TREVISO MARATHON : PIOVONO I SUCCESSI DI BOURIFA E GIORDANO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ad una settimana dalla conclusione della maratona di Roma, dominata dagli atleti africani e senza alcuna traccia di azzurri nelle posizioni di vertice, ci ritroviamo alla 6^ edizione della Treviso Marathon, bersagliata dal maltempo ma con classifiche che parlano solo italiano sia al maschile che al femminile.
La motivazione è presto spiegata per la maratona trevigiana, giunta al suo sesto anno di vita e in continua evoluzione numerica ( 4000 gli atleti al via oggi), dopo il successo della la scorsa edizione, suggestiva e dedicata al tricolore con le tre diverse partenze, per il 2009 la 42km più in voga del Veneto torna al “classico” con partenza da Vittorio Veneto e arrivo a Treviso in viale Nino Bixio, non solo, è stata insignita quale prova valida per l’assegnazione del titolo Italiano assoluto e master della specialità, titolo che torna ad assegnarsi in territorio veneto dopo l’edizione 2006 in quel di Padova con il successo di Ruggero Pertile; ecco spiegata la voluta assenza di qualche atleta keniano, per una festa che doveva essere solo azzurra.
Le prestazioni cronometriche sono state di tutto rispetto, nononostante la corsa sia stata condizionata dalla pioggia battente che ha imperversato sul Triveneto nella giornata odierna.
Il nuovo campione italiano è l’inossidabile Migidio Bourifa, vincitore in 2h14’14’’ davanti a Mostafa Errebbah, secondo in 2h15’31’’ la cui resistenza è stata piegata al 39° km dove Bourifa ha compiuto la variazione decisiva per la vittoria. Terzo posto per l’iridato della 100 km il romano Giorgio Calcaterra in 2h20’56’’ un habitué delle maratone settimanali sul piede delle 2h20. Per Bourifa classe 69 la conferma ad alti livelli per un atleta che purtroppo non è mai riuscito ad esprimersi al meglio negli appuntamenti internazionali in maglia azzurra nelle tre convocazioni iridate; per lui secondo titolo tricolore in bacheca dopo Roma 2007.
Al femminile, a sorpresa ma non troppo, titolo che và all’atleta di casa portacolori dell’Industriali Conegliano e già azzura di duathlon Laura Giordano capace di involarsi verso la vittoria già al 25° kilometro, chiudendo la sua fatica in 2h35’36’’ migliorandosi di oltre due minuti. Argento per la keniana di Brescia, azzurra per matrimonio Josephine Wangoi seconda in 2h37’21’’(personale) e bronzo per la mai doma Ornella Ferrara, l’atleta 41 enne capace di un bronzo ai Mondiali di Goteborg nel 1995, azzurra in due olimpiadi (Atlanta 96 e Sidney 2000) e con 2h27’49’’ di personale stabilito a Roma nel 2004, favorita della vigilia oggi fermatasi a 2h42’38’’a concusione della 30^ maratona della carriera.
Oltre alla festa tricolore ampio spazio per gli amanti della 42 km; la Treviso Marathon difatti è gara molto apprezzata dagli amatori che l’hanno soprannominata la “New York d’Italia” per l’elevato numero di spettatori lungo il percorso, nonostante la pioggia così è stato anche oggi.
Appuntamento all’edizione 2010 con i record della manifestazione; 2h10’18” per gli uomini (Benjamin Pseret, Ken, 2007) e 2h28’03” per le donne (Shitaye Gemechu, Eth, 2007) da battere.

Nella foto Migidio Bourifa in occasione della vittoria tricolore a Roma 2007.

RISULTATI

– UOMINI –

1. Migidio Bourifa 2h14:14,

2. Mostafa Errebbah 2h15:31,

3. Giorgio Calcaterra 2h20:56,

4. Hermann Achmuller 2h21:24,

5.  Said Boudalia 2h21:34,

– DONNE –

1. Laura Giordano 2h35:36,

2. Njoki Josephine Wangoi 2h37:21,

3. Ornella Ferrara 2h42:38,

4. Veronica Vannucci 2h43:22,

5. Manuela Manca 2h48:46,

fonte: Redazione
fonte foto: www.functionalpoint.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *