INCONTRO INTERNAZIONALE DI CHIURO ITALIA SECONDA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Claudio Stecchi con 5.00 metri ha sfiorato il record italiano di categoria nell’asta maschile (appartiene a Giuseppe Gibilisco con 5.05) durante l’Incontro Internazionale Under 18 di atletica leggera a Chiuro in Valtellina che ha visto una sfida serrata tra le nazionali giovanili maschili e femminili di Polonia, Spagna e Italia. Invitata, fuori classifica, anche la selezione Lombarda. Vittoria netta per la Polonia sia in campo maschile sia in quello femminile davanti all’Italia e alla Spagna. Sette le vittorie italiane per la squadra maschile e cinque per quella femminile. Cornice della manifestazione, valida quale Trofeo del Centenario del Credito Valtellinese organizzato dal G.S. Chiuro e dalla Polisportiva Pentacom insieme al Comitato Regionale e Provinciale della FIDAL, lo splendido impianto di Chiuro e le montagne di Sondrio che, nonostante le minacciose nuvole, sono stati graziati dal maltempo.

Ottimi risultati per molti azzurrini e anche per alcuni atleti lombardi. Oltre a Claudio Stecchi, ottima gara e record personale con 2.15 per il veneto Giuseppe Carollo, già detentore del record italiano indoor con 2.14 “ E’ un giovane caparbio – commenta l’ex primatista italiano e responsabile dei salti Enzo Del Forno – dalle ottime qualità nervose e reattive. E’ un ragazzo che punta in alto e bisognerà lavorare sulla tecnica e sulla tenuta allo stacco sfruttando adeguatamente la velocità della sua rincorsa. Brava anche Elena Vallortigara, medaglia di bronzo dei Mondiali allievi 2007 di Ostrava, che ha vinto con 1.82”. Trenta centimetri in più rispetto al record personale per l’astista Alessandra Lazzari seconda con 3.80 “Se la misura di Stecchi era nell’aria, quella della Lazzari è stata una vera sorpresa – commenta il responsabile dell’asta Fabio Pilori – un exploit che l’ha vista migliorarsi da 3.50 a 3.80. Siamo molto contenti del lavoro tecnico sul territorio” A proposito di discipline tecniche, Maria Moro ha dominato il triplo concludendo la gara con la sua miglior prestazione stagionale: 12.68. Brave anche Marta Maffioletti, oro nei 100 metri con 12.10 nonostante una non brillante partenza e qualche problema a livello di fluidità di corsa, e Laura Gamba terza con 12.22. Le due atlete dell’Italgest, insieme a Francesca Cattaneo e Monica Lazzara, hanno vinto la 4×100 con 46.63.

Da segnalare la doppietta azzurra nei 400 con la vittoria di Alessandro Pedrazzoli in 48.30 (ha uno stagionale di 47.94) che ha condotto con autorità la gara davanti a Francesco Ravasio, secondo in 48.99. “Siamo soddisfatti – sottolinea il tecnico della nazionale under18 Antonio Andreozzi – dei risultati dei nostri ragazzi. Per molti era la prima esperienza in nazionale e, pensando alle staffette, abbiamo portato a casa due vittorie nonostante non ci sia stato molto tempo per provare i cambi. I maschi (Didioni, Sangiorgi, Pedrazzoli, Basciani) con 41.26 hanno sfiorato il record italiano di categoria, il 41.10 di atleti della levatura di Mosconi-Malinverni-Zuliani-Grazioli. Molti atleti oggi hanno migliorato il proprio personale anche in settori dove non ci siamo piazzati bene come nel mezzofondo dove le gare sono state tattiche. La Polonia è fortissima in particolare nei lanci – continua Andreozzi – ma siamo riusciti a mantenerci ai livelli sperati e Eduardo Albertazzi ha guadagnato l’oro nel disco con 56.20. Direi che i nostri atleti sono stati davvero molto determinati.”
Nel triplo maschile vittoria a sorpresa del lombardo Andrea Chiari che, atterrando a 14.88, ha battuto il suo record personale.

fonte: Fidal Lombardia – Giuliana Cassani

ALLEGATO: ANet_news_Tutti_i_risultati_14.6.2008.zip (20 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *