DI CECCO DI NUOVO POSITIVO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Alberico Di Cecco maratoneta dei carabinieri Bologna è stato trovato positivo all'Eritropoietina Il caso scatena roventi polemiche contro l'atleta indagato per la seconda volta.

Ad incastrare il maratoneta un controllo al campionato militare di maratona che sì è tenuto a Carpi lo scorso 12 Ottobre.

Alla sua seconda volta, dopo essere stato coinvolto in un’inchiesta della Repubblica di Torre Annunziata su un traffico di sostanze stupefacenti, Alberico Di Cecco si ritrova di nuovo coinvolto in una bufera che questa volta farà fatica a far rientrare e che coinvolge uno dei migliori maratoneti della nostra penisola.

Originario di Chieti, Di Cecco dopo questa ennesima caduta di stile, getta un’ombra su tutti i risultati fatti dall’atleta in passato, come il 2 ore e 08 fatta a Roma nel 2005.
Il caso Di Cecco nuoce a tutto il movimento sportivo dell’atletica perché getta un’ombra pesante sul nostro sport, e la cosa è talmente triste che si commenta da sola, ha dichiarato uno degli ex responsabili del settore tecnico, lo sport si sta spostando sempre più dai campi di gare a quelli di tribunali, due anni di sospensione come citava La Gazzetta dello Sport appaiono pochi per un caso di recidività.

Infatti, la fonte, che preferisce non entrare nella vicenda dopo le roventi polemiche e la forte presa di posizione dopo la prima indagine in cui era caduto l’atleta dei carabinieri Bologna, dichiara che sarebbe bastato leggere i tabulati delle intercettazioni fatte dai Nas nella prima indagine per capire a cosa si stava andando incontro e non si capisce perché si sia preferito tacere il tutto piuttosto di far luce quando si poteva.

fonte: Varie
fonte foto: Gino Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *