UN’ASSEMBLEA F.I.D.A.L. NON SCONTATA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

In superfice questa 40° Assemblea Elettiva della F.I.D.A.L. può apparire dall’esisto fin troppo scontato. Franco ARESE candidato unico… I consiglieri forti riconfermati. Quelli sulla “lista nera” relegati in fondo ai risultati delle votazioni. Eppure, sotto le ceneri di questa Federazione senza una dirigenza adeguata (sia al momento contingente che ad un mondo in trasformazione rapida), ci sono segnali e messaggi arrivati nell’Assemblea di un disagio che vuole venire allo scoperto; di alcune posizioni sganciate dall’uniformismo atteso dal verice. Voti anomali e soprattutto interventi nel dibattito che aprono scenari diversi da quelli dei grandi manovratori.

Veniamo ai risultati. Il candidato unico Franco ARESE ha raccolto il 90,56% dei voti assembleari; che come molti ormai sanno sono il frutto di un sistema elettorale molto squilibrato e pilotato a favore delle società di vertice. Apparentemente un plebiscito. Ed invece a qualcuno del vertice è sfuggito il disappunto per quel quasi 10% di schede bianche. Si pensi che quattro anni fa ARESE contrapposto a Massimo DI GIORGIO era riuscito ad ottenere quasi il 93% dei voti. Non è di certo un progresso.

La battaglia vera si giocava nell’elezione dei Consiglieri in Quota Dirigenti. E qui uno degli uomini forti della Federazione nel 2005-2008, Alberto MORINI, il gran tessitore di alleanze e di ostracismi, è riuscito a ottenere un risultato forse al di là delle aspettative, primo degli eletti con 74.172 voti contro i 68.382 di quattro anni fa. Difficile dire se il suo successo personale sia da mettere in relazione al ridimensionamento almeno elettorale dell’altro vicepresidente uscente, Adriano ROSSI, molto apprezzato soprattutto dalla struttura della Federazione, relegato al 5° posto tra gli eletti e quindi apparentemente destinato a scendere di un gradino nella gerarchia F.I.D.A.L. dopo questo esito del voto.

Consiglio federale Quota Dirigenti (eletti)
– Alberto MORINI (Emilia-R.) voti 74.172
– Stefano ANDREATTA (Bolzano) voti 65.735
– Andrea MILARDI (Lazio) voti 63.971
– Rosolino SICULIANA (Sicilia) voti 62.933
– Adriano ROSSI (Sardegna) voti 58.908
– Marcello BINDI (Toscana) voti 58.663
– Franco ANGELOTTI (Lombarida) voti 57.725
– Giovanni CARUSO (Campania) voti 56.267
– Giuseppe SCORZOSO (Marche) voti 52.605
– Pierluigi MIGLIORINI (Lombardia) voti 52.425
– Fausto RICCARDI (Piemonte) voti 50.331
– Alessandro CASTELLI (Lombardia) voti 41. 288

Non sono stati rieletti Mauro NASCIUTI (Liguria) con voti 38.799 e Pietro BIASI (Veneto) con voti 8.625. Così come nelle previsioni e secondo le volontà di epurazione (pardon, rinnovamento) voluto nel gruppo di controllo. L’uscita di NASCIUTI lascia a disposizione della nuova Giunta Esecutiva una consistente area di potere federale, che sarà interessante vedere come sarà redistribuita. Se si rimanesse al puro dato elettorale ora MORINI dovrebbe essere considerato il solo alter-ego di ARESE. Sarà così o si apriranno scenari di contrapposizione invece che di armonizzazione del vertice?

Passiamo all’elezione dei Consiglieri in Quota Tecnici. Era dato per scontato l’elezione di Osvaldo ZUCCHETTA (21 voti), già fiduciario tecnico del Veneto, nome concordato da tempo nelle trattative pre elettorali. La battaglia, a suon di tirate di giacca fino all’ultimo dei delegati, c’è stata per il secondo posto disponibile tra Augusto D'AGOSTINO (voti 16) e la uscente Ida NICOLINI (voti 14). L’abruzzese eletto, già responsabile del settore giovanile, ha per così dire coronato una carriera; ma la sua dovrà essere una presenza visibile all'insegna dell'attivismo. Diego CACCHIARELLI ha raccolto 6 voti, dimostrando anche grazie al suo intervento di essere stato tutto meno che velleitario; quanto piuttosto di aver seminato per il futuro.

E veniamo ai quattro Consiglieri in Quota Atleti. Qui i giochi erano molto più fluidi, tant’è che ha prevalso per numero di voti (25) Laurent OTTOZ, dato qualche tempo fa tra “i non graditi” dal vertice per le sue critiche dall’interno della Giunta al gestione della Federazione nella seconda parte del quadriennio. I minuetti pre elettorali sono stati sicuramente confermati invece per i pugliesi Francesco DE FEO (23 voti) ed il maratoneta Giacomo LEONE (19 voti). Ora sarà da vedere chi tra questi entrerà nella Giunta Esecutiva in “quota atleti”. I voti darebbero ragione ad OTTOZ, ma… vedremo.

Poi al limite delle tragicommedia è stato l’esito per l’assegnazione del quarto posto disponibile in Consiglio. In un primo momento sono terminati alla pari (17 voti) Stefano MEI (già consigliere nel 2001-2004), l’uscente Luciano BARALDO e la novità rappresentata dal giavellottista Francesco PIGNATA. A questo punto è stato necessario il ballottaggio a tre. Prima della nuova chiamata al voto dei delegati sono stati platealmente scoperchiate molte pentole. C’era chi accusava i lombardi di non essere stati ai patti, quando per i candidati di quella regione erano venuti in sostegno i voti del Triveneto. I lombardi replicavano sostenendo che il blocco dei delegati del Centro-Sud non avrebbe rispettato fino in fondo gli accordi di pilotaggio dei voti. Ed altro delle stessa melassa. Dal cilindro così è venuto fuori probabilmente grazie alla “chiara fama” Stefano MEI sul più esperto e gradito alla presidenza Luciano BARALDO. Quest’ultimo e Laura FOGLI (che pareva molto ben sponsorizzata) sono state le vittime dell’imprevedibilità (salutare) dell’Assemblea.

Insomma il Consiglio F.I.D.A.L. per il Quadriennio 2009-2012 non sarà esattamente quello voluto dai direttori del coro, ma vi saranno alcune voci fuori spartito. Specie alla luce di alcuni interventi in Assemblea che danno la speranza per la ripartenza di una più ampia critica (costruttiva) della Dirigenza che, dopo il Quadriennio 2005-2008 indiscutibilmente di segno negativo, altrimenti proseguirebbe nel segno della continuità.

Dei dibattito assembleare daremo il resoconto a brevissimo.

fonte: Atleticanet-Fidal
fonte foto: W. Corbelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *