2° GIORNATA MEETING AVIVA AND NORWICH UNION – LONDRA 2008

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La seconda giornata del meeting londinese proponeva interessanti sfide dall’alto contenuto tecnico nella velocità, sia nei 200 metri maschili che nei 100 metri femminili, dove si sono presentati al via diversi protagonisti di alto livello.

Ed infatti le attese non sono state deluse dal momento che un impressionante Usain Bolt ha corso un 200 apparentemente senza strafare in un 19.76(-0.4) che fa intuire che sul mezzo giro di pista a Pechino difficilmente gli sfuggirà l’oro. Il suo avversario più pericoloso di ieri, Wallace Spearmon, è giunto circa 5 metri dal giamaicano in 20.27 mentre terzo si è piazzato a sorpresa l’irlandese Paul Hession con un buon 20.37.

Tra le donne ottimi risultati delle due giamaicane Veronica Campbell e Shelly Ann Fraser, entrambe sotto gli undici secondi con vento nullo rispettivamente con 10.87 (stagionale) e 10.95, che precedono le due statunitensi Marshevet Hooker 11.07 e Torri Edwards 11.09.

Bella gara nell’asta maschile dove si assiste ad una bella sfida a due fra il russo Lukyanenko e l’australiano Hooker. Entrambi valicano l’asticella all’ottima misura di 5,97 m e proseguono, senza successo, tentando i 6,02 m. La vittoria va al russo per un errore in meno alla quota precedente.

Nei 400 hs donne bella prova della giamaicana Melanie Walker con 54.22 che si conferma al terzo posto delle liste mondiali e vicina al personale, seguita dalla polacca Anna Jeisen con 54.98.
Deludente quarta la leader mondiale stagionale Lashinda Demus con un poco soddisfacente 55.91.

Nessun particolare acuto nel lungo uomini, dove il britannico Rutherford vince con 8.16 m davanti al giovane Makusha dello Zimbabwe con 8.02 m (quest’anno già capace di 8.30 m).
Nel giro di pista con barriere si segnala un tecnicamente apprezzabile Kerron Clement che vince in 48.36 e trascina al personale il giovane britannico Ricardo Yates con 49.06.

Il doppio giro di pista al maschile non ha offerto tempi di rilievo mondiale e forse ci si aspettava di più dal giovanissimo ugandese Chepkirwok (già capace quest’anno di 1.43.72) che ha vinto in volata con 1.45.64 sul tedesco Rimmer con 1.45.76.

Alto donne senza storia vinto facilmente dalla forte russa Chicherova con 2.01 m che si trova senza avversarie dalla misura di 1,98 m. A seguire Forrester, Acuff ed Hellebaut tutte con 1,92 m.
Fatica forse più del previsto la statunitense LoLo Jones per avere la meglio nei 100 hs dell’australiana Sally McLellan e della connazionale Joanna Hayes, che vengono riacciuffate proprio sul traguardo.I tempi di tutto rispetto sono 12.58 per la Jones, 12.61 per McLellan e 12.63 per Hayes.

Negli 800 donne buon 1.58.45 della britannica Marilyn Okoro al nuovo personale che la porta ai piedi della top 10 stagionale mondiale, e discreto secondo posto per l’azzurra Elisa Cusma che si conferma costantemente sotto i due minuti (1.59.33) e dimostra una certa scioltezza nel cogliere buoni risultati nei meeting internazionali.

La rassegna lindinese si chiude con i 400 uomini che forniscono un brillantissimo risultato del beniamino di casa Martyn Rooney che sigla il nuovo primato personale e abbatte la barriere dei 45 secondi con un grande 44.83. Secondo Tyler Christopher 45.29 terzo David Gillick 45.35.

Passerella finale per le 4×100 maschili che danno spettacolo e vanno a riscrivere le liste mondiali della specialità. Vincono con un tempo notevolissimo di 37.80 gli Stati Uniti “Red” con Martin, Padgett, Crawford, Patton. Secondo e con il nuovo record nazionale (38.00) il quartetto di Trinidad & Tobago con Brown, Burns, Armstorng e Thompson. Completano il podio gli sprinter britannici con 38.34 ottenuto da Malcolm, Edgar, Devonish e Pickering.

fonte: Redazione
fonte foto: Wikipedia(Autore:Phil McElhinney)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *