A PADOVA NASCE IL PALAEUGANEO, SABATO LA POSA DELLA PRIMA PIETRA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Franco Arese, Presidente Nazionale della FIDAL, poserà la prima pietra del PalaEuganeo. Saranno presenti: il Presidente della FIDAL Regionale Paolo Valente, la REGIONE Veneto, il CONI e le principali Società sportive cittadine. Una struttura coperta per l’atletica leggera con spazi interni di 120 x 55 metri, le dimensioni di un campo di calcio, con strutture anche per la pratica della ginnastica artistica e con la possibilità di uso per altre manifestazioni, oltre a gradinate che potranno ospitare 700 persone (è stato data prevalenza all’utilizzo dello spazio da parte degli atleti)
 

Questo l’impianto che una volta ultimato, i tempi previsti sono di soli 130 giorni, renderà l’area dello stadio Euganeo uno dei più importanti poli sportivi cittadini.
La struttura sostituirà gli spazi del Foro Boario che hanno consentito, dal 2006 ad oggi di ospitare 30 manifestazioni di atletica leggera organizzate dalla Fidal Regionale, con la presenza di circa 10.000 atleti, 20 scuole impegnate nel progetto in collaborazione con le Fiamme Oro Padova “Fai Atletica non farai panchina” e per tutto l’anno scolastico 2007/8 le lezioni di educazione fisica del Liceo Tito Livio.
 

Tutte queste iniziative sono state attuate in uno spazio “di fortuna” si comprende così ancor meglio quanto potrà essere utilizzato in futuro questo “palazzetto dello sport”
La vicinanza con il casello autostradale ne farà l’impianto per l’atletica leggera più importante di tutto il Nord Italia, utilizzato per la preparazione anche degli atleti italiani, che hanno saputo farsi valere ai recenti campionati europei di Torino, ricordiamo tra tutti la medaglia d’oro della staffetta 4×400 maschile il vicentino Matteo Galvan, oltre a tutti gli atleti di Assindustria, Fiamme Oro, Cus, Libertas e Vis Abano.
 

Un grande regalo per l’atletica e comunque per tutto lo sport cittadino: calcio, rugby, pallavolo, pallacanestro, che potranno attuare la preparazione atletica invernale, oltre alle scuole del quartiere e di tutta Padova.

fonte: Claudio Sinigaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *