A SAN BENEDETTO EMMA MAZZENGA SUPERLATIVA !!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Bella edizione la 14° del Gran Premio dell'Adriatico organizzata sul campo di atletica di San Benedetto del Tronto dalla locale Atletica Torrione. Buona la partecipazione però la manifestazione è stata esaltata soprattutto dalla superlativa veneta Emma MAZZENGA (01/08/1933-MF75, S.E.F. Macerata, nella foto) con due prestazioni squillanti che sarebbero ampiamente record mondiali della categoria W75 se non avesse già compiuto il suo 75 compleanno (le mancano poco più di due mesi): 1'23″28 sui 400 metri (record mondiale attuale di 1'28″17) e 3'22″20 sugli 800 metri (record attuale 3'31″37). Insomma per l'impareggiabile Emma si tratta di pazientare qualche mese per poter mettere il proprio sigillo mondiale su almeno queste due specialità. E dire che la veneta si era seriamente infortunata muscolarmente un anno fa proprio a San Benedetto e sembrava dovesse ridimensionare irrimediabilmente l'attività agonistica. Altre prestazioni di qualità hanno inoltre illuminato la manifestazione.

Sabato la gara dei 400 metri femminili è stata senza dubbio quella di più alto contenuto tecnico. Nella prima serie la riccionese Cristina AMIGONI (06/091968-MF40) ora in forza alla Palatino Campidoglio Roma ha galoppato in solitario nell'ottimo tempo di 1'01″26, dimostrando di valere un tempo sul giro al di sotto del minuto. Nella stessa serie interessante la prestazione di un'altra riccionese, Stefania SUCCI (1965-MF40), alla sua seconda esperienza sui 400 metri chiusi in 1'04″77. Di particolare c'è per questa novizia che, come la AMIGONI, proviene dall'attività dei corsi di aerobica in palestra, senza aver conosciuto in precedenza la pista. Nella seconda serie invece è stata la 50enne molisana Anna PAGNOTTA (1958-MF50) a scivolare via e correre in facilità in 1'05″37, portandosi nella scia Daniela STELORI (1956) a 1'08″53 e Emanuela STACCHIETTI (1958) a 1'09″66, quindi a tempi molto interessanti per la categoria MF50. A seguire la primatista della categoria superiore Anna MICHELETTI (1952-MF55) in un incoraggiante 1'10″13 al rientro da un infortunio al polpaccio. Questo tempo sebbene peggiore del suo recente 1'09″27 indoor e comunque migliore del record outdoor ufficiale di 1'10″27 del 2007.

Ancora Cristina AMIGONI è stata protagonista domenica mattina correndo la gara novità della stagione in corso i 200 ostacoli finiti in 31″23, una cifra tecnica che merita di essere qualificata come miglior prestazione italiana della categoria MF35 e come “pre” di quella MF40. Sempre in questa specialità discorso analogo lo si può estendere ad Antonio MONTARULI (28/03/1948-MM60, Atletica Ambrosiana) che con 30″26 detiene provvisoriamente la migliore prestazione nazionale per le categorie MM60 e MM55. Ricordiamo come finora ci siamo sentiti di attribuire la qualifica di m.p.i. MM50 al 28″09 di Alessandro CIPRIANI dell'1 maggio scorso.

Tra le numerose altre buone prestazioni registrate a San Benedetto citiamo ancora in ordine sparso: nello sprint Antonio ROSSI (1950-MM55) con 12″48 e 25″86 e ancora Antonio MONTARULI (1948-MM60) con 12″89 e 26″51; lo scalpitante vicentino Dario RAPPO (1948-MM60) con 2'19″75 sugli 800mt. e 17'55″40 su 5.000mt.; nel martello il neo MM40 Francesco DE SANTIS (1968) con 56,54 non lontano dal record di TERRENI; il giavellottista romano Fabio DIOTALLEVI (1952-MM55) con l'ottima misura di 50,42. Tra le donne la velocista milanese 43enne Giuseppina PERLINO (1965-MF40) autrice dell'accoppiata di tempi 13″28 e 27″21 e Brunella DEL GIUDICE (1943-MF65) con il poker nei lanci di 8,99 nel peso, 24,38 nel disco, 32,27 nel martello e 21,24 nel giavellotto.

Una selezione dei migliori risultati maschili
100m-M45: Fernando ANTONACI (1959) 11″92
100m-M55: Antonio ROSI (1950) 12″48
100m-M60: Antonio MONTARULI (1948) 12″89
200m-M40: Fabio SCARFO' (1966) 24″25
200m-M45: Marco ZAMAGNI (1959) 24″74
200m-M55: Antonio ROSSI (1950) 25″86
200m-M60: Antonio MONTARULI (1948) 26″51
400m-M40: Fabio SCARFO' (1966) 53″47
400m-M45: Roberto PALMIERI (1961) 54″91
800m-M60: Dario RAPPO (1948) 2'19″75
5000m-M60: Dario RAPPO (1948) 17'55″40
200hs-M45: Roberto PALMIERI (1961) 29″25
200hs-M50: Claudio RAPACCIONI (1954) 30″94
200hs-M60: Antonio MONTARULI (1948) 30″26 m.p.i.
Alto-M35: Marco DE ANGELIS (1971) 1,81
Alto-M45: Marco MASTROLORENZI (1960) 1,75
Alto-M55: Xhavit DERHEMI (1951) 1,48
Alto-M80: Silvano PIERUCCI (1927) 1,05
Lungo-M40: Alberto TIFI ( ) 5,95
Peso-M65: Italo CARTECHINI (1940) 11,49
Peso-M65: Sergio MANGANELLI (1940) 11,03
Disco-M40: Antonio PIETRANGELO (1965) 41,88
Disco-M55: Giampaolo CERASOLI (1950) 40,23
Disco-M55: Xhavit DERHEMI (1951) 40,17
Disco-M60: Francesco BETTUCCI (1947) 40,20
Disco-M70: Giuseppe TASSANI (1938) 33,77
Mart-M40: Francesco DE SANTIS (1968) 56,54
Mart-M45: Lucio SERRANI (1961) 41,84
Mart-M60: Rezio GIANOLI (1947) 40,77
Mart-M70: Renzo REGGIANI (1934) 38,78
Giavell-M45: Maurizio PINI (1963) 45,72
Giavell-M55: Fabio DIOTALLEVI (1952) 50,42
Giavell-M55: Ciro D'ANGELO (1953) 43,41
Giavell-M55: Claudio LAZZARI (1953) 41,15
Giavell-M65: Vincenzo CAPPELLA (1942) 37,26

Una selezione dei migliori risultati femminili
100m-F40: Giuseppina PERLINO (1965) 13″28
100m-F65: Pasqualina CECOTTI (1941) 16″53
200m-F40: Giuseppina PERLINO (1965) 27″21
200m-F50: Daniela STELORI (1956) 30″75
200m-F55: Anna MICHELETTI (1952) 30″53
200m-F65: Pasqualina CECOTTI (1941) 35″50
400m-F40: Cristina AMIGONI (1968) 1'01″26
400m-F50: Anna PAGNOTTA (1958) 1'05″37
400m-F50: Daniela STELORI (1956) 1'08″53
400m-F50: Emanuela STACCHIETTI (1958) 1'09″66
400m-F50: Anna MICHELETTI (1952) 1'10″13 m.p.i.
400m-F75: Emma MAZZENGA (1933) 1'23″28 m.p.i. “pre”
800m-F75: Emma MAZZENGA (1933) 3'22″20 m.p.i. “pre”
3000m-F40: Francesca RAGNETTI (1966) 11'58″33
200hs-F40: Cristina AMIGONI (1968) 31″23 m.p.i. “pre”
Alto-F70: Giulia PERUGINI (1936) 1,08
Lungo-F55: M. Grazia RAFTI (1952) 3,85
Lungo-F60: Elvia DI GIULIO (1947) 3,74
Lungo-F60: Domenica PREITE (1948) 3,69
Peso-F55: Rosanna GRUFI (1952) 9,57
Peso-F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 8,99
Peso-F70: Amalia MICOZZI (1938) 7,22
Disco-F50: Daniela SAVELLONI (1957) 25,49
Disco-F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 24,38
Mart-F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 32,27
Giavell-F45: Otilia CHIRILIUC (1961) 29,55
Giavell-F60: Elvia DI GIULIO (1947) 22,67
Giavell-F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 21,24

fonte: Atletica Torrione
fonte foto: W. Corbelli

ALLEGATO: ANet_news_Risultati_completi_26.5.2002.pdf (82 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *