FIAMME AZZURRE ESCLUSE DAL TOP CHALLENGE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Riceviamo dall'Ufficio Stampa delle Fiamme Azzurre questo comunicato che volentieri pubblichiamo. Atleticanet rimane a disposizione delle parti menzionate per ulteriori approfondimenti, repliche o rettifiche.

Il Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, nel prendere atto dell’esclusione della squadra femminile dalla finale del “Top Club Challenge” (Firenze, 27/28 giugno), intende esprimere la propria profonda amarezza per una decisione che non solo reputa non rispondente al prevalente principio di buona fede ed allo spirito della vigente normativa federale, ma anche contraria agli interessi dell’intero movimento atletico nazionale.

Il provvedimento che è stato comunicato alla società si limita infatti a ribadire un’interpretazione apparentemente univoca del regolamento che al contrario – già ad una prima lettura – si presenta lacunoso e contraddittorio.

Infatti, la Fidal dapprima riconosce come “norma generale” la garanzia del titolo sportivo acquisito nel 2007 – partecipazione alla finale “Oro” di Palermo, fermo restando la necessità del punteggio di “conferma” (15.600 punti) – e poi se ne dimentica, per perdersi nella ricognizione di requisiti accessori ai quali conferisce – ma solo a posteriori – il connotato della “indispensabilità”.

La realtà è invece una sola: le Fiamme Azzurre avevano acquisito il diritto sportivo nel 2007 e hanno regolarmente ottenuto il punteggio di conferma (nel caso specifico oltre 15.700 punti) schierando almeno 14 atlete diverse nella fase preliminare.

Basta quindi un’interpretazione basata sul cavillo per togliere dalla massima competizione a squadre del calendario nazionale una formazione che potrebbe allineare tra le proprie atlete tre primatiste nazionali (Chiara Rosa, Daniela Reina e Vincenza Calì) oltre ad altre qualificate per i Giochi Olimpici di Pechino (Zahra Bani e Anna Incerti) e a diverse componenti la squadra azzurra (Valeria Canella, Rossella Giordano, Laura Bordignon ed altre).

Per ulteriori dettagli è possibile consultare anche il sito della Polizia Penitenziaria [cliccando qui].

fonte: Fiamme Azzurre – Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *