IL COMMENTO DELLA 8° E 9° GIORNATA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quando manca una sola giornata di gara il bilancio quasi definitivo del nostro medagliere è di 22 ori, 16 argenti e 13 bronzi, quindi in totale 51 medaglie. Nell’ottava e nona giornata sono stati conquistati altri 4 titoli, accompagnati da 2 argenti e 6 bronzi. Giovedì vittoria a sorpresa per il triplista Giancarlo CICERI tra gli M50. Mentre nella giornata di ieri tre titoli sono venuti tutti dalle finali dei 400 metri per merito di Enrico SARACENI (il terzo qui a Lahti) negli M45, di Vincenzo FELICETTI (il secondo, con rercord italiano) negli M60 e del portentoso Ugo SANSONETTI (terzo titolo a Lahti) a suon di record mondiale M90 stracciato con 1’35”04.

 

Che SuperUgo SANSONETTI si esalti davanti ad una tribuna gremita è risaputo e in questa occasione ha veramente messo il turbo per andare a prendersi tanti applausi mondiali. Il suo tempo di 1’35”04 ha abbassato di oltre tre secondi quello precedente del tedesco MAHLO; e lo pone nel ruolo di estremo esploratore assoluto della specialità nell’età più avanzata. Va osservato con tanta malinconia che il romano resta l’ultimo guerriero in attività dell’ormai leggendario quartetto formato anche da SOBRERO, COLO’ e MARABOTTI, che dall’inizio degli anni ’90 ha dato grande lustro alla nostra atletica master sulla scena internazionale.

Una delle star della nostra nazionale, Enrico SARACENI, veramente tra i più conosciuti e riconosciuti nell’ambiente, nella sua finale vittoriosa dei 400 metri ha fatto gran passerella lasciando l’avversario più vicino distante circa un secondo. Finisce in 50”29 non lontano dal record mondiale M45 (50”20 outdoor); ma sono stati troppi i turni per aver la necessaria freschezza. Un obiettivo molto probabilmente rimandato a breve.

Al passaggio nella categoria M60 Vincenzo FELICETTI è tornato a primeggiare su 200 e 400 metri, prima agli Euroindoor ed ora ai Mondiali Stadia. Si sentiva nettamente il più forte e così ”il marchigiano di Calabria” è andato soprattutto a caccia del tempo, centrando il notevolissimo crono di 56”77, che gli vale il nuovo record italiano di categoria. La finale dei 400 metri M60 è stata la gara che più s’è tinta di azzurro a Lahti. Infatti il 3° posto (con relativa medaglia di bronzo) è stato di Rudolf FREI (59”08) e subito dietro come 4° è terminato Aldo DEL RIO (59”62). Una grande premessa per la staffetta 4×400 M60 che si correrà oggi.

La vittoria del triplista Giancarlo CICERI nella categoria M50 fa parte delle soprese non messe in conto. Il 2009 del Lombardo era cominciato nel migliore dei modi nel passato nell’inverno: aveva saltato 13,15. ed era finito 3° agli Euroindoor negli M45, non avendo ancora compiuto i 50 anni. Poi però è stato vittima di continui problemi muscolari, tanto da non poter saltare ai Campionati Italiani; lasciando immaginare di dover rinunciare a questi Mondiali. Ed invece…

Passando alle altre medaglie italiane nelle due giornate prese in esame si deve parlare dell’argento di Giuseppe ROVELLI nel pentathlon M90 con il nuovo recor italiano di categoria a 4.017 punti. Un peccato per il lombardo non aver completato il poker di vittorie dopo peso, martello e martellone. Ha dovuto inchinarsi al finnico LOENNROTH, troppo più forte del nostro lanciatore nella sola specialità del giavellotto. Una grande beffa si deve defginire quella di Brunella DEL GIUDICE nel pentathlon lanci delle W65. Perchè la nostra volitiva friulana ha perso il titolo di soli 15 punti (per lei 4.471pt. nuova m.p.i.), a causa di una sua controprestazione nell’ultima gara, quella del martellone, che a Lahti lei ha vinto individualmente. Brunella vanta un record di 14,89 e nella gara incrimitata ha lanciato a 12,61… D’argento anche la partecipazione nella gara dei 20 Km. di marcia M40 per Cristiano ZANOLLI in 1°54’13”, uno dei pochi marciatori italiani presenti a Lahti.

Le 6 medaglie di bronzo sono state quelle messe a segno: dal già citato FREI; ed ancora nei 400 metri M40 da Massimiliano SCARPONI vicino a bucare il “meno50” con il suo record da 40enne di 50”09; nel triplo dal veterano Giorgio BORTOLOZZI (finalmente graziato dagli infortuni) tra gli M70 con 9,37 e tra gli M40 da Paul ZIPPERLE con 12,90; poi nella marcia Km.20 da Alfredo TONNINI nuovamente 3° (dopo i 10 Km. su strada) e dal Team M55 composto da Pierangelo FORTUNATI, Sergio FASANO e Sergio DOMINZI.

In chiave di nuova miglior prestazione italiana ci sono state quelle di: Roberto VAGHI nei 400 metri M70 sceso fino a 1’06”85, 6° nella finale dove il prodigioso Guido MUELLER ha ulteriormente abbassato il record mondiale degli ultra70enni a 59”34 (!!!); e di Carla FORCELLINI 5° nella finale W45 degli 80mt. ostacoli in 13”10 che costiuisce la nuova m.p.i. MF45 pre.

IL MEDAGLIERE ITALIANO DI LAHTI

ORO (22)

M40 – 200m: Massimiliano SCARPONI 22”51

M40 – 5.000m.: Valerio BRIGNONE 14’46”22

M40 – Cross Country: Valerio BRIGNONE 24’07”

M40 – Team Cross Country: V. BRIGNONE – M. VIGLIONE – F. GALASSINI

M45 – 100m.: Enrico SARACENI 11”22

M45 – 200m.: Enrico SARACENI 22”61

M45 – 400m.: Enrico SARACENI 50”29 new

M45 – Alto: Marco SEGATEL 1,84

M50- Triplo: Giancarlo CICERI 12,69 new

M60 – 200m: Vincenzo FELICETTI 25”70

M60 – 400m: Vincenzo FELICETTI 56”77 new

M65 – Lungo: Lamberto BORANGA 5,03

M90 – 100m.: Ugo SANSONETTI 17”82

M90 – 200m.: Ugo SANSONETTI 39”90

M90 – 400m.: Ugo SANSONETTI 1’35”04 new

M90 – Martellone: Giuseppe ROVELLI 8,18

M90 – Disco: Giuseppe ROVELLI 18,16

M90 – Martello: Giuseppe ROVELLI 21,43

M90 – Marcia Km.5: Giovanni VACALEBRE 50’26”36

W35 – 1500m: Paola TISELLI 4’48”97

W40 – 400m. ost.: Cristina AMIGONI 1’06”13

W65 – Martellone: Brunella DEL GIUDICE 13,40

ARGENTO (16)

M35 – Alto: Francesco ARDUINI 1,99

M40 – Marcia Km.20: Cristiano ZANOLLI 1°54’13” new

M40 – 200m: Mauro GRAZIANO 22”77

M90 – Pentalanci: Giuseppe ROVELLI p.4.017 new

W40 – 10000m: Lorella PAGLIACCI 36’10”71

W40 – Team Cross Country: A. AGNESE – F. PINI-PRATO – F. RAGNETTI

W45 – 5000m: Nadia DANDOLO 17’23”08

W45 – Asta: Carla FORCELLINI 2,80

W50 – Cross Country: Maria LORENZONI 30’16”

W50 – Marcia Km.20: Natali MARCENCO 2°06’58”

W60 – Alto: Ingeborg ZORZI 1,27

W65 – Martello: Brunella DEL GIUDICE 34,35

W65 – Pentalanci: Brunella DEL GIUDICE p.4.471

W90 – Peso: Gabre GABRIC 4,73

W90 – Disco: Gabre GABRIC 12,55

W90 – Giavellotto: Gabre GABRIC 7,36

BRONZO (13)

M40- 400m: Massimiliano SCARPONI 50”09 new

M40 – Lungo: Giorgio FEDERICI 6,53

M45 – Triplo: Paul ZIPPERLE 12,90w new

M50 – Alto: Emanuel MANFREDINI 1,78

M55 – Team Marcia Km.20: P. FORTUNATI – S. FASANO – S. DOMIZI new

M60 – 400m: Rudolf FREI 59”08 new

M70 – 200m: Roberto VAGHI 29”07

M70 – Triplo: Giorgio BORTOLOZZI 9,37 new

M75 – Marcia Km.10: Alfredo TONNINI 1°05’47”

M75 – Marcia Km.20: Alfredo TONNINI 2°17’58” new

W35 – 800m: Paola TISELLI 2’21”32

W35 – Country Cross: Sonia MARONGIU 30’27”

W60 – Eptathlon: Ingeborg ZORZI pt.5.352

ALTRI ITALIANI” (3)

2° M55 – Marcia 5000mt: Fabio RUZZIER (Slo) 24’01”86

2° M55 – Marcia Km.10: Fabio RUZZIER (Slo) 49’38”

2° M55 – Marcia Km.20: Fabio RUZZIER (Slo) 1°42’40”

PRIMATI ITALIANI MASTER MIGLIORATI

100mt-MM45: Enrico SARACENI 11”22

100mt-MM90: Ugo SANSONETTI 17”82 (Record Europeo)

400mt-MM60: Vincenzo FELICETTI 56”77 new

400mt-MM70: Roberto VAGHI 1’06”85 new

400mt.-M9M0: Ugo SANSONETTI 1’35”04 new (Record Mondiale)

800mt-MM50: Luigi FERRARI 2’04”83 eg.

Pentalanci-MM90: Giuseppe ROVELLI p.4.017 new

100mt-MF45: Marinella SIGNORI 13”42

5000mt-MF45: Nadia DANDOLO 17’23”08

80mt ost-MF50pre: Carla FORCELLINI 13”10 new

Disco-MF90: Gabre GABRIC 12,55

Pentalanci-MF65: Brunella DEL GIUDICE p.4.471 new

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *