XVI GIOCHI DEL MEDITERRANEO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  

logoGDMVenti paesi rappresentati da oltre quattromila atleti nella sedicesima edizione dei Giochi del Mediterraneo. A Pescara si svolge questa prestigiosa manifestazione nata nel 1948 sulla falsa riga dei Giochi Olimpici, disputati per la prima volta nel 1951 ad Alessandria d’Egitto, e riconosciuti dal CIO nel 1952.

Dopo il riconoscimento la bandiera ufficiale dei Giochi e divenuta quella di  tre circoli Olimpici a rappresentare i tre continenti che si affacciano sul mediterraneo, Europa, Africa e Asia, che sì specchiano nel mediterraneo.

L’Italia come naturale, avrà la spedizione più numerosa di sempre 456 atleti, 272 uomini e 184 donne. La delegazione più consistente è quella dell’atletica, settantuno atleti, questo in virtù del fatto che è la disciplina che ha vinto più medaglie nella storia di questi giochi, 369 medaglie.


Il Presidente del CIO, Jacques Rogge, ha elogiato il comitato organizzatore rivolgendo parole di speranza ai terremotati dell’Abruzzo “Sono colpito dalla determinazione e dalla solidarietà degli Italiani: auspico che questi giochi restituiscano un segnale di speranza anche alle persone che hanno sofferto per il recente terremoto, cui offro la mia simpatia e il mio affetto” Ghi ha fatto eco il presidente del Coni, Gianni Petrucci che ha commentato “Stiamo facendo il possibile, quando c’e’ lo sport la vita ricomincia. Con una bella organizzazione e con i risultati l’Abruzzo dimostrerà la propria voglia di rinascere”.


L’atletica scenderà in pista da Martedì 30 Giugno a Venerdì 3 Luglio, quattro intensi giorni in cui i nostri atleti difenderanno i colori dell’Italia, un importante test in vista dei prossimi mondiali di Berlino.

font: Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *