GIBILISCO TROVA SQUADRA: E’ L’ATLETICA JÄGER

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il sogno diventa realtà. Giuseppe Gibilisco, per la stagione in corso, vestirà la maglia dell’Atletica Jäger Vittorio Veneto. L’accordo è ufficiale: il fuoriclasse siciliano del salto con l’asta può ora programmare in tranquillità il suo rientro alle gare. Primo obiettivo: il lasciapassare olimpico.

Per la Jäger Vittorio Veneto è un rinforzo importante in vista dei campionati italiani assoluti di società. Ma il tesseramento di Gibilisco non ha soltanto una motivazione tecnica, perché con il vicentino Nicola Tronca la società trevigiana, l’anno scorso decima nella finale Oro di Palermo, era già sufficientemente coperta.

“Faremo di Gibilisco una sorta di uomo immagine della società – spiega Raffaele Moz, presidente della Jäger Vittorio Veneto -. E’ un grande campione, vittima di una situazione sfortunata, da cui è uscito senza colpe e con stimoli ancora più forti. Ci auguriamo di aver tesserato l’astista che vincerà l’oro olimpico”.

Campione mondiale nel 2003 a Parigi, portando il record italiano a 5.90, e bronzo l’anno dopo ai Giochi di Atene, Gibilisco è stato coinvolto in una controversa vicenda di “tentato doping”, sulla quale, lo scorso 9 maggio, ha messo la parola fine il Tas di Losanna, che ha riabilitato l’atleta, rovesciando la sentenza di colpevolezza (2 anni di squalifica) pronunciata dal giudice di ultima istanza del Coni.

Il rientro alle gare di Gibilisco è previsto per il 6 giugno al meeting di Torino, 11 mesi dopo la sua ultima gara. Il 5 luglio, l’atleta siciliano sarà in pedana a Nove, nel Bassanese, per la seconda fase veneta dei Societari assoluti. E, tra gli impegni certi, la Jäger Vittorio Veneto ha inserito anche la gara in Piazza dei Signori a Treviso, organizzata dall’Athletic Club Lamparredo Paccagnan Ponzano. Data probabile, il 20 settembre, una settimana prima della finale dei Societari.

“Per un ex saltatore con l‘asta come il sottoscritto, avere Gibilisco nella propria squadra è un sogno che si avvera – confessa Andrea De Lazzari, il dirigente della Jäger Vittorio Veneto che ha condotto la trattativa -. Non è stato semplice, abbiamo vinto la concorrenza di altre squadre italiane e straniere. Alla fine è risultata decisiva la volontà dell’atleta: Giuseppe ha apprezzato il fatto che, anche nei momenti più difficili, non gli abbiamo mai voltato le spalle”.

Giuseppe Gibilisco è nato a Siracusa il 5 gennaio 1979. Ha iniziato a praticare il salto con l‘asta a 13 anni. A 17 anni si è trasferito da Siracusa al centro federale di Formia per allenarsi con Vitaly Petrov, il tecnico che ha portato ai vertici mondiali anche il grande Sergey Bubka. I suoi migliori risultati sono la vittoria ai Mondiali di Parigi del 2003, dove ha ottenuto anche il record italiano (5.90), e il bronzo all’Olimpiade di Atene del 2004. La sua ultima gara è stata l’8 luglio 2007 a Padova, vestendo la maglia delle Fiamme Gialle. Ora – dopo che lo scorso 9 maggio è stato assolto dal Tas di Losanna dall’accusa di “tentato doping” – è pronto a rientrare sulla scena agonistica.

L’Atletica Vittorio Veneto, dal 2006 abbinata al marchio Jäger, azienda tedesca leader nella produzione di formaggi e latticini, è una delle società di più grande tradizione nel panorama dell’atletica veneta. Attiva nel settore maschile assoluto (mentre i club gemelli, Atletica Industriali Conegliano e Atletica Silca Ogliano, si dedicano rispettivamente al settore femminile e all’attività giovanile), ha vinto, nella sua storia recente, un campionato italiano assoluto di corsa (1997) e uno di corsa campestre (1999). L’anno scorso ha partecipato alla finale Oro dei campionati italiani assoluti società su pista, un traguardo senza precedenti nella storia dell’atletica trevigiana. Impegnata anche a livello organizzativo (ha curato la regia di diverse rassegne tricolori, dalla marcia alla mezza maratona), è tra le società fondatrici della Treviso Marathon.

fonte: Relazioni Stampa Atl. Jäger – Mauro Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *