SOCIETA’ MASTER: CUS PALERMO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Per il terzo anno consecutivo il CUS PALERMO di Giuseppe DI NATALE s'è classificato tra le prime dieci società d’Italia alla Finale Nazionale dei C.d.S. Master, ritornata a Formia nello Stadio degli Aranci, impianto dall’aura fascinosa, ma senza illuminazione. La squadra palermitana, 9° nel 2006 a Ostia, 6° nel 2007 a Macerata e 10° quest’anno, s’era già messa in bella evidenza come Marathon Club Palermo con altre cinque partecipazioni ai societari, di cui quattro tra le top ten. La migliore quella di Borgo a Buggiano 1999 quando si piazzò 6°, poi 9° ad Avellino 1998 e a Cesenatico 2002, 10° a Cesenatico 2003, 11° a Ostia 2001.

Il Cus purtroppo è stato penalizzato dall’infortunio di Francesco Paolo DI DOMENICO dopo i 1500 della prima giornata, chiusi in 5’11”69, tanto che l’atleta non ha corso i 3000 la domenica. Ne fa fede il punteggio finale di 335,5 con la quinta società classificata distante dalla formazione di Palermo neanche quindici punti in più, proprio quelli che sono mancati con l’assenza di Di Domenico nella gara citata. Pesa l’assenza delle compagini femminili, le palermitane sempre del Cus e le catanesi dell’Amatori Santantonese che, pur qualificate dopo la fase regionale, non hanno potuto affrontare la pesante trasferta.

Stesso discorso per i colleghi maschi catanesi della Santantonese, 13° nella qualificazione lo scorso giugno e nel 2007 brillanti 7°, una posizione appresso ai palermitani in una splendida accoppiata. Un evento di tale peso, due squadre siciliane tra le prime dieci, s’era verificato ai C.D.S. Master (coniati nel 1990) solo due volte: nel 1992 a Montecatini, 5° il Masters Club Catania e 10° la Libertas Catania Master; nel 1998 ad Avellino, ancora la Libertas Catania Master 5° e il Marathon Club Palermo come già detto 9°.

Come al solito ottima prestazione nel salto in alto da parte del 62enne Giuseppe DI NATALE. Anno per anno dal 2002, assente nel 2004, non si è mai mosso dall’altezza fissa o quasi di 1,54: nel 2002 primo, nel 2003/05/06/08 secondo e nel 2007 terzo. A Formia DI NATALE sabato è finito con questa misura (923 punti) dietro il primatista mondiale M45 Marco SEGATEL salito a 1,99 (1081 p.). Il leader della bella compagine la domenica con un balzo di 4,81 (858 punti) è giunto quarto, davanti a lui due personaggi mitici come l’ex portiere Lamberto BORANGA (4,97 e 1000 p.) e Bruno SOBRERO che a quasi 88 anni è atterrato a 3,22 (974 p.), terzo il giovane Piercarlo MOLINARIS (5,27 e 884 p.).

L’altro atleta sul podio è stato il ritrovato canguro Ignazio MANFRE’, fresco di categoria, che con 10,91 nel triplo ha conquistato il secondo gradino e il nuovo primato siciliano M55, sei centimetri in più di DI NATALE (Palermo, 6 settembre 2003). MANFRE’ (primatista regionale anche come M50 con 11,42 nel 2005) manco a dirlo, è stato preceduto dal folignate BORANGA che ha saltato…un centimetro meno, ma come M65 ha raggranellato 1039 punti contro i 796 del palermitano.

Record regionali polverizzati per le due staffette 4×100 e 4×400, rispettivamente M40 e M35, a dimostrare la compattezza della formazione: la 4×100, mentre incombeva il buio, formata da Bruno NICOLOSI, Giovanni SCIMONE, Davide MANGANO, Filippo ALBAMONTE, 6° in assoluto in 46”66; la 4×400 composta dagli stessi atleti e con Dario TERRANA al posto di NICOLISI, 14° in 3’45”10. En-plein di MANGANO con il suo terzo primato siciliano, per lui il secondo in ordine di tempo, stabilito nei 200 ostacoli, specialità nuova ai societari come il triplo, con 28”56 da M35.

Una doverosa citazione spetta agli immarcescibili Domenico LO CASCIO, qui 9° nei 100 con 13”57, Paolo DI DOMENICO dalle mille vite e Bruno NICOLOSI, presenti pure alla seconda edizione dei C.d.S. Master, disputata a Foligno il 19 e 20 ottobre 1991 e facenti parte allora della gloriosa Amatori Palermo di Pino Sutera.

Tra le siciliane presenti la brava ostacolista Monica ACCARDI ha corso da isolata i 400 piani in 1’02”95 (873 punti) finendo 3° nella classifica a punti, corredato da 2’26”15 negli 800 (5°)

Classifica di Società Maschile:
CUS PALERMO – 10° (punti 335,5)

Atleti e risultati del CUS Palermo
2° Di Natale Giuseppe M60 Alto 1,54 p923
2° Manfrè Ignazio M55 Triplo 10,91 p796 PR
4° Di Natale Giuseppe M60 Lungo 4,81 p858
6° Nicolosi Bruno Gabriele – Scimone Giovanni – Mangano Davide – Albamonte Filippo
M40 Staffetta 4×100 46”66 781 pPR
9° Lo Cascio Domenico M60 100 13”57 p730
12° Mangano Davide M35 200 H 28”56 p607 PR
13° Amato Angelo M60 Disco 37,85 756
14° Scimone Giovanni – Terrana Dario – Mangano Davide – Albamonte Filippo
M35 Staffetta 4×400 3’45”10 p671 PR
15° Albamonte Filippo M35 400 52”77 p740
15° Di Domenico Francesco Paolo M60 1500 5’11”69 p750
15° Nicolosi Bruno Gabriele M55 200 27”08 p788
19° Terrana Dario M35 800 2’05”68 p562
20° Lizio Virgilio M60 Giavellotto 31,72 p652
22° Tortorici Emanuele M40 Peso 11,64 p673
28° Cusimano Giovanni M45 3000 11’27”02 p393

DONNE
3° Accardi Monica F40 400 1’02”95 p873
5° Accardi Monica F40 800 2’26”15 p765
15° La Bara Felicia F45 3000 12’19”44 p683
16° La Bara Felicia F45 1500 5’43”70 p667

fonte: M. Granata
fonte foto: M. Granata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *