoni riscontri master. Nella velocità sui 100 metri prima uscita di Marta ROCCAMO (1966-MF40) che con 13″57 ha preceduto Lorena MARANO (1967-MF40) a 13″69 e Antonella ESPOSITO (1968-MF40) a 13″81. Queste ultime hanno corso anche i 200 metri rispettivamente in 28″69 e 28″78. Sui 3000 metri Daniela ALIQUO' (1963-MF45) ha subito corso nell'ottimo crono di 10'59″6m. Mentre nel lancio del martello Gaetano MARCHESE (1966-MM40) ha toccato la distanza di 44,81.

Il giorno successivo (25 aprile) all'Acquacetosa di Roma se svolta una riunione con numerose prestazioni di valore tra cui il record MM80 ancora sui 3.000 metri di Sergio AGNOLI (02/03/1926) che alla bell'età di 82 anni ha fermato il cronometro a 13'35″2m. per rendere l'idea il record mondiale di categoria è fissato momentaneamente a 13'10″46. Per completezza statistica va rilevato che esiste una miglior prestazione italiana “pre” indoor di Antonio NACCA che (16/12/1923) che nel 2003 ha corso in 13'26″52. Nella stessa occasione vanno segnalati: Alessio SABUSCO (1973-SM/M35) 2'39″6m sui 1000 mt.; Paola TISELLI (1973-MF35) 3'01″8m sui 1000 mt.; Carla VILLANI (1968-MF40) 11'02″3m sui 3000 mt.; Sandro TRENTO (1952-MM55) 10'07″1m sui 3000 mt.; Maria Grazia RAFTI (1951-MF55) 4,00 nel lungo; Paolo LEONI (1962-MM45) 17″8m e Giorgio TIBERI (1956-MM50) 18″9 sui 150 mt.; Emilio DE BONIS (1970-MM35) 1'06″0m e Fabio BIFERALI (1961-MM45) 1'10″0m sui 500 mt.; Elvia DI GIULIO (1947-MF60) 9,98 nel peso.

In Piemonte a Villanova il 25 aprile grande gara sui 10.000 metri con Valerio BRIGNONE (1967-SM/M40) finiti 30'25″99, Mario PRANDI (1971-SM/M35) a 31'46″14 e Salvatore CALDERONE (1968-SM/M40) a 31'57″94. Nella stessa riunione buoni tempi per i velocisti Gustavo CUSIMANO (1973-MM35) a 11″36 e 23″24 e Luca CASU (1972-MM35) a 11″59 e 23″52 rispettivamente su 100 e 200 metri. A Torino il 26-27 aprile nel corso dei campionati regionale di prove multiple Fabio NICOLA (1966-MM40) nel decathlon a 4.762 punti. Il primo maggio ad Alessandria in gara tra i ragazzini sulla distanza dei 200 ostacoli Alessandro CIPRIANI (26/10/1955-MM50) che ha segnato 28″09, miglior prestazione italiana di questa gara spuria e tuttavia rilanciata a nuova dignità dal regolamento del campionato di società master di quest'anno.

Giorni prima, il 19 aprile a Gorizia, riunione con giavellotti master decisamente volanti: Federico BATTISTUTTA (1966-MM40) a 55,35 Alfredo MARSON (1960-SM/M45) a 54,71 e Lucio BUIATTI (1959-MM45) a 48,40.

A Milano il 26 aprile in evidenza sulla distanza dei 200 metri: Eugenio CICERO (1969-MM35) con 23″67, Salvino TORTU (1959-SM/M45) 24″46, Massimo MALVICINI (1957-MM50) 25″69, Aldo DEL RIO (1946-MM60) 26″74 e Aldo CAMBIAGHI (1940-MM65) 29″67

Infine per il momento da segnalare a Misano Adriatico il 26-27 aprile il discobolo Giuseppe TASSANI (1938-MM70) che con 37,27 ha ottenuto la 6° prestazione all-time di categoria. Ed inoltre il velocista Franco ZAMAGNI (1960-MM45) con tempi manuali di 12″0 sui 100 metri e 39″3 sui 300 metri; e Alessandra SPADINI (1970-MF35) a 13″4m.

fonte: Comitati Regionali Fidal
fonte foto: W. Corbelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *