PRESENTATA LA 10^ EDIZIONE DEL GRAN PRIX BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA 2008

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è svolta questa mattina nella sala riunioni della Fidal Toscana presso la Stadio Ridolfi, la prevista conferenza per la presentazione alla stampa della 10^ edizione del Gran Prix Banca Monte dei Paschi di Siena 2008 le cui gare sono iniziate sabato 3 maggio a Livorno mentre, contemporaneamente, a Siena ha preso il via la stessa iniziativa riservata al settore giovanile.
Erano presenti Ernesto Rabizzi, Vice Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena e Presidente del CONI Regionale, Marcello Bindi, Presidente della Fidal Toscana, Riccardo Ingallina, Segretario generale della Fidal regionale e Manura Pereira Kuranaghe, portacolori dell’Atletica Virtus C.R. di Lucca, nazionale e olimpionico dello Sri Lanka, vincitore di otto delle nove edizioni del Gran prix fino ad oggi disputatesi.
Gli astanti, dinanzi a una qualificata platea di giornalisti e operatori tv, hanno sottolineato come prosegua la proficua collaborazione che vede impegnati il Comitato Regionale Toscano della F.I.D.A.L. e l’istituto di credito senese, in una formula che si è rivelata vincente per dare corpo e continuità al calendario regionale con l’inserimento di un circuito articolato quest’anno in dieci tappe, affiancato dalla manifestazione riservata al settore giovanile che si svilupperà invece in quattro momenti agonistici che interesseranno altrettante località della Toscana.
La finalissima per il settore assoluto si disputerà come di consueto a Firenze ai primi di ottobre e da essa scaturirà la classifica che determinerà i vincitori dei due settori (maschile e femminile), mentre al termine delle quattro giornate di gara riservate al settore giovanile verrà stilata la classifica per i sei cadetti e quella per le sei cadette che hanno ottenuto il miglior punteggio tabellare.
Nel settore maschile assoluto il grande favorito è il portacolori dell’ Atletica Virtus Cassa Risparmio di Lucca, Manura Pereira Kuranaghe.
L’atleta, nazionale e olimpionico dello Sri Lanka, ma da dieci anni residente in Toscana, si è infatti aggiudicato ben otto delle nove edizioni del Gran Prix (unica eccezione quella del 2005 che andò a Mattia Treve della Toscana Atletica), grazie alla sua versalità agonistica che gli consente di spaziare dai 100 ai 400 metri.
Difficile trovare un avversario che possa tenergli testa. L’anno scorso ci provarono il forte ostacolista livornese Matteo Andreani e il compagno di squadra Francesco Niccoli, ma senza fortuna.
Incerta, stando ai risultati dello scorso anno che viderò prevalere la pisana Anna Salvini dopo una acceso duello con Giada Bertucci (Po. Corso Italia), Michelle Girardi (Atletica Livorno), Audry Alloh (Atletica Firenze Marathon) ed Erica Marchetti (Toscana Atletica Empoli), la lotta per la conquista del primo posto nel settore femminile.
Ancor più incerto l’esitro della competizione giovanile.
La manifestazione nelle sue prime due edizioni ha rivelato molti elementi interessanti che stanno confermando ottime qualità agonistiche e tecniche. Ci riferiamo al lanciatore lucchese Salvatore Iaropoli, all’eclettico livornese Ivan Mac di Palmstein, ai figli d’arte Anna Visibelli e Claudio Michel Stecchi, alla lanciatrice Martina Baldacchino ed a tanti altri elementi tutti molto promettenti.
Al termine della manifestazione assoluta, ai primi 15 uomini e 15 donne andranno contributi,rappresentati da prodotti della Banca Monte dei Paschi di Siena, erogati direttamente agli atleti dallo stesso istituto bancario.

fonte: Redazione Atleticanet
fonte foto: Giovanni Carniani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *