CAMPIONATI ITALIANI DI MEZZA MARATONA: SORRIDONO SIMIONATO E LA INCERTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ad Atripalda (Avellino) sono andati in scena i Campionati Italiani FIDAL di Maratonina, validi per l'assegnazione del titolo individuale della specialità e per il CDS di Corsa su strada giunto alla 2^ prova.
La prova, aperta anche agli atleti stranieri tesserati per club italiani, ha risentito molto dell'effetto climatico, in quanto un gran caldo ha messo a dura prova la resistenza degli atleti provata altresì dalle carateristiche di un percorso molto tecnico, che prevedeva non pochi saliscendi.
Vincitore assoluto della prova maschile è il keniano Salomon Rotich, tesserato per il Violetta Club (RC) primo a tagliare il traguardo con il tempo di 1h05'10'' davanti all'azzurro Federico Simionato, secondo con il tempo di 1h05'35'' davanti al bergamasco Migidio Bourifa, favorito della vigilia, terzo in 1h05'55''.
Subito alle spalle del podio ancora atleti keniani con Rugut, davanti ad Henry Rutto Kiplagat, a Francesco Bona, Philimon Kipkering, e gli azzurri Francesco Bennici e Fabio Mascheroni.
Presente anche Alberico Di Cecco (Carabinieri), 19° in 1h 09’18.
Ritiri eccellenti con il poliziotto delle FF.OO Giacomo Leone e il carabiniere Danilo Goffi su tutti.
Per il giovane aviere piemontese (2h15'58'' di personale in maratona) primo titolo italiano assoluto conquistato con una condotta di gara avveduta nella prima parte che gli ha permesso dal 12° km in poi di scremare il gruppo di testa e involarsi verso la vittoria e il titolo di miglior azzurro.
In campo femminile vittoria per la palermitana tesserata per le Fiamme Azzurre, Anna Incerti, atleta già in possesso del pass per la maratona olimpica di Pechino, che ha dato un ulteriore prova di conferma di efficenza vincendo con il tempo di 1h13'57'' davanti alla marocchina Ghizslane e alla onnipresente Gloria Marconi portacolori della Corradini Rubiera.
Oltre a loro ecco nomi delle atlete giunte ai piedi del podio e nelle prime dieci posizioni: Nadia Eyafin, Renate Rungger, Giustina Menna, Marcella Mancini, Lucilla Andreucci, Denise Cavallini e Sara Orsi. La gara assegnava anche i titoli nazionali della Categoria Promesse, andati a Nicola Venturoli (Atl. Brescia) e Martina Rocco (Atl. Gran Sasso TE).
Vittoria del titolo del titolo italiano Juniores da parte di Davide Ragusa (Bruni Pubblicità Vomano) con il tempo di 1h 12’04.
Le classifiche, una volta ufficializzate, saranno disponibili complete sul sito federale.

Nella foto: Anna Incerti (FF.AA)

fonte: comunicato stampa organizzatori
fonte foto: www.marcotogni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *