ATHLETISSIMA LOSANNA: TRASCINATA DA BOLT. SCORPACCIATA DI VITTORIE GIAMAICANE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bolt_by_makli.comIn una fredda e piovosa serata nella quale il meeting Athletissima si è svolto, ad illuminare lo stadio ci ha pensato il fulmine giamaicano Usain Bolt, come accade praticamente ogni volta che scende in pista.

Il favoloso 19”59 con cui ha vinto i 200m rappresenta il record del meeting (detenuto da X-Man Carter con 19”63), la quarta prestazione di sempre sulla distanza e il secondo tempo all’anno del 2009, ad 1 centesimo da Tyson Gay, il quale l’ha ottenuto in condizioni ambientali ben più favorevoli in quel di New York.

Non mi aspettavo un buon tempo con queste condizioni atmosferiche; per fortuna non faceva troppo freddo. Ero tranquillo come sempre, perché mi diverto quando corro” ha detto il pluri-primatista mondiale dello sprint. E’ interessante, margine delle sue dichiarazioni, rilevare che il distacco inflitto agli avversari è stato abissale: secondo, a 82/100 si è piazzato il campione olimpico dei 400m LaShawn Merritt.

La serata è proseguita in toni trionfali per la Giamaica, con le vittorie di Asafa Powell nei 100m in un normale 10”07 e Shelly Ann Fraser nella omologa gara al femminile, Kerron Stewart nei 200m femminili con 22”73 e Isa Phillips nei 400hs maschili con un gran 48”18.

Nonostante l’intensificarsi della pioggia a meeting in corso, sono arrivate altre otime prestazioni. Il cubano Dayron Robles ha vinto i 110hs in 13”18 (ottimo, sempre in relazione al meteo) e l’australiana Sally McLellan i 100hs femminili in 12”59.

Si è risolto con una battaglia all’ultimo giro a favore dell’etiope Gelete Burka il duello con la Jamal, per un finale di 4’00”67.

Gran balzo di Yargelis Savigne, che si aggiudica il triplo femminile con 14,91 (seconda miglior misura 2009) e vittoria del lungo maschile di Godfrey Mokoena con 8,05m e vento contrario di 2m/s. Nell’asta maschile, c’era attesa per la prova del giovane francese Renaud Lavillenie che è stato sconfitto per 5cm dal campione olimpico Steve Hooker, capace di 5,75m alla pima prova.

fonte: iaaf
fonte foto: makli.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *