ASSEGNATI GLI SCUDETTI DEL CROSS 2009

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Belle gare, tanto fango e un po' di freddo per l'assegnazione dei titoli italiani a squadre di corsa campestre. Campi Bisenzio ha così onorato con qualche difficoltà data dalla troppa pioggia caduta i tanti atleti ed atlete giunti in toscana per confrontarsi nella dura disciplina del cross. Negli uomini fa l'en plein il team del Colonnello Parrinello. Le Fiamme Gialle infatti si aggiudicano sia la prova del Cross Corto (4km) che quella del Cross Lungo (10km). Per il settore femminile, C.S. Esercito e Forestale, le squadre a cucirsi il tricolore del cross sulla maglia.

Non si può dire che non sia stata una campestre alla vecchia maniera, magari quasi da film. Pioggia, pozze d'acqua, fango, qualche caduta e tanto tanto agonismo. Questi i tratti salienti di questa mattinata toscana nel parco Villa Montalvo a Campi Bisenzio. Dopo le partenze delle categorie ragazzi, dalle ore 10 hanno preso possesso del percorso gli atleti più esperti. Junior donne la prima partenza che vede arrivare dopo 5km e in un fazzoletto di secondi Veronica Inglese, Valeria Roffino e la più giovane Jessica Pulina. Le partenze successive sono stati per allievi (ancora 5km) e allieve (su 4km). Negli allievi, vittoria per Marco Salvi, portacolori della forte squadra abruzzese, l'Atletica Gran Sasso, seguito Mekonen Magoga dell'Atletica Mogliano al primo anno di categoria seguito sempre dall'allievo primo anno, il marocchino dell'Atletica Bergamo 1959, Yassine Rachik. Nella classifica per società, vince la categoria allievi Montemiletto Team Runners seguita dal Running Club Futura e terza l'Atletica Mogliano. Nelle allieve vince la gara al primo anno di categoria Valentine Marchese della Sai-Fondiaria di Roma che si mette alle spalle Martina Merlo del Cus Torino (anche lei al primo anno allieva) e Valentina Elli dell'Atletica Vigevano che porta alla vittoria di squadra il suo team. Alle spalle della società lombarda, il Cus Torino e terza l'Atletica Ca.Ri.Ri del consigliere Milardi.

Verso mezzogiorno le gare entrano nel clou. Partono gli assoluti del cross corto e anche la tv satellitare offre scorci di agonismo e fango per la gioia degli appassionati di atletica sparsi per l'Italia. Tra la pioggia si fanno subito avanti i keniani Meli e Kipkemei seguiti dai nostri azzurri. Alla fine tra i due colored avrà la meglio Meli mentre i nostri La Rosa, Scaini e Di Pardo si piazzeranno rispettivamenti terzo, quarto e quinto. Menzione particolare per il Carabiniere La Rosa, giovane e molto determinato. A livello di squadra, come abbiamo già anticipato, vittoria per le Fiamme Gialle seguite da Carabinieri e Aeronautica.

Cross Lungo donne su 6km, Aniko Kalovics della Cover Mapei di Verbania si aggiudica la prova con alle spalle l'agguerrito terzetto dell'Esercito guidato da un'indomita Romagnolo che cede solo 6 secondi alla più esperta ungherese. Nella classifica a squadre vince l'Esercito, secondo il team storico di Stefano Baldini, la Calcestruzzi Corradini Excelsior e terze le ragazze della Forestale.

Il lungo uomini, la prova per gli uomini duri…e resistenti si è corsa sulla caratteristica distanza dei 10km che sommati al fango hanno di certo rappresentato una prova veramente al limite delle capacità fisiche degli atleti. Vince Gabriele De Nard per le Fiamme Gialle di Ostia lasciando a quasi venti secondi di ritardo il secondo e più giovane Bernard De Matteis; a chiudere il podio Kaddour Slimani portacolori della Cover Mapei di Verbania. Nella classifica per squadre, le Fiamme Gialle dominano davanti ai Carabinieri di Bologna e alla piccola e sorprendente Atletica Potenza Picena, piccola località delle Marche che nel prossimo mese di Marzo avrà l'onore di organizzare e ospitare gli italiani individuali di Cross.

Ad ora di pranzo inoltrata parte il cross corto donne sulla distanza di 4km. Non ce n'è per nessuno, le due sudtirolesi Weissteiner e Rungger, coetanee ed entrambe in forza al Gruppo Sportivo della Forestale arrivano vincenti sul traguardo l'una a cinque secondi dall'altra con il terzo posto per la marocchina Asmae Ghizlane. Nemmeno a dirlo, la classifica a squadre viene vinta dalla Forestale che piazza la terza tirolese Agnes Tschurtschenthaler (cognome più lungo d'Italia) in quinta posizione. Alle loro spalle la squadra dell'Esercito e terzo il Running Club Futura.

Chiude la giornata di gare l'otto chilometri del cross junior uomini. Vince la gara il marocchino del Cus Torino Marouan Razine con un vistoso distacco sul secondo che è Dario Santoro dell'Associazione Gargano 2000. Terzo il bravo Michele Fontana dell'Atletica Lecco Colombo Costruzioni. Nella classifica di società vince per gli juniores la Marathon Trieste seguita dal Cus Torino con Promosport di Campobasso per la terza posizione.

Una bella e faticosa giornata di gare che vedrà il suo bis nell'avvincente campionato italiano individuale del 15 marzo in quel di Potenza Picena (MC) che ospiterà in contemporanea il cross per regioni riservato alle categorie cadetti e cadette.

Nella foto Gabriele De Nard risale la collinetta del tracciato di Campi Bisenzio

Per ulteriori foto scattate da Andrea Bruschettini, [cliccare qui]

Per ulteriori foto scattate da Alessandro Parlante [cliccare qui]

fonte: Redazione
fonte foto: Alessandro Parlante (atleticats.com)

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_8.2.2009.zip (83 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *