SOCIETA’ MASTER: OLIMPIA AMATORI RIMINI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Lo scudetto 2008 per società master al maschile e' andato all' OLIMPIA AMATORI RIMINI, una formazione che da soli 3 anni partecipa al Campionato di pista, ma che vanta in realtà una lunga storia sociale con diverse presenze individuali di spicco.
Abbiamo intervistato, in esclusiva per AtleticaNet (!), il Presidente dell'OLIMPIA RIMINI, Werter CORBELLI, un master poco assiduo ultimamente (causa infortuni vari), ma che è rimasto sulle pedane da atleta assoluto fino a metà degli anni '70, con prestazioni da 1.95
nel salto in alto e 5436 punti nel decathlon.

F. Ci racconti quali sono le radici della florida realtà master che tu dirigi ?
W. Tutto ha origine dall’ATLETICA LIBERTAS RIMINI società sorta nel 1954, in cui sono cresciuti atleti come Marco BUCCI (campione italiano e primatista assoluto del lancio del disco negli anni ’80) e Silvia LAZZARI (negli anni ’90 la prima campionessa italiana e primatista nel lanci del martello femminile).
E qui il seme dell’atletica master riminese lo aveva gettato già nel 1977 Maurizio COSTANZI che allora 30enne appariva come un fenomeno di longevità sportiva. In quell’anno COSTANZI conquistò il titolo italiano dei 100 metri nella categoria “Sub30”. COSTANZI vincerà anche nel 1987 e nel 1988 come M40. Nel 1990 la LIBERTAS RIMINI da' vita ad una sezione dedicata esclusivamente agli amatori/master, istituendo l’associazione ATLETICA LIBERTAS AMATORI RIMINI, guidata dal sottoscritto.

F. Quando, dunque, si puo'iniziare a parlare di vera e propria attività agonistica della squadra ?
W. Nel 1992 e nel 1993 alcuni ex-atleti della Libertas idearono una manifestazione cittadina che ebbe una notevole risonanza locale, denominata “OLIMPIADI dei SEMPRE-VERDI”: una sorta di torneo a punteggio tra squadre di alcuni dei più conosciuti bar della città, basato su un programma-gare di atletica leggera. Fu l’occasione per riscoprire questo sport da parte di trentenni ormai avviati al lavoro e alla famiglia. Da qui il ritorno alle competizioni per una quindicina di neomaster riminesi. E nel 1995 la LIBERTAS prende finalmente il nome di A.S. OLIMPIA AMATORI RIMINI . Da lunga data mi aiutano nel lavoro di gestione dell'associazione anche Carlo BISACCIONI (Vicepresidente), Massimo CASANOVA, Giovanni BISOGNANI, Massimo GIANI e Giuseppe TASSANI.

F. Potete godere dell'appoggio economico di qualche sponsor?
W. Le risorse provengono principalmente dall'attività della POLISPORTIVA LIBERTAS,la società madre; in particolare dalla gestione dei corsi del Centro Olimpia (alcune palestre all'interno dello stadio di Rimini). Poi c'e' un contributo comunale nell'ambito di un meccanismo di ripartizione delle risorse raccolte dall'Assessorato allo Sport tra gli imprenditori locali. Inoltre, nel 2008, c'è stato il contributo volontario di un nostro tesserato-mecenate (e non e' il sottoscritto!). Non esiste, quindi, uno sponsor nel senso convenzionale del termine.

F. Come si e' trasformato nel tempo il gruppo di master dell'OLIMPIA ?
W. Il nucleo di atleti nella seconda metà degli anni ’90 era di circa venti tesserati che progressivamente andranno aumentando, fino ai 60 di oggi.

F. I risultati a piu' alto livello da parte dei tuoi atleti ?
W. I primi titoli italiani master per l’OLIMPIA sono stati quelli di Massimo GIANI nel salto in alto della categoria MM35 nel 1995 e nel 1996; ancora nel 1996 quello dei 5.000 metri MM40 per Giovanni BISOGNANI e nel lancio del disco MM40 di Massimo CASANOVA.
Particolarmente emblematica è la storia del dottor Giuseppe TASSANI (classe 1938), riapparso sulla pista dello stadio Rimini dopo un intervallo di circa 40 anni. Dopo buoni risultati a metà degli anni ’50 nella velocità e nel salto in alto, Tassani aveva prematuramente abbandonato l’atletica a causa di un infortunio e dell'inizio degli studi universitari. Diventato medico (e’ stato medico sportivo anche della squadra di basket di Pesaro Campione d’Italia), avvicinandosi ai suoi 60anni, il dottor TASSANI ci riprova con l’atletica, cimentandosi pero'nel lancio del disco. Ed è in questa specialità che TASSANI ha conquistato due titoli italiani, nel 1998 (Cat. MM60) e nel 2004 (Cat. MM65).
Mentre solo in quest'ultima stagione, i nostri atleti hanno collezionato 2 ori e 1 argento ai Campionati Mondiali Indoor; 5 ori e 1 bronzo ai Campionati Europei di Lubiana; 14 titoli ai Campionati Italiani di Bressanone e 5 titoli ai campionati Italiani Indoor.

F. A cosa pensi sia dovuta la crescita degli ultimi anni ?
W. A tanti fattori; non ultimo il fatto che nel frattempo io ho acquistato una certa notorietà curando le statistiche master e le liste dei records di categoria. Poi dal 2003 si e' aggiunta anche la mia collaborazione con un ben noto sito web di atletica, in cui curo lo spazio dell’atletica master. Tutto ciò credo che mi abbia inevitabilmente fatto diventare un punto di riferimento per tanti atleti master,e non solo in Emilia Romagna.
Nel 2005 l’OLIMPIA arriva ad avere una squadra completa maschile, e puo' finalmente partecipare seriamente al Campionato di Società Master. Si piazzera'al 36°posto della classifica nazionale, trainata in particolare dai mezzofondisti Moreno “Cico” MARTININI, Giovanni BISOGNANI e Massimo TORSANI, (quest’ultimo, anche campione mondiale age-group40 di duathlon).

F. E poi c'e' stato il sorpasso in regione…
W. Si' nel 2007, ma è nel 2006 che avviene il primo salto di qualità, grazie all’arrivo di due vecchi amici sassuolesi: il saltatore in alto Emanuel “Rolly” MANFREDINI ed il mezzofondista Luigi FERRARI. In questa stagione raggiungiamo l’8° posto alla Finale CdS di Ostia.
L'anno successivo si aggiungono alla famiglia OLIMPIA, prima Marco SEGATEL (autore del record europeo indoor M45 di salto in alto), in cerca di un bel gruppo allegro dove solidarizzare, deluso dalla sua vecchia società per l’atteggiamento verso l’atletica master. Poi il leggendario Vittorio COLO’ (che detiene il record europeo M95 di salto in lungo), con il quale da diversi anni c'è una grande amicizia, fatta in particolare di lettere straordinarie. Sulla scia di Colo' approda all'OLIMPIA l’altro pezzo di storia master italiana, Mario RIBONI (suo il record mondiale M95 di lancio del disco), a cui nessuna altra società voleva rinnovare il tesseramento.
Sempre nel 2007 arrivano i fratelli Franco e Marco ZAMAGNI di Riccione, Antonio GARDELLI di Parma, Franco MAFFEI di Sassuolo, Cristian NICOLINI e Claudio BRETAGNI di Cesena.
Così rafforzata, l’OLIMPIA conquista nel 2007 il suo primo titolo regionale di società, dopo anni di predominio de “La Fratellanza Modena” e si proietta con slancio verso la Finale Nazionale del CdS a Macerata, dove raggiunge il 2°posto.

F. Come e' arrivta poi l'OLIMPIA al gradino piu' alto del podio?
W. Quest'anno abbiamo avuto la fortuna di poter avere nel nostra squadra due autentiche star dell’atletica master italiana e mondiale: Carmelo RADO (che detiene i record mondiali M75 di lancio del disco e pentathlon lanci) e Lamberto BORANGA (autore, con 5.47, del mondiale M65 di salto in lungo) che già l’anno precedente avevano manifestato il gradimento per l'OLIMPIA, dove attenzioni e simpatia non mancano.
Gia' al termine della fase regionale a giugno la nostra societa' era nettamente prima nella classifica provvisoria nazionale. A Formia, alla finale Nazionale, tre settimane fa, non abbiamo fatto altro che confermare il piazzamento (anche se, a dir il vero, la gara e' stata combattuta fino all'ultimo, e lo scudetto lo abbiamo conquistato con soli 4 punti di vantaggio sull'Atletica Ambrosiana).

Questa la squadra Campione di Società Master 2008:
Franco ZAMAGNI (M45), 12.54 sui 100m e 25.42 sui 200m.
Luigi FERRARI (M45), 56.48 sui 400m e 2:05.63 sugli 800m.
Franco MAFFEI (M50), 4:28.54 sui 1500m.
Moreno MARTININI (M40), 9:18.40 sui 3000m.
Roberto BALDUCCI (M45), 34.21 sui 200Hs.
Marco SEGATEL (M45), 1.99 sull'Alto.
Lamberto BORANGA (M65), 4.97 al Lungo e 10.90 al Triplo.
Mario RIBONI (M95), 5.81 al Peso.
Carmelo RADO (M75), 46.30 al Disco e 35.60 al Giavellotto.
BALDUCCI- F.ZAMAGNI- M.ZAMAGNI- SEGATEL (M45), 49.52 sulla 4×100.
PESARESI- MAFFEI- FERRARI- M.ZAMAGNI (M45), 3:51.37 sulla 4×400.

Nella fase regionale erano in gara anche: Giovanni BISOGNANI (3000m), Cristian NICOLINI (200Hs) e Stefano TAMBURINI (4×100).

F. C'e' un punto di riferimento per i tuoi atleti a Rimini ?
W. La base per gli atleti del posto e' la pista dello stadio di Rimini, con annesso Centro Olimpia. Siamo ormai quasi tutti “adulti e vaccinati”, ognuno ha sviluppato un proprio manuale di mantenimento. Ad ogni modo, per chi desidera programmi di lavoro che si avvicinano a quelli degli atleti giovani ed evoluti della Libertas Rimini, sono a disposizione i bravi tecnici: Stefano CASALI (salti e lanci), Enrico VALENTI (mezzofondo) e Magda DOMENICONI (velocità).

F. Quali, infine, i propositi dell'OLIMPIA per il 2009 ?
W. Ripetere l'entusiasmante e gloriosa stagione appena conclusa, puntando sicuramente a fare il bis del titolo nel CdS Master.
Inoltre desideriamo partecipare anche al CdS Assoluti, ma con una squadra largamente composta da atleti master. E tra i sogni del Presidente c'e' anche quello di aggregare un gruppo di qualità di fondisti master e assoluti.
Ma la nostra filosofia di società resta la stessa di sempre: chiunque può far parte dell'OLIMPIA, indipendentemente dal valore atletico, basta voler fare atletica, in particolare quella master. Questo è il vero motivo per cui l’OLIMPIA è diventata una sorta di polo d'attrazione dell'atletica master.
Non e' invece prevista la costituzione di una squadra femminile, soprattutto dopo che le master della zona si sono organizzate con una nuova società, l’ ATLETICA SANTAMONICA MISANO delle nostre “cuginette” che a Formia, all'esordio in una finale di campionato, sono arrivate splendidamente al 7° posto.


Leggi gli articoli pubblicati su Atleticanet relativi alle società master:

FINALE NAZIONALE CDS 2008: RISULTATI FEMMINILI
FINALE NAZIONALE CDS 2008: RISULTATI MASCHILI
SOCIETÀ MASTER: MASTERATLETICA VICENZA
SOCIETÀ MASTER: L' “ATLETICA ASI VENETO”
FINALE NAZIONALE CDS 2008
SOCIETÀ MASTER: L' “ATLETICA SANDRO CALVESI” DI AOSTA
SOCIETÀ MASTER: LA “AMATORI SANTANTONESE”
FINALE NAZIONALE CDS 2007: LE SQUADRE DEL LAZIO
SOCIETA' MASTER: L'A.S. LA FRATELLANZA 1874 DI MODENA
SOCIETA' MASTER: G.S. TORTELLINI VOLTAN MARTELLAGO
SOCIETA' MASTER: L'ACSI PALATINO-CAMPIDOGLIO DI ROMA
SOCIETA' MASTER: AMBROSIANA MILANO
SOCIETA' MASTER: A.S. ATHLON-BASTIA
SOCIETA' MASTER: VITTORIO ALFIERI ASTI
SOCIETA' MASTER: LIBERATLETICA ROMA

fonte: Atleticanet
fonte foto: Archivio Olimpia Rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *