CDS UNDER 23 – FINALE A ARGENTO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

In quello che può essere considerato l’ultimo week end in pista del 2008, la Pro Sesto Atletica si concede l’ultimo trionfo dell’anno, aggiudicandosi la classifica a squadre della Finale A Argento dei Campionati di Società Under23, sia maschile che femminile.

Diversi sono stati i risultati di un certo rilievo, a cominciare dal 10”95 con cui Paolo Dal Molin (Atl. Alessandria) si è aggiudicato i 100 metri, seppur aiutato da un forte vento favorevole. Alle sue spalle Andrea Scarso (ASD CUS Genova), che nella giornata di ieri ha vinto invece i 200 in 22”25, questa volta con vento nullo, battendo di soli 5 centesimi Matteo Andreani (Atl.Livorno).
Nel giro di pista, solo due atleti al di sotto dei 50 secondi: Mattia Picello (Assindustria), primo in 49”25, e Daniele Sala (Atl.Lecco Colombo Costruz.), secondo in 49”51. Lo stesso Mattia Picello ha successivamente fatto il bis con gli 800, chiusi in 1’53”30.
Un’altra doppietta è invece stata siglata da Abdel Ennaji el Idrissi (ASD CUS Genova) che ha raggiunto per primo il traguardo dei 1500 in 3’59”56 (unico atleta sotto i 4’), e dei 5000 in 14’43”47, precedendo di poco Ahmed el Mazoury (Atl.Lecco Colombo Costruz.), secondo in 14’44”22.

Nelle corse ad ostacoli, vittoria per Samuele Devarti (ASD CUS Genova) nei 110 con il tempo di 14”35, e per lo junior Giacomo Panizza (Atl. Lecco Colombo Costruz.) nei 400, in 53”43, davanti a Luca Zecchin (Atl. Alessandria) in 54”13.
Solo 5 partecipanti alla gara di marcia, vinta da Teodorico Caporaso (ASD Lib.Pol.Amat.Atl.BN) in 47’40”25.

Nei concorsi, primo nel salto con l’asta Tommaso Boni (Atl. Firenze Marathon) con 4,20, davanti ad Emilian Skipor (CUS Pavia) con la stessa misura, ma con più errori.
Nell’alto, si aggiudica la gara raggiungendo quota 2,00m Marco Gelati (Pro Sesto).
Si decide all’ultima prova la gara di salto in lungo, rovinata da un vento oltre i limiti, dove Stefano Lisi (Atl.Firenze Marathon) ottiene la prima piazza con un balzo a 7,13. Primo invece nel triplo Luca Lascialfari (E.Servizi Atl.Futura Roma) con 15,06.
Disco e peso vanno a Federico Apolloni (Atl. Firenze Marathon) che in entrambi i casi decide tutto all’ultimo lancio: 55,37 e 16,38 le sue misure. Segnaliamo peraltro il secondo posto nel peso di Stefano Vetere (ASD Lib.Pol.Amat.Atl.BN) a pari misura con il primo.
Michele Ongarato (Assindustria) si aggiudica abbondantemente il lancio del martello con 64,20, mentre il giavellotto va a Davide Bosani (Pro Sesto) che all’ultima prova scaglia l’attrezzo a 61,52, un solo centimetro più lontano di Antonio Fent (Jager Atl. Vittorio Veneto).

Infine le staffette: la 4×100 va in 42”75 alla Pro Sesto Atletica, mentre il quartetto dell’Atl.Lecco Colombo Costruzioni vince la 4×400 in 3’20”59.

Per quanto riguarda il settore femminile, doppietta nella velocità per Roberta Colombo (N.Atl.Fanfulla Lodigiana), che ferma i cronometri su un apparentemente ottimo 11”92 nei 100 (se non fosse per quel +2,6), e sui 24”72 nella doppia distanza, dove Francesca Ramini (Sport Atl.Fermo) giunge seconda in 25”20. La stessa Ramini si aggiudica però il giro di pista in 56”41, precedendo di 39 centesimi Chiara Varisco (Pro Sesto). Quest’ultima, deve accontentarsi del secondo posto anche negli 800, dove la vittoria è andata invece a Giada Bertucci (Atl. Sestese Femminile) in 2’22”23.
Nei 1500, prima Monica Quagliani (ILPRA Atl.Vigevano) in 4’47”50, seconda Silvia Radaelli (Pro Sesto) che però taglia per prima il traguardo dei 3000, percorsi in 10’35”26.

Elena Ricci (Alto Lazio ASD) è la vincitrice dei 100hs, chiusi in 14”65, un decimo meglio di Erica Marziani (Sport Atl.Fermo). Le due atlete si sono poi invertite nella classifica dei 400hs, dove il primo posto è andato alla Marziani in 1’03”03, appena due centesimi in meno della Ricci.

Doppietta nei salti in estensione per Francesca Cortelazzo (Pro Sesto): l’atleta lombarda ha ottenuto un buon 12,77 nel triplo, dove ha preceduto di oltre un metro Giulia Giovanardi (Mollificio Modenese Cittadella), ed un discreto 5,57 nel lungo, ancora una volta davanti alla Giovanardi, seconda con 5,32.

Nei lanci, da segnalare la vittoria di Ludovica Fogliani (Mollificio Modenese Cittadella) nel martello, con la misura di 53,56. Il disco invece va a Germana Raponi (Alto Lazio ASD) con 35,48 ed il giavellotto ad Anita Festa (Pro Sesto) con la misura di 42,65.

Prima nella 4×100 la squadra della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, in 49”23; nella 4×400 invece il primo posto va alle ragazze della Mollificio Modenese Cittadella, in 4’03”78.

CLASSIFICA FINALE UOMINI
1) PRO SESTO ATLETICA – 152 punti
2) ASSINDUSTRIA SPORT PADOVA – 143,5 punti
3) ATLETICA FIRENZE MARATHON – 137 punti

CLASSIFICA FINALE DONNE
1) PRO SESTO ATLETICA – 166 punti
2) ILPRA ATLETICA VIGEVANO – 164 punti
3) SPORT ATLETICA FERMO – 160,5 punti

(nella foto, Francesca Cortelazzo)

fonte: Redazione
fonte foto: prosestoatletica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *