C.D.S LAZIO: DOPPIETTA DELL’ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nel Lazio, per il campionato regionale master, sono state in tutto 15 le squadre ad aver coperto le 13 diverse specialità richieste per l'accesso alla classifica di società: Acsi Campidoglio Palatino, Liberatletica Aris, Alto Lazio, G. Scavo 2000 Atl., Atl. Roma Acquacetosa, Pol. Roma XIII con le formazioni sia maschile che femminile, e Colleferro Atletica, CUS Roma e Minerva Roma Atletica con le sole formazioni maschili, sono le società che nella due giorni di gare allo stadio Giannattasio di Ostia si sono amichevolmente sfidate per conquistare il titolo regionale e per prenotare un posto alla finale nazionale di fine settembre. Il podio (anche se una premiazione vera e propria sul campo non c'e' stata!) al maschile vede sul gradino più alto la ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO con 10.165 punti), davanti a LIBERATLETICA ARIS a 9.793 pt. e ALTO LAZIO a 8.948, mentre scivola lontana dalle prime posizioni il CUS ROMA, secondo in regione lo scorso anno, ora invece settimo, a 7.703, con poche speranze quindi di partecipare alla finale di Formia.

Tra le donne, vince l'ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO con 10.122 punti, la squadra campione d'Italia 2007, che quest'anno ha schierato una formazione notevolmente rinnovata e rinforzata dai nuovi tesseramenti di Cristina Amigoni, Francesca Delon, Elvia DiGiulio e Paola Grandinetti. Al secondo e terzo posto troviamo la LIBERATLETICA ARIS con 9.288 pt. e la G. SCAVO 2000 ATL. con 9.096 pt.

Numerose, come sempre per quest'attesissimo evento regionale, le presenze in pista e sulle pedane (447 atleti-gara nelle prove individuali, e 38 le staffette); condizioni meteo discrete; in apertura della prima giornata di gare, un imprevisto grande ritardo causato dall'assenza del medico di campo; immancabili le polemiche (questa volta ben rumorose) con i giudici di gara ai lanci; molto agonismo; lavoro di segreteria perfetto (le classifiche di società erano consultabili, stampate, già pochi minuti dopo il termine delle 4×400 !); alcune ottime prestazioni e tanta buona volont‡ messa in campo da tutti in questa nuova edizione del Campionato Regionale di Società.

Classifica Maschile (13 punteggi)

1 – 10.165 ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO
2 – 9.793 LIBERATLETICA ARIS ROMA
3 – 8.948 ALTO LAZIO A.S.D.
4 – 8.477 GIOVANNI SCAVO 2000 ATL.
5 – 8.259 ATL. ROMA ACQUACETOSA
6 – 7.983 COLLEFERRO ATLETICA
7 – 7.703 CUS ROMA
8 – 7.583 POL. ROMA XIII
9 – 7.140 A.S. MINERVA ROMA ATLETICA

Classifica Femminile (13 punteggi)
1 – 10.122 ACSI PALATINO CAMPIDOGLIO
2 – 9.096 LIBERATLETICA ARIS ROMA
3 – 9.096 GIOVANNI SCAVO 2000 ATL.
4 – 8.539 ALTO LAZIO A.S.D.
5 – 7.740 ATL. ROMA ACQUACETOSA
6 – 6.818 POL. ROMA XIII

Abbiamo assistito, nel complesso, a competizioni interessanti e di alto livello, con presenze e risultati di qualità anche nelle categorie più giovani che, lo ricordiamo, sono spesso le più sacrificate in questa formula del campionato di Società. Tra i risultati tecnici assoluti di maggior rilievo segnaliamo:
– 10.8 di Renato De Angelis (M35) e 11.0 di Alfonso DeFeo (M40) sui 100m.
– 22.4 di Massimiliano Scarponi (M40) sui 200m.
– 51.7 di Emilio DeBonis (M35) sui 400m.
– 8:43.5 di Gianluca Bonanni (M35) sui 3000m
– 45.0 dell'Atl.Acquacetosa (M35) sulla 4×100
– 30.5 di Cristina Amigoni (F40) sui 200Hs (nella foto)
– 1:00.8 di Paola Tiselli (F35) sui 400m.
– 2:17.4 di Paola Tiselli (F35) sugli 800m.
– 4:48.7 di Jocelyne Farruggia(F45) sui 1500m.
– 10:34.2 di Lorella Pagliacci (F40) sui 3000m
– 10:37.8 di Roberta Boggiatto (F40) sul 3000m.
– 32.69 di Daniela Palma(F40) sul giavellotto.
– 31.86 di Francesca Delon (F35) sul disco.

Gare Maschili

Ad Ostia,velocisti in grande condizione! Abbiamo assistito ad una prima serie tiratissima dei 100m, con il “proiettile” Renato DE ANGELIS che, dopo una prima falsa partenza, vola in 10.8 al traguardo, precedendo Alfonso DE FEO, Giuseppe CHIODI e Paolo LEONI, tutti in 6 decimi di secondo e tutti oltre gli 800 punti. In seconda batteria, in evidenza gli over 50 Rino MARRAFFA, Giorgio TIBERI e Gaetano FALCONI. Ad altissimo livello, ancora, la serie 1 dei 200 metri: arrivo quasi al fotofinish per Massimiliano SCARPONI (22.4, 991 punti) davanti a Renato DE ANGELIS. Ottimi gli inseguitori, di nuovo, come sui 100, Alfonso DE FEO (23.2) e Paolo LEONI (24.2). Anche nella prima serie dell' 800m, indecisione fino alla fine, con il piu' esperto, Fabio BIFERALI (2:03.4), che la spunta nella volata finale su Nicola VERSARI (2:04.3) ed Alessio SABUSCO (2:04.4). Sui 400, nella serie 1 si vedono forse le cose piu' belle, con Emilio DE BONIS (51.7) che vince in solitaria, davanti a Fabio SCARFO', Nicola ZOPPELLO e Roberto PALMIERI, tutti oltre gli 800 punti. Gli stessi atleti, sono poi protagonisti delle 4×400, con Zoppello (SCAVO 2000) che tenta in una disperata ultima frazione di riaggangiare l'ATL.ACQUACETOSA di De Bonis.La rimonta per il terzo posto riesce invece a Scarfo'(CAMPIDOGLIO PALATINO) che, a venti metri dall'arrivo, raggiunge e supera Biferali dell'ALTO LAZIO. Avvincente anche la prima batteria dei 200Hs, dove il duello in 3° e 4° corsia tra due specialisti degli ostacoli, Claudio RAPACCIONI e Roberto PALMIERI, si risolve a favore di quest'ultimo (28.6). Anche nel salto in alto, dopo l'1.54, quota di chiusura per tutti gli altri concorrenti, è iniziata una sfida a due, tra Giuseppe CHIODI e Marco MASTROLORENZI, che hanno saltato rincorrendosi di misura in misura, fino all' 1.75, superato dal solo MASTROLORENZI. Dalla pedana del peso, due acuti ad opera degli MM65 Sergio MANGANELLI (11.37) e Giuliano VANNINI (10.90), entrambi totalizzano pi˘ 900punti. L'ultima delle gare individuali di corsa in programma domenica, ha regalato all'atletica master un nuovo primato italiano. La firma e' quella di Antonio TRABUCCO (M60), che sul 3000, corso in 9:50.8, migliora un primato storico detenuto da Luciano Acquarone (10:12.0 del 1994). Il punteggio della prova di Trabucco, 1009 punti,rappresenta anche il massimo ottenuto durante le due giornate di gare a Ostia. Nella stessa serie del 3000, ricordiamo l'eccellente prova di Gianluca BONANNI (8:43.5), che, dopo aver già vinto sabato pomeriggio il 1500, si è aggiudicato questa gara, condotta fin dall'inizo in testa da solo.

Gare Femminili

Nuove protagoniste, e vecchie conoscenze. La nuova specilità dei 200Hs ha sicuramente già una star indiscussa qui in regione, la “straniera” della PALATINO CAMPIDOGLIO, Cristina AMIGONI, che domenica ha dominato la sua gara, chiudendo con autorevolezza in 30.5. Altro volto nuovo per il CdS master, è stato quello di Paola TISELLI (ALTO LAZIO),neo 35-enne, che ha vinto in solitaria i 400 e gli 800, con due ottimi riscontri cronometrici (1:00.8, 2:17.4). In termini di punteggio, tuttavia, le migliori sui 400 sono state le due primatiste italiane di specialità: Daniela STELORI (F50) ed Anna MICHELETTI (F55), entrambe a 936 punti.Un'altra primatista italiana, Jocelyne FARRUGGIA (F45), ha dato sfoggio della sua bravura atletica e tattica sia sugli 800 e 1500. Nella gara piu' lunga, l'atleta della SCAVO 2000 ha vinto con il tempo di 4'48, equivalente a 1004 punti, che rappresenta il miglior risultato femminile dell'intero campionato. Il 3000 ha avuto due protagoniste su tutte, Lorella PAGLIACCI e Roberta BOGGIATTO, che fin dal primo giro hanno allungato e tenuto la testa della corsa, chiudendo rispettivamente in 10:34.2 e 10:37.8. Eccellenti qui anche le prove della “stradista” Lucilla D'ERRICO (F45), quarta in 11:00, e della campionessa nazionale di cross e di corsa 10km, Helena Snape Gatti (F65), 13:33.2. Tre lanci in tutto e 5 nulli per decidere la gara di giavellotto tra due specialiste dal grande passato, Daniela PALMA ed Ambra GIACCHETTI. Vince la Palma con il secondo lancio a 32.69. Ma il miglior punteggio della gara sara' quello di Elvia DI GIULIO(F60), arrivata a 21.40. A conclusione della giornata, la serie delle 4×400 ha regalato le emozioni maggiori, con in gara 6 formazioni di categorie diverse ed abbastanza equilibrate. E'il quartetto dell'ALTO LAZIO a partire in testa, poi passa a condurre l'ATL.ACQUACETOSA, quindi con una terza ottima frazione è la SCAVO 2000 a cambiare per prima, andando a vincere in 4:23.0, contro il 4:23.6 dell'ATL.ACQUACETOSA. Punteggi oltre i 740 punti per tutte le prime 5 formazioni.

Selezione migliori risultati maschili

100m Alfonso DE FEO (M40 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 11.0 (896 p)

100m Paolo LEONI (M45 – LIBERATLETICA ARIS), 11.6 (844 p)

100m Renato DE ANGELIS (M35 – ATL.ACQUACETOSA), 10.8 (842 p)

100m Giuseppe CHIODI (M35 – ALTO LAZIO), 11.3 (818 p)

100m Rino MARRAFFA (M55 – SCAVO 2000), 12.6 (800 p)

100m Giorgio TIBERI (M50 – CUS ROMA), 12.2 (797 p)

200m Massimiliano SCARPONI (M40 – ATL.COLOSSEO 2000), 22.4 (991 p)

200m Alfonso DE FEO (M40 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 23.3 (878 p)

200m Paolo LEONI (M45 – LIBERATLETICA ARIS), 24.2 (878 p)

200m Renato DE ANGELIS (M35 – ATL.ACQUACETOSA), 22.6 (854 p)

200m Rino MARRAFFA (M55 – SCAVO 2000), 26.3 (845 p)

200m Sergio PALMA (M80 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 34.9 (814 p)

400m Fabio SCARFO' (M40 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 53.1 (818 p)

400m Roberto PALMIERI (M45 – LIBERATLETICA ARIS), 55.2 (809 p)

400m Nicola ZOPPELLO (M40 – SCAVO 2000), 53.4 (803 p)

400m Emilio DE BONIS (M35 – ATL.ACQUACETOSA), 51.7 (789 p)

800m Fabio BIFERALI (M45 – ALTO LAZIO), 2:03.4 (872 p)

1500m Fabio BIFERALI (M45 – ALTO LAZIO), 4:17.0 (914 p)

3000m Antonio TRABUCCO (M60 – RUNNING CLUB FUTURA), 9:50.8 (1009 p)

3000m Gianluca BONANNI (M35 – COLLEFERRO ATL.), 8:43.5 (832 p)

3000m Paolo AGNOLI (M50 – SCAVO 2000), 9:51.3 (810 p)

lungo Gaetano SILVESTRI (M65 – COLLEFERRO ATL.), 4.41 (846 p)

triplo Gaetano SILVESTRI (M65 – COLLEFERRO ATL.), 9.61 (837 p)

alto Marco MASTROLORENZI (M45 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 1.75 (867 p)

alto Giuseppe CHIODI (M35 – ALTO LAZIO), 1.72 (774 p)

peso Sergio MANGANELLI (M65 – CUS ROMA), 11.37 (947 p)

peso Giuliano VANNINI (M65 – MINERVA ATLETICA), 10.90 (914 p)

peso Francsco GUARINO (M65 – CUS ROMA), 9.91 (837 p)

peso Giordano DI FRANCESCO (M35 – POL ROMA XIII), 13.43 (769 p)

giavellotto Francesco CACCIATORI (M55 – CUS ROMA), 43.00 (856 p)

disco Piero MACRINO (M65 – CAMPIDOGLIO PALATINO), 36.65 (813 p)

disco Xhavit DERHEMI (M55 – LIBERATLETICA ARIS), 41.19 (803 p)

disco Giuliano VANNINI (M65 – MINERVA ATLETICA), 35.34 (785 p)

disco Sergio MANGANELLI (M65 – CUS ROMA), 35.25 (784 p)

4×100 CAMPIDOGLIO PALATINO (M40- Mautone, Bartoletti, Scarfo', De Feo), 46.3 (792 p)

4×100 ATL.ACQUACETOSA (M35- Madeddu, De Bonis, Sabusco, De Angelis), 45.0 (775 p)

4×100 LIBERATLETICA ARIS (M55- Falconi, Fabrizi, Zadro, Palma), 52.2 (752 p)

4×400 CAMPIDOGLIO PALATINO (M45- Coco, Vrsari, Rapaccioni, ScarfÚ), 3:48.3 (787 p)

4×400 SCAVO 2000 (M40- Bucci, Pompei, Giddio, Zoppello), 3:41.3 (779 p)

4×400 LIBERATLETICA ARIS (M50- Fusina, Sinceri, DiCiÚ, Palmieri), 3:58.3 (765 p)

4×400 ATL.ACQUACETOSA (M35- Madeddu, De Bonis, Ambrogi, Sabusco), 3:39.0 (732 p)

4×400 ALTO LAZIO (M40- DiLuzio, Siverio, Scherzo, Biferali), 3:48.5 (709 p)

Selezione migliori risultati femminili

100m Patrizia TAVONI (F55 – MINERVA ATLETICA), 15.1 (833 p)

200m Anna MICHELETTI (F55 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 30.6 (947 p)

200m Daniela STELORI (F50 – LIBERATLETICA ARIS), 29.8 (881 p)

200m Patrizia TAVONI (F55 – MINERVA ATLETICA), 32.0 (842 p)

200Hs Cristina AMIGONI (F40 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 30.5 (948 p)

400m Anna MICHELETTI (F55 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 1:10.9 (936 p)

400m Daniela STELORI (F50 – LIBERATLETICA ARIS), 1:07.6 (936 p)

400m Paola TISELLI (F35 – ALTO LAZIO), 1:00.8 (822 p)

400m Milka SIMRAK (F45 – LIBERATLETICA ARIS), 1:09.6 (762 p)

800m Jocelyne FARRUGGIA (F45 – SCAVO 2000), 2:22.3 (894 p)

800m Paola TISELLI (F35 – ALTO LAZIO), 2:17.4 (827 p)

800m Cristina AMIGONI (F40 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 2:24.8 (782 p)

1500m Jocelyne FARRUGGIA (F45 – SCAVO 2000), 4:48.7 (1004 p)

1500m Lorella PAGLIACCI (F40 – ALTO LAZIO), 5:02.0 (809 p)

1500m Paola GRANDINETTI (F50 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 5:50.6 (749 p)

3000m Helena SNAPE GATTI (F65 – SCAVO 2000), 13:33.2 (990 p)

3000m Lucilla D'ERRICO (F45 – RIF.PODISTICA), 11:00.0 (881 p)

3000m Lorella PAGLIACCI (F40 – ALTO LAZIO), 10:34.2 (860 p)

3000m Roberta BOGGIATTO (F40 – ATL.VILLA GUGLIELMI), 10:37.8 (851 p)

3000m Fiorella FRETTA (F60 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 13:38.6 (851 p)

3000m Franca ZEPPI (F65 – POL.ROMA XIII), 15:25.7 (770 p)

lungo Maria Grazia RAFTI (F55 – LIBERATLETICA ARIS), 3.85 (715 p)

lungo Ersilia DE ANGELIS (F45 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 4.10 (612 p)

triplo Maria Grazia RAFTI (F55 – LIBERATLETICA ARIS), 8.49 (731 p)

triplo Elvia DI GIULIO (F60 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 7.40 (630 p)

peso Rossella DE PAOLIS (F55 – ALTO LAZIO), 8.45 (820 p)

peso Simonetta TESTI (F55 – POL.ROMA XIII), 8.25 (801 p)

peso Maria Luisa ALFONSI (F50 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 8.86 (785 p)

giavellotto Elvia DI GIULIO (F60 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 21.40 (720 p)

giavellotto Daniela PALMA (F40 – SCAVO 2000), 32.69 (688 p)

giavellotto Ambra Giacchetti (F45 – ATL.ACQUACETOSA), 28.72 (684 p)

disco Rossella DE PAOLIS (F55 – ALTO LAZIO), 26.33 (724 p)

disco Francesca DELON (F35 – PALATINO CAMPIDOGLIO), 31.86 (624 p)

4×100 LIBERATLETICA ARIS (F45- Diretti, Lironcurti, Massaro, Rafti), 57.3 (764 p)

4×100 PALATINO CAMPIDOGLIO (F45- DiGiulio, Liberati, Stanziani, Torturo), 59.0 (700 p)

4×400 PALATINO CAMPIDOGLIO (F50- Stanziano, Micheletti, Grandinetti, Chirra), 4:55.4 (838 p)

4×400 LIBERATLETICA ARIS (F40- Diretti, Lironcurti, Simrak, Stelori), 4.29.2 (816 p)

4×400 ALTO LAZIO (F40- Morelli, Tumminello, Guida, Tiselli), 4.35.1 (768 p)

4×400 SCAVO 2000 (F35- Trombetta, DeRenzi, McGovern, Farruggia), 4:23.0 (746 p)

4×400 ATL.ACQUACETOSA (F35- Zampetti, Serego, Maggio, Scaffidi), 4:23.6 (741 p)

Link ai risultati:

M

F

fonte: Fidal Lazio
fonte foto: W. Corbelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *