LA INCERTI DOMINA A MILANO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Grandissima prestazione questa mattina alla Maratona di Milano della palermitana Anna Incerti, che con il tempo di 2:27:42 ha dominato la corsa. In campo maschile successo per il keniano Duncan Kibet, che, correndo in 2:07:53 alla sua seconda esperienza sulla distanza, ha battuto di 5 secondi il precedente primato della corsa appartenente al connazionale Cherono.

La gara maschile, dopo una partenza molto veloce sulla spinta delle due lepri Cherono e Keitany, ha visto il progressivo scremarsi del gruppo di testa a causa del ritmo costantemente elevato. Dopo il 30° km a giocarsi la vittoria sono rimasti i tre keniani Kibet, Elias Kemboi e Leonard Mucheru, i quali si sono studiati a lungo prima di passare all'attacco. L'iniziativa è stata presa al 36° Km dallo stesso Kibet che ha proseguito il suo forcing fino al traguardo, tagliato nello straordinario tempo di 2:07:53, suo nuovo record personale. Dietro di lui ottimi tempi anche per Kemboi (2:08:39) e Mucheru (2:10:05). Primo italiano in classifica è stato Danilo Goffi, solo 11° con il tempo di 2:18:38

Molto simile è stata la gara femminile, nella quale, però, all'inizio a guidare la corsa è stata solo la coppia formata dalla keniana Pamela Chepchumba e dall’etiope Merima Denboba, mentre la Incerti seguiva le battistrada molto attentamente ad una decina di secondi di distacco. Attorno al 22°Km, però, l'azzurra ha riagganciato le due africane, componendo un terzetto che è andato avanti di comune accordo fino al 35° km, quando la Denboba ha iniziato a perdere terreno. Poco dopo la Incerti ha approfittato della situazione per allungare il passo, lasciando sul posto la Chepchumba, giunta ormai al gancio. Gli ultimi chilometri sono stati per lei una passerella davanti al pubblico in festa che la incitava. Il tempo finale di 2:27:42 è stato il giusto coronamento dell' impresa straordinaria. Più dietro la Chepchumba, che deteneva il titolo della corsa, ha chiuso al secondo posto in 2:28:34, mentre all'ultimo gradino del podio è finita la Denboba con il tempo di 2:29:57.

Classifica:

Uomini
1. Duncan Kibet Kirong (Ken) 2h07’53”
2. Elias Kemboi Chelimo (Ken) 2h08’39”
3. Leonard Mucheru Maina (Ken) 2h10’05”
4. Rashid Kisri (Mar) 2h11’53”
5. Benjamin Kiprotich Korir (Ken) 2h13’17”
11. Danilo Goffi (Ita) 2h18’38”

Donne
1. Anna Incerti (Ita) 2h27’42”
2. Pamela Chepchumba (Ken) 2h28’34”
3. Merima Denboba (Eti) 2h29’57”
4. Ivana Iozzia (Ita) 2h37’32”
5. Bizuhane Beha Kiflegiorgis (Eti) 2h40’03”

fonte: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *