PROMOINDOOR 2009

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è conclusa ufficialmente oggi la stagione indoor nella nostra penisola e gli ultimi protagonisti sono stati gli atleti e le atlete della categria cadetti/e (ovvero under 16) che hanno partecipato alla manifestazione PromoIndoor che si è tenuta in parte a Padova (per le rappresentative regionali del centro-nor) e in parte a Ponticelli (per quelle del centro-sud). E' stato un meeting interessante per vedere all'opera tutti i più promettenti talenti del nostro movimento che spesso non ricevono le giuste attenzioni.

 

 

 

 Padova – Raggruppamento Centro-Nord

La formula della manifestazione prevedeva la partecipazione di 2 atleti per gara per ognuna delle 9 rappresentative regionali presenti, sia per i maschi che per le femmine per una presenza di circa duecento atleti. Nello sprint breve dei 60 metri non ci sono state sorprese per quanto riguarda la vittoria, in quanto il baby sprinter emiliano Giovanni Cellario (in gorssa evidenza a gennaio con il record italiano di categoria con 7.15) si è imposto con un ottimo 7.17 sul corregionale Eseosa Desalu miglioratosi fino a 7.26, e tra le ragazze la friulana Sandra Cellamare (7.86) ha avuto la meglio su Ilenia Vitale (7.88). Lo sprint con barriere ha visto la vittoria al "foto-finish" (anche se in serie differenti) del veneto Andrea Baccaglini (8.71) su Giulio Fiore (8.72), mentre al femminile Rebecca Palandri brucia tutte le avversarie con il suo 9.21.

L'unica gara di mezzo fondo erano i 1000 metri e dove segnaliamo tra i maschi un bel 2'44"97 di Michele Scolaro che stacca di un secondo Davide Zinni e il 3'08"05 di Christine Santi che precede di soli 4/10 Sara Froglia.

Nel salto in alto Luca Ferretti si migliora e arriva a valicare 1,86 m lasciando al secondo posto con 1,83 m Mattia Sivelli, mentre Anna Pau fa gara in solitaria già dal primo salto a 1,63 m, cioè misura insormontabile per la sua avversaria Anna Padovan che si ferma a 1,60 m, e arriva a valicare l'asticella posta a 1,66 m.

Molto attesa la gara di lungo dove Riccardo Pagan era accreditato di un ottimo 6,64 m; infatti il ragazzo veneto si è imposto senza problemi ma non ha trovato l'acuto fermandosi comunque ad un buon 6,33 m. Al femminile ottima prova di Ottavia Cestonaro che al primo anno nella categoria si migliora fino ad un interessante 5,50 m staccando di ben 19 cm Arianna Curto.

Nei 3 Km di marcia vittoria in volata di Claudio Caprai con 13'59"57 su Marco Arrigoni di 6/10 sopra i 14' e di Sara Gallino che vince in solitaria con 15'51"62. In evidenza nel getto del peso il favorito Lorenzo Del Gatto che stravince con una ottima "bordata" a 15,86 m. Al femminile fatica più del previsto Leticia Konate che vince comunque con 11,70 m ma viene impensierita da JessieVander che demlisce la sua misura di accredito arrivando a 11,44 m.

 

Ponticelli (NA) – Raggruppamento Centro-Sud

Stessa formula anche per l'incontro tenutosi a Ponticelli, dove hanno preso parte 6 rappresentative maschili e altrettante femminili. Partiamo con la rassegna dei risultati dagli sprinter che si sono sfidati sui canonici 60 metri. Vittoria per Antonio Zibisco con 7.35 e per Sara Agostini con 7.19. Tra gli ostacolisti vittoria del laziale Gabriele Biagioni con 8.81 che precede di 6/100 Matteo Amorusi, mantre tra le ragazze vince Rosa Guida con 9.46.

Bella la gara dei 1000 metri con i primi due atleti sono giunti stacati di soli 3/10. Vince Mirko Romano con un bel 2'43"36. Anche al femminile gara tirata fra le prime due classificate che sulla linea d'arrivo sono staccate di pochi decimi. Prima giunge Erika Picher (al primo anno nella categoria) con 3'08"64, seconda Alessandra Suadoni con 3'09"09.

Nessun acuto nel salto in alto dove le vittorie vanno a Alessia Palmaccio con 1,62 m e Federico Stronati con 1,72 m. Anche nel lungo non si verificano misure eclatanti e i concorsi se li aggiudicano Valerio Di Blasio con 5,66 m e Arianna Musu con 4,82 m.

Il marciatore Matteo Buglione taglia per primo il traguardo dei 3 Km con il tempo di 14'19"77, imitato dalla "collega" Anna Clemente prima con 15'19"55. Anche nella rassegna di Ponticelli il getto del peso regala spunti di interesse notevoli, in questo caso nel concorso femminile dove la reggina Monia Cantarella è stata capace di scagliare il peso a 15,01 metri lasciando le avversarie a diversi metri di distanza. L'atleta calabrese è la campionessa italiana cadette outdoor in carica ed è già stata capace di lanciare il peso da 3 Kg a 15,10 m nel finale di stagione 2008. Sicuramente è la più autorevole candidata ad essere l'erede delle nostre bravissime lanciatrici Legnante e Rosa. Tra i maschi vittoria per Elia Cavalancia con 13,38 m.

 

Risultati completi Padova : www.fidalveneto.it/click_thru.asp

Risultati completi Ponticelli : www.fidal.it/2009/COD1920/Index.htm

 

Nella foto la lanciatrice Monia Cantarella con l'allenatore Franco Raneri

fonte: Redazione
fonte foto: Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *