RISULTATI CAMPIONATI ITALIANI DI PENTATHLON LANCI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

E' stata una bella festa dell'atletica italiana master quella di ieri a Macerata dove è stato disputato il Campionato Italiano di Pentathlon Lanci, ultimo appuntamento su pista master del 2008. La giornata di sole e la squisita ospitalità della S.E.F. Macerata ed in particolare del suo anfitrione Bruno DEZI hanno regalato a tutti una giornata speciale; in cui non sono mancate anche le prestazioni di alto livello tecnico, tra cui alcune nuove migliori prestazioni italiane di categoria. I punteggi più alti tra tutte le categorie sono stati quelli di Carmelo RADO (Olimpia Amatori Rimini) con 5.862 punti tra gli uomini e di Paola MELOTTI (CUS Lecce) con 3.649 punti tra le donne. In gara 61 uomini e 22 donne.

A questo Campionato era atteso in particolare Carmelo RADO a caccia del primo totale sopra i 6.000 punti di tutta la storia dell'atletica master mondiale. Ha chiuso con 5.862 punti, poco lontano dal suo recente record mondiale M75 di 5.927 punti. Purtroppo l'ultimo lancio del martellone, valutabile attorno ai 19 metri, è andato fuori settore; con grande rammarico suo e dei presenti, perché avrebbe agguanto un doppio record mondiale: del pentathlon e della singola specialità. Però a sua consolazione quella di aver stabilito la nuova miglior prestazione italiana di categoria nel getto del peso con 12,78.
Il nuovo record italiano del pentathlon lanci maschile M90 lo ha stabilito Giuseppe ROVELLI (1918 – Daini Carate Brianza) che ha chiuso la giornata con il totale di 4.005 punti i l seguenti parziali: martello 19,19 – peso 7,08 – disco 17,25 – giavellotto 12,85 – martellone 7,01. Anno dopo anno questo lombardo di ferro sta conquistando una dimensione agonistica di tutto rilievo …grazie alle sue indubbie qualità di mantenimento. Tra tutte le categorie maschili il secondo miglior punteggio (dopo quello di RADO) lo ha raggranellato il catanese Giuseppe DI STEFANO (1941 – MM65, dell'Amatori Santantonese) con l'eccellente 4.106 punti. Tra gli uomini bene anche il friulano Paolo FADELLI (1956 – MM50, della Libertas Sacile) con 3.358 punti e il marchigiano Francesco BETTUCCI (1947 – MM60, della SEF Macerata) con 3.386 punti, entrambi alla riconferma del titolo della scorso anno.

Due su tutte sono state le protagoniste tra le donne. Come già scritto la leccese Paola MELOTTI (1957 – MF50, del CUS Lecce) con 3.649 ha migliorato il record italiano della sua categoria che già deteneva con 3.598 stabilito nell'edizione del Campionato Italiano dello scorso anno. I suo parziali sono stati: martello 36,51 – peso 11,26 – disco 27,06 – giavellotto 23,73 – martellone 12,39. L'altra protagonista (sfortuna) è stata la friulana Brunella DEL GIUDICE (1943 – MF65, della Nuova Atletica dal Friuli di Udine) che, dopo essere stata ad un passo da un totale vicino ai 5.000 punti complessivi, è incappata invece in tre lanci nulli nella gara finale del martellone. E dire che fino a quel punto aveva già messo a segno due nuove migliori prestazioni italiane (sia per le MF65 che per le MF60) con 25,92 nel disco e 34,58 nel martello. Un appuntamento rimandato, visto che la brava Brunella nelle ultime stagioni è andata via via migliorando le proprie personal-best. Altro record questa volta tra le ultramaster lo ha stabilito la sua conterranea Anna FLAIBANI (1928 – MF80, della Nuova Atl. dal Friuli) arrivata a 3.459 punti oltre 700 punti più di quanto aveva saputo fare a Lubjana. Nelle altre categorie hanno superato i 3.000 punti (una soglia di qualità) anche Elisa ASSIRELLI (1971 – MF35, dell'Edera Forlì) con 3.108 pt., Maria Letizia BARTOLOZZI (1967 – MF40, della Banca Toscana Firenze) con 3.192 pt. e Elvia DI GIULIO (1947 – MF60, della Palatino Campidoglio RM) con 3.345 pt.

Nella ambito del Campionato Italiano di Pentathlon Lanci è stato assegnato il Trofeo BEPPE TOSI> alle società che hanno totalizzato i punteggi più alti nella somma computata da quelli ottenuti da tre atleti. Tra gli uomini il Trofeo è andato all'OLIMPIA AMATORI RIMINI (con 10.665 pt.) sui padroni di casa della S.E.F. MACERATA (con 9.170 pt.). Tra le società femminili ha prevalso il C.U.S. LECCE (con 8.373 pt.) anche in questo caso sulla S.E.F. MACERATA ( con 7.090 pt.).

DUE NOTE A MARGINE

Nel contesto della giornata di Macerata è stata abbozzata la possibilità già dal prossimo anno di strutturare una sorta di Grand Prix del Pentathlon Lanci, organizzando un circuito di più date (da aprile ad ottobre), da cui far scaturire una classifica finale per categoria, per categorie unificate, per società. Si tratta di un'idea che va prendendo forma dalla constatazione del tipo di gradimento che sta lievitando nel mondo master attorno a questa particolare prova multipla, che non ha corrispondenza nelle altre categorie dell'atletica leggera. E' presumibile che un programma di 5-6 gare possa coinvolgere complessivamente (tra uomini e donne) quasi 200 atleti (non atleti-gara). Sarebbe un nuovo stimolo per l'attività master italiana, che purtroppo non può più attendere l'inerzia di questa Federazione; e quindi deve trovare al proprio interno le iniziative più consone.

A Macerata era in gara anche il romano della Liberatletica Xhavit DERHEMI (1951 – MM55), lì considerato però fuori classifica per l'assegnazione del titolo italiano perchè figura ancora di passaporto albanese. Avrebbe vinto nella sua categoria con il totale di 3.538 punti. Questo atleta master è ormai da parecchi anni residente in Italia e sostanzialmente integrato nel nostro Paese. Per altro DERHEMI ha partecipato agli ultimi Campionati Europei di Lubiana con la maglia dell'Italia. Una situazione molto simile è quella del velocista Arben MACAJ (Polisportiva Capriolese), ormai da considerare a pieno titolo atleta italiano, ma anche a lui è preclusa la possibilità di partecipare ai Campionati Italiani. Sarebbe un atto di giustizia e di lungimiranza nel senso dell'integrazione per chi vive in Italia indifferentemente dal passaporto, se la Federazione anticipasse certi passi della società e considerasse automaticamente atleta italiano chi è tesserato alla F.I.D.A.L. da almeno un certo numero di anni (3,4 o 5) …almeno nelle categorie master. Il sasso è lanciato, chissà mai?

I PODI DEL CAMPIONATO PENTATHLON LANCI 2008

MM35
1° Francesco ACQUASANTA (Pol. Rocco Scodellato MT – 1970) p.2.886
2° Marco D'ANTONI (Placentia Events – 1971) p.2.617
3° Giuseppe AGNUSDEI (Running Club Lecce – 1971) p.2.091

MM40
1° Antonio PIETRANGELO (Aterno Pescara – 1965) p.2.943
2° Alberto TONDINI (Atl. Pistoia e Pescia – 1967) p.2.720
3° Antonio GARDELLI (Olimpia Am. Rimini – 1968) p.2.701

MM45
1° Enrico DE BERNARDIS (Pol. Roma XIII – 1961) p.2.992
2° Edmund LANZINER (Suedtirol Team Club – 1959) p.2.337
3° Francesco SAGRIPANTI (Atl. Civitanova M. – 1963) p.1.976

MM50
1° Paolo FADELLI (Lib. Sacile – 1956) p.3.358
2° Michelangelo BELLANTONI (Atl. Calvesi Aosta -1956) p.3.101
3° Riccardo INNOCENTI (Atl. Pistoia e Pescia – 1957) p.2.970

MM55
1° Paolo PERBELLINI (Lib. Lupatotina Verona – 1952) p.3.117
2° Angelo MOIRAGHI (1951) Matathon Max Varese – 1951) p.2.894
3° Francesco CACCIATORI (CUS Roma – 1949) p.2.618
F.C. Xhavit DERHEMI (1951) (Liberatletica Roma – 1951) pt.3.538

MM60
1° Francesco BETTUCCI (SEF Macerata – 1947) p.3.386
2° Roberto SAGONI (Minerva Roma ATl. – 1947) p.3.286
3° Paolo COSTANTINI (Atl. Fossombrone – 1948) p.3.120

MM65
1° Giuseppe DI STEFANO (Amatori Santantonese CT – 1941) p.4.106
2° Giorgio SCHIAVONI (Acquadela Bologna – 1943) p.3.432
3° Vincenzo CAPPELLA (SEF Macerata – 1942) p.3.174

MM70
1° Guido CAROLLA (CUS Lecce – 1937) p.2.499
2° Daniele LOTTI (Atl. Borgo a Buggiano – 1937) p.2.431
3° Giovanni COLUCCI (Running Luc Lecce – 1936) p.2.247

MM75
1° Carmelo RADO (Olimpia Am. Rimini – 1933) p.5.862
2° Mario ANCILLOTTI (Atl. Borgo a Buggiano – 1932) p.3.172
3° Claudio SALIOLA (Minerva Roma Atl. – 1932) p.2.548

MM80
1° Silvano PIERUCCI (S.E.F. Macerata – 1927) p.2.564

MM90
1° Giuseppe ROVELLI (Daini Carate Brianza – 1918) p.4.005 m.p.i.

MF35
1° Elisa ASSIRELLI (Edera Forlì – 1971) p.3.108
2° Santa SAPIENZA (Scuola Atl. Leg. CT – 1969) p.2.998

MF40
1° M. Letizia BARTOLOZZI (Banca Toscana Firenze – 1967) p.3.192
2° Cristina CELVA (Valsugana Trentino – 1964) p.2.001

MF45
1° Anna MAGAGNI (Acquadela Bologna – 1960) p.2.884
2° Marzia ZANOBONI (Minerva Roma Atl. – 1963) p.2.746
3° Raffaella BOLZONELLA (Libertas S. Biagio – 1959) p.2.374

MF50
1° Paola MELOTTI (CUS Lecce – 1957) p.3.649 m.p.i.
2° Domenica VADALA' (Atl. Calvesi Aosta – 1958) p.1.524
3° Annalisa TOGNOLA (Marathon Max Varese – 1956) p.1.425

MF55
1° Rosanna GRUFI (S.S.F. Macerata – 1952) p.2.593
2° Gabriella BELARDINELLI (S.E.F. Macerata – 1953) p.2.338
3° Iolanda CENTIONI (SEF Macerata – 1950) p.2.159

MF60
1° Elvia DI GIULIO (Palatino Campidoglio RM – 1947) p.3.345
2° Paola CLO' (Olimpia Vignola – 1947) p.2.143
3° Adele BONETTA (CUS Lecce – 1945) pt.1.909

MF65
1° Brunella DEL GIUDICE (Nuova Atl. dal Friuli UD – 1943) p.3.619
2° Maria LATEGANA (CUS Lecce – 1941) p.2.815

MF70
1° M. Luisa MAZZOTTA (Running Club Lecce – 1937) p.2.193
2° Germana POGGIOLINI (Atl. Borgo a Buggiano – 1936) p.2.078

MF80
1° Anna FLAIBANI (Nuova Atl. dal Friuli UD – 1928) p.3.459 m.p.i.

Le prestazioni più significative nelle gare individuali

Peso Maschile
M55: Xhavit DERHEMI (11951) 12,26 (p.827)
M75: Carmelo RADO (1933) 12,78 (p.1051) m.p.i.
M90: Giuseppe ROVELLI (1918) 7,08 (p.877)
Disco Maschile
M60: Roberto SAGONI (1947) 43,77 (p.853)
M60: Luciano BARALDO (1947) 43,05 (p.836)
M60: Francesco BETTUCCI (1947) 42,94 (p.834)
M65: Giuseppe DI STEFANO (1941) 37,18 (p.814)
M75: Carmelo RADO (1933) 46,61 (p.1.416)
M90: Giuseppe ROVELLI (1918) 17,25 (p.936)
Martello Maschile
M65: Giuseppe DI STEFANO (1941) 38,46 (p.859)
M75: Carmelo RADO (1933) 43,51 (p.1.206)
M75: Mario ANCILLOTTI (1932) 31,20 (p.817)
M90: Giuseppe ROVELLI (1918) 19,19 (p.867)
Giavellotto Maschile
M75: Carmelo RADO (1933) 35,57 (p.912)
Martellone Maschile
M50: Riccardo INNOCENTI (1957) 14,80 (p.819)
M55: Xhavit DERHEMI (11951) 12,3,35 (p.802)
M60: Francesco BETTUCCI (1947) 14,45 (p.819)
M60: Umberto MELANI (1948) 14,18 (p.801)
M65: Giuseppe DI STEFANO (1941) 15,99 (p.1.033)
M75: Carmelo RADO (1933) 16,52 (p.1.277)

Peso Femminile
F50: Paola MELOTTI (1957) 11,26 (p.902)
F55: Rosanna GRUFI (1952) 9,31 (p.803)
F60: Elvia DI GIULIO (1947) 8,86 (p.852)
F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 8,81 (p.962)
F65: Maria LATEGANA (1941) 7,17 (p.756)
F80: Anna FLAIBANI (1928) 5,15 (p.852)
Disco Femminile
F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 25,92 (p.778) m.p.i.
F80: Anna FLAIBANI (1928) 12,19 (p.450) m.p.i.
Martello Femminile
F35: Santa SAPIENZA (1969) 38,24 (p.789)
F35: Elisa ASSIRELLI (1971) 37,09 (p.760)
F40: Maria BARTOLOZZI (1967) 35,44 (p.845)
F50: Paola MELOTTI (1957) 36,51 (p.836)
F55: Rosanna GRUFI (1952) 30,67 (p.758)
F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 34,58 (p.1.140) m.p.i.
F80: Anna FLAIBANI (1928) 16,31 (p.809) m.p.i.
Giavellotto Femminile
F65: Brunella DEL GIUDICE (1943) 22,57 (p.739)
Martellone Femminile
F35: Elisa ASSIRELLI (1971) 13,29 (p.923)
F35: Santa SAPIENZA (1969) 13,09 (p.907)
F40: Maria BARTOLOZZI (1967) 11,01 (p.827)
F45: Marzia ZANOBONI (1963) 8,84 (p.723)
F45: Anna MAGAGNI (1960) 8,68 (p.708)
F50: Paola MELOTTI (1957) 12,39 (p.825)
F80: Anna FLAIBANI (1928) 5,91 (p.701) m.p.i.

TROFEO BEPPE TOSI MASCHILE
1° OLIMPIA AMATORI RIMINI pt.10.665
2° S.E.F. MACERATA pt.9170
3° CUS ROMA pt.8.239
4° POL. ROMA XIII RM pt.7.857
5° ATLETICA CALVESI AO pt.7.469

TROFEO BEPPE TOSI FEMMINILE
1° C.U.S. LECCE pt.8.373
2° S.E.F. MACERATA pt.7.090

fonte: Fidal Marche
fonte foto: F. Guarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *